Completate le specifiche di Linux Phone Standards

Completate le specifiche di Linux Phone Standards

Il Linux Phone Standards Forum ha annunciato il rilascio delle specifiche 1.0 di LiPS, una piattaforma che promuove la nascita di uno standard che consenta ad applicazioni e servizi di interoperare su diversi terminali telefonici Linux-based

di pubblicata il , alle 11:29 nel canale Sistemi Operativi
 

Da oggi Linux ha un nuovo standard nel settore mobile. Ad annunciarlo è il Linux Phone Standards Forum (LiPS), un'alleanza di aziende atta alla definizione di uno standard per lo sviluppo di una piattaforma che consenta ad applicazioni e servizi di interoperare su ogni terminale telefonico equipaggiato con Linux. Tra le società aderenti al forum figurano anche Freescale Semiconductors Inc, Texas Instruments e Telecom Italia S.p.A. L'operatore telefonico italiano è uno dei membri fondatori, insieme a France Telecom, Montevista Software e altre società.

Secondo l'annuncio, apparso sulla home page del forum, la prima versione delle specifiche LiPS 1.0 ha come obiettivo di "consentire ai player dell'industria mobile di ottenere un livello base di interoperabilità per le applicazioni e i servizi forniti sui telefoni Linux-based". L'organizzazione sostiene che una piattaforma standard porterà beneficio sia ai produttori hardware e software, riducendo costi e tempi di sviluppo, sia agli utenti finali che saranno liberi di utilizzare le stesse applicazioni su dispositivi diversi.

Le specifiche 1.0 di LiPS includono le linee guida per l'implementazione dei servizi di telefonia e messaggistica, del calendario, dell'agenda degli appuntamenti, dell'interfaccia utente e della rubrica. Lo scopo del rilascio di questa prima specifica è favorire l'interoperabilità tra i diversi prodotti di telefonia mobile basati su linux, incentivando lo sviluppo di un nuovo ambiente, dove non vengono re-implementati programmi già esistenti, ma dove si cerca di fare convergere tecnologie e componenti di diversa provenienza già esistenti e collaudati.

L'approccio di LiPS è per alcuni aspetti simile a quello della piattaforma Android di Open Handset Alliance: entrambi i progetti puntano a ridurre la frammentazione esistente tra le piattaforme Linux-based per dispositivi mobile. LiPS però lo fa attraverso l'utilizzo di standard aperti e tecnologie già esistenti, mentre Android punta realizzazione di una nuova piattaforma condividendo il codice sotto la licenza Open Source Apache.

I membri dell'alleanza LiPS attualmente stanno lavorando per dotare la propria piattaforma di un application framework, delle API relative alla gestione dei servizi e di un sistema per il testing e la certificazione dei dispositivi, delle applicazioni e dei servizi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

22 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
MaxArt10 Dicembre 2007, 11:40 #1
Quanti telefoni con SO Linux esistono, in percentuale?
ripe10 Dicembre 2007, 11:45 #2
Secondo me che questi consorzi si perdono troppo nella definizione di standard, architetture, framework e poco sulla soluzione di problemi reali degli utilizzatori...

I pochi palmari/telefoni con una versione di Linux completa (non customizzata e chiusa dal produttore) si sono rivelati all'atto pratico non molto versatili.
Xeus3210 Dicembre 2007, 11:47 #3
zero per adesso (ho ci sono ma sono rarissimi) ma se pensi che il mercato router e' padroneggiato da linux e che nel tomtom c'e' linux. Le speranze sono possibili!
Massimo8710 Dicembre 2007, 11:53 #4
Originariamente inviato da: Xeus32
zero per adesso (ho ci sono ma sono rarissimi) ma se pensi che il mercato router e' padroneggiato da linux e che nel tomtom c'e' linux. Le speranze sono possibili!


eh?
che io sappia c'è Windows CE sopra..
freeeak10 Dicembre 2007, 12:11 #5
x massimo87

forse tu hai un palmare con windows ce e sopra ci gira tomtom... xeus32 parlava dell'apparecchio completo della tomtom tipo questo
http://www.maxkava.com/2005/12/apri...-tuo-linux.html

(prima voce con google,tomtom+linux)
muten8410 Dicembre 2007, 12:12 #6
l'importante non è guardare oggi quanti dispositivi con SO Linux esistono ma apprezzare il lavoro di questa alliance che primo punta alla concorrenza in termini implementativi e di performance, visto che da come ho capito questa specifica si azzufferà con la piattaforma Android di Google, secondo, permetterà agli sviluppatori di produrre software con il massimo rapporto tra costi e tempi agevolando la produzione si pianifica già una buona risposta a quella che sarà poi la domanda degli utenti e credetemi la domanda ci sarà!

palmy10 Dicembre 2007, 12:30 #7
Originariamente inviato da: ripe
Secondo me che questi consorzi si perdono troppo nella definizione di standard, architetture, framework e poco sulla soluzione di problemi reali degli utilizzatori...


Come fai a fare un'affermazione del genere?!...probabilmente perché non hai mai progettato un software o programmato in vita tua, altrimenti ti renderesti conto di quanto sono importanti le specifiche standard alle quali aderire nell'ingegnerizzazione del software!...come farebbe la gente a parlare e comunicare senza l'accordo su un metodo di linguaggio comune?
Le piatteforme Linux non si sono fino ad ora rivelate sufficientemente performanti proprio per la mancanza di punti guida comuni.

Originariamente inviato da: MaxArt
Quanti telefoni con SO Linux esistono, in percentuale?


Sono pochi i cellulari anche se marchi come Motorola ci stanno puntando molto.
Rimarresti stupito di quante prodotti elettronici di uso più o meno comune hanno come sistema operativo Linux (dai forni a microonde alle sonde della NASA).

Originariamente inviato da: muten84
l'importante non è guardare oggi quanti dispositivi con SO Linux esistono ma apprezzare il lavoro di questa alliance che primo punta alla concorrenza in termini implementativi e di performance, visto che da come ho capito questa specifica si azzufferà con la piattaforma Android di Google, secondo, permetterà agli sviluppatori di produrre software con il massimo rapporto tra costi e tempi agevolando la produzione si pianifica già una buona risposta a quella che sarà poi la domanda degli utenti e credetemi la domanda ci sarà!


Quoto in pieno, soprattutto sul fatto che prima o poi dovranno scontrarsi con la piattaforma Android (che personalmente non apprezzo troppo a causa degli standard non sempre molto aperti).
soulplace10 Dicembre 2007, 12:31 #8
a dir la verità molti nokia (credo praticamente tutti i nuovi) montano s.o. derivati da Linux, ma anche tante altre aziende si stanno interessando a questo s.o.
palmy10 Dicembre 2007, 12:44 #9
Originariamente inviato da: soulplace
a dir la verità molti nokia (credo praticamente tutti i nuovi) montano s.o. derivati da Linux, ma anche tante altre aziende si stanno interessando a questo s.o.


È vero che la Nokia si sta interessando (e fra i grossi marchi forse è stata la prima) a Linux, ma ad eccezione degli N700 e N800 (che non sono neppure telefoni cellulari) tutti i Nokia usano SymbianOS (sviluppato dalla stessa Nokia), compresi i più recenti tipo N95.
II ARROWS10 Dicembre 2007, 14:07 #10
Sonde della NASA...

Credici, mi raccomando.



E anche il fatto che su un router ci sia Linux ho i miei dubbi...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^