Razorback offline: intervento della polizia elvetica e belga

Razorback offline: intervento della polizia elvetica e belga

Il famoso network di server Razorback è sparito dalla rete eMule in seguito a un intervento delle Autorità elvetiche e belga.

di pubblicata il , alle 11:39 nel canale Programmi
 
I noti server Razorback2 utilizzati da milioni di utenti P2P del network eDonkey sono letteralmente spariti dalla rete.
Le autorità Belga in collaborazione con la Polizia Elvetica hanno bloccato le attività e lo stesso Amministratore della società pare essere in stato di fermo.

La Motion Picture Association (MPA) si è dichiarata estrememente soddisfatta per l'iniziativa delle autorità e segnala che Razorback è uno dei principali canali di diffusione di contenuti illegali.

Il network eDonkey per sua caratteristica indicizza i contenuti disponibili sui pc dei propri utenti e di fatto non memorizza sul server i contenuti, ma permette ai vari client di scambiarsi files. Questo è il grande dilemma del P2P in cui di fatto sul server ci sono ben poche tracce.

A questo indirizzo sono disponibili ulteriori informazioni, tra cui anche un comunicato stampa MPA in cui vengono descritte le ragioni delle major.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

216 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
AndreaG.22 Febbraio 2006, 11:43 #1
...quali sono i paesi al mondo che "sorvolano" su queste faccende? Qualcuno lo sa?
ronthalas22 Febbraio 2006, 11:43 #2
in pratica hanno sequestrato un server in cui sono indicati e indicizzati solo dei nomi di files e cose simili, ma nulla di materialmente illegale...
sarà la stessa fine per i DonkeyServer?
Haran Banjo22 Febbraio 2006, 11:46 #3
Non c'è molto da dire... il dio del terzo millennio è senza dubbio il denaro. L'avidità è la virtù ad esso collegata.
ronthalas22 Febbraio 2006, 11:48 #4

x AndreaG

forse i paesi del mondo islamico potrebbero sorvolare tranquillamente su queste cose "occidentali"... ovvio però nessuno potrebbe aspettarsi di trovare materiale porno su questo tipo di reti... anzi, c'è il rischio di trovare un po' di censura...

Nessun P2P russo finora?
Nenco22 Febbraio 2006, 11:49 #5
Originariamente inviato da: ronthalas
in pratica hanno sequestrato un server in cui sono indicati e indicizzati solo dei nomi di files e cose simili, ma nulla di materialmente illegale...
sarà la stessa fine per i DonkeyServer?

Se alla fine avrà ragione la MPA gli altri server cadranno tutti uno dopo l'altro! (fortunatamente siamo già arrivati al kad 2.0!)
Certo che non ne hanno scelto mica uno a caso!
21-5-7322 Febbraio 2006, 11:49 #6
Cmq in questo momento Razorback2 e' online.
massidifi22 Febbraio 2006, 11:50 #7
Ecco perchè da ieri non compare più nella lista dei sever!!!
Una grande perdita
ma come recita il proverbio: Morto un Papa se ne fa un'altro!
haveacigar22 Febbraio 2006, 11:51 #8
arghhhh......!!!

speriamo che quest'operazione di polizia non sia convalidata dalle autorità giudiziarie....

nel caso in cui dovessero averla vinta su razorback temo un effetto a catena in tutta la rete p2p di emule.....

e sinceramente sono troppo affezionato alla pirateria e alla diffusione di file coperti da copyright....con tutta onestà è un reato che a me piace molto...
royal22 Febbraio 2006, 11:52 #9
bah

è solo polvere negli occhi.
the.smoothie22 Febbraio 2006, 11:52 #10
Dannati! Tra poco grazie alle loro politiche di protezione dei contenuti digitali su internet non si potrà più fare niente!

Già stanno sperientando la via dei francobolli digitali!

Le cosidette vie di mezzo non esistono! O anarchia totale o chiusura dei server utili!

Ciauz!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^