Da Microsoft uno strumento per non installare i Service Pack

Da Microsoft uno strumento per non installare i Service Pack

Microsoft ha annunciato la disponibilità di un componente che permette di evitare l'installazione automatica dei Service Pack per Windows Vista e Windows Server 2003

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 11:56 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Microsoft ha distribuito negli scorsi giorni un apposito strumento utile per evitare l'installazione automatica del Service Pack 1 dedicato a Microsoft Windows Vista e del secondo Service Pack per Windows Server 2003. I due aggiornamenti appena citati sono attesi nei prossimi mesi.

A questo indirizzo Microsoft rende disponibile per il download  Windows Service Pack Blocker Toolkit la cui installazione permette di posticipare l'adozione dei due service pack per un anno: questo è l'intervallo di tempo massimo concesso da Microsoft per la proroga.

La casa di Redmond con la distribuzione del Windows Service Pack Blocker Toolkit intende evitare possibili problemi di incompatibilità tra il nuovo codice e soluzioni sofware proprietarie. Nei 12 mesi di proroga le aziende, vere destinatarie dello strumento, avranno la possibilità di testare e verificare l'impatto dei due service pack con le proprie infrastrutture.

Ulteriori dettagli sono disponibili in questo articolo presente su Microsoft TechNet.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

42 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
zanardi8410 Dicembre 2007, 12:06 #1
non so, ma ho come l'impressione che il primo service pack non migliorerà molto le condizioni attuali di Vista.
Se viene rilasciato un tool che impedisce l'install automatico, vuol dire che M$ mette già le mani avanti.
freeeak10 Dicembre 2007, 12:08 #2
quindi se dopo 12 mesi il service pack non gli piace, se lo prende comunque...
Pier de Notrix10 Dicembre 2007, 12:08 #3
Questa sì che è bella!

A Redmond si respira aria di umiltà... sarà che Windows Vista ha deluso anche le aspettative degli addetti ai lavori?
Avrebbero fatto meglio a vendere CD solamente con l'interfaccia Aero... per XP!
Motosauro10 Dicembre 2007, 12:12 #4
Originariamente inviato da: Pier de Notrix
Questa sì che è bella!

A Redmond si respira aria di umiltà... sarà che Windows Vista ha deluso anche le aspettative degli addetti ai lavori?
Avrebbero fatto meglio a vendere CD solamente con l'interfaccia Aero... per XP!


E come spingevano la gente a buttare i pc vecchi?
Dumah Brazorf10 Dicembre 2007, 12:13 #5
Se ho settato l'aggiornamento secondo mio volere (avvertimi ma non scaricare ne installare, decido io) non dovrebbe bastare?
APekos10 Dicembre 2007, 12:14 #6
Sarà invece che a Redmond sanno che le aziende prima di installare patch e service pack vogliono testare TUTTI gli ambienti presenti nella propria rete?
filippo197410 Dicembre 2007, 12:14 #7

SP2 per Windows Server 2003?

Nell'articolo credo ci sia una piccola imprecisione. Si parla del Service Pack 2 per Windows Server 2003, ma questo service pack è già fuori da un po', quindi in realtà suppongo si volesse intendere un ipotetico Service Pack 3 (che può avere senso, visto che anche Windows XP avrà a breve un Service Pack 3).

Ciao
Filippo
farinacci_7910 Dicembre 2007, 12:20 #8

Perchè criticare?

Mi sembra una cosa sensata questa mossa.
Rircodate quanti problemi con alcuni programmi una volta installato il SP1 ma soprattutto il SP2 per XP?
A lavoro abbiamo dovuto inibire l'installazione del SP2 per XP perchè il programma principale che utilizziamo non era compatibile con il nuovo firewall, neanche se lo si disabilitava....e non è certo colpa di MS!!!!

Se vogliamo dire che MS con questa mossa mette le mani avanti siamo d'accordo, ma solo riferendosi al fatto che i cambiamenti/migliorie che verranno apportati potrebbero non essere compatibili con alcuni software.
Non si può parlare di colpe, ma di "necessari adeguamenti"
coschizza10 Dicembre 2007, 12:39 #9
Originariamente inviato da: Dumah Brazorf
Se ho settato l'aggiornamento secondo mio volere (avvertimi ma non scaricare ne installare, decido io) non dovrebbe bastare?


questi blocchi erano stati fatti anche per altri sp microsoft, non servono nel tuo caso specifico ma per le aziende che hanno abilitato il servizio di aggironamento automatico direttamente sul sito microsoft e quindi non hanno nessun controllo sulle patch che vengono scaricate e installate.

in condizioni normali dove l'utente puo decidere cosa installare o per chi in azienda usa il servizio wsus il blocco non ha motivo di esistere.
Francesco Ridolfi10 Dicembre 2007, 12:41 #10

Prima di criticare bisogna provare

Vi chiedo scusa ma vorrei solo spendere una mezza parola a favore di Vista, pur rischiando di essere impopolare. In primo luogo io uso vista da circa due mesi stressando spesso e volentieri il sistema con applicazioni di eleborazione grafica e non ho riscontrato alcun tipo di problema anzi la stabilità e l'affidabilità è nettamente superiore a Xp. Il problema reale è che Vista ha cambiato molte delle cose cui un utente Xp era abituato ma questo non vuol dire che siano sbagliate. Fino ad oggi non ho mai commentato il nuovo Os perché secondo me vale il buon vecchio adagio provalo prima di giudicarlo. Molte volte viene criticato ma non conosciuto, ci sono strumenti veramenti interessanti e le innovazioni non si limitano affatto alla sola interfaccia Aero. Per quanto riguarda il Service pack è normale che si adotti una politica del genere. Ancora molte applicazioni usate dalle aziende non sono pienamente compatibili con il nuovo sistema tanto da spingere le aziende stesse ad un upgrade molto lento, in queste condizioni è normale che la Microsoft dia la possibilità alle aziende di stabilizzare la propria rete informatica prima di rigenerare tutto con Vista sp1. Grazie

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^