Microsoft: futuro incerto per Palladium? Forse sì

Microsoft: futuro incerto per Palladium? Forse sì

Nelle scorse ore si sono registrate alcune indiscrezioni secondo cui il futuro di Palladium è in forse; Microsoft interessata alle tecnologie No Execute implementate sui recenti processori

di pubblicata il , alle 11:51 nel canale Programmi
Microsoft
 

Nelle scorse ore si sono registrate alcune indiscrezioni secondo cui il futuro di Palladium è tutt'altro che definito. Mario Juarez, product manager della business unit Microsoft dedicata alla sicurezza, ha affermato che Microsoft non ha ancora stabilito quali tecnologie legate al progetto "Next-Generation Secure Computing Base" (NGSCB) verranno integrate in Longhorn.

Dichiarazioni pesanti che fanno eco alle polemiche dello scorso anno quando il progetto Palladium (nome più umano con cui ci si riferisce a NGSCB) venne annunciato, tale progetto va infatti a toccare temi decisamente delicati come la privacy, la sicurezza ed alcune scelte "obbligate" imposte all'utente.

Le tecnologie NGSCB implicano uno stretta iterazione tra software ed hardware, quest'ultimo non sarà più libero di eseguire codice e relative applicazioni, ma dovrà essere "autorizzato" (semplicando molto i concetti) dalla componente software.
Pur presentato con i migliori propositi legati alla sicurezza, alla lotta agli illeciti ecc., sin dalle prime ore Palladium è stato accusato di ledere alla libertà ed alla privacy. L'utente infatti non sarebbe più libero di installare ed utilizzare hardware e software a piacimento, ma sarebbe obbligato a scegliere componenti "Palladium compatibili".

Juarez ha affermato che gli sviluppatori ed i partner di Microsoft non hanno mai accettato di buon grado il progetto NGSCB ed il lavoro di riscrittura del codice utilizzando nuove API, per tal motivo Microsoft avrebbe frenato l'entusiasmo rallentando i tempi d'adozione delle nuove tecnologie.

Microsoft si rivolge con interesse alle nuove tecnologie NX (No Execute), implementate a livello di processore e sviluppate per aumentare la sicurezza; l'adozione di tali nuove funzionalità ha un orizzonte temporale più vicino infatti i prossimi service pack per Windows XP e Windows 2003 Server ne implemeteranno il supporto.

Le tecnologie NX non permettono l'esecuzione di codice ritenuto dannoso per il sistema (evitano il cosidetto "buffer overflow"): banalizzando il concetto, essi rappresentano una sorta di antivirus hardware. Sottolineamo però che NX non è l'unica novità in ambito si sicurezza, infatti stanno nascendo molte altre features implementate sui chipset le cui potenzialità sono molto elevate. A questo indirizzo. è disponibile un approfondimento relativo alle scelte di AMD.

Parecchie fonti di informazione hanno interpretato le parole di Juarez come una battuta di arresto per il progetto Palladium, un cambio di rotta importante; in seguito a tali notizie Microsoft ha rilasciato nuove dichiarazioni specificando che lo sviluppo di NGSCB continua, ma essendo cambiato pesantemente lo scenario relativo all'hardware disponibile, alcune linee guida del progetto devono essere riviste.

Pur non avendo la certezza in merito al futuro di Palladium ed alla sua implemetazione nelle future beta di Longhorn, traspare un dato chiaro e incostentabile: ciò che nel 2003 era stato annunciato come un futuro sicuro e irreversibile, oggi viene messo in discussione dalle stesse fonti Microsoft.

Ulteriori informazioni sono disponibili a questo indirizzo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

73 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
sidewinder06 Maggio 2004, 11:59 #1
be se per usare longhorn ci vuole una macchina come questa:
---
Microsoft is expected to recommend that the "average" Longhorn PC feature a dual-core CPU running at 4 to 6GHz; a minimum of 2 gigs of RAM; up to a terabyte of storage; a 1 Gbit, built-in, Ethernet-wired port and an 802.11g wireless link; and a graphics processor that runs three times faster than those on the market today.
---
dovremmo buttare via tutto il parco hw attuale.

L'articolo completo su: http://www.microsoft-watch.com/arti...,1581842,00.asp

DevilsAdvocate06 Maggio 2004, 12:00 #2
SI al freeware, allo sviluppo "casalingo" dei programmi,
alla possibilita' di sostituire i programmi Microsoft con quelli che piu' mi (ci) piacciono.
Vedremo queste tecnologie NX cosa combinano..... se limitano uno dei punti di cui sopra sara' bene che si possano disattivare dal BIOS.
KVL06 Maggio 2004, 12:02 #3
Forse NX è cosa buona, ma Palladium decisamente mi sembra oltre misura... Se la Pirateria è così importante per loro, perchè hanno implementato una "protezione" leggi WPA solo 15 anni dopo l'uscita del primo SO? Non mi facciano rider, per cortesia, finchè ha fatto loro comodo, hanno lasciato il loro Winzozz sprotetto in modo che si diffondesse (permettetemi il paragone un po' azzardato: come un virus [NIENTE FLAME]), ora, ci vednono la cura... Mah, ben vengano le protezioni HW, ma nei limiti del ragionevole.
LASCO06 Maggio 2004, 12:04 #4
E' quello che sta accadendo da un pò e che accadrà sempre di più in futuro in quest'ambito tecnologico. Ricerca di maggiore sicurezza, maggiore lotta alla pirateria, diffusione di software illegale, ecc., tutto ben voluto dalla maggior parte degli utenti, penso, se non per il fatto che poi le decisioni spesso non sono concertate con tutte le parti in causa e vengono fuori sempre interessi privati che portano a scelte che possono ledere le libertà digitali, la privacy , ecc.
Ciò può accadere anche con altri mezzi, cioè quelli legali ....
phobos0406 Maggio 2004, 12:08 #5
Datti una mossa MICROSOFT e fai uscire sta cazzo di SP2!!!
KVL06 Maggio 2004, 12:14 #6
"Datti una mossa MICROSOFT e fai uscire sta cazzo di SP2!!!"
Utilità del commento?
Mad Penguin06 Maggio 2004, 12:14 #7
Originariamente inviato da KVL
Forse NX è cosa buona, ma Palladium decisamente mi sembra oltre misura... Se la Pirateria è così importante per loro, perchè hanno implementato una "protezione" leggi WPA solo 15 anni dopo l'uscita del primo SO? Non mi facciano rider, per cortesia, finchè ha fatto loro comodo, hanno lasciato il loro Winzozz sprotetto in modo che si diffondesse (permettetemi il paragone un po' azzardato: come un virus [NIENTE FLAME]), ora, ci vednono la cura... Mah, ben vengano le protezioni HW, ma nei limiti del ragionevole.


Beh riguardo al metodo di diffusione di windows il buon vekkio zio bill lo ha gia fatto con il dos.... ha aspettato diventasse lo standard e poi ha cominciato a farlo pagare bello salato... mah....
magilvia06 Maggio 2004, 12:16 #8
Ottimo! Ragazzi continuiamo a combattere contro questi soprusi alla libertà individuale. Forse qualche risultato riusciremo a ottenerlo!
Lucrezio06 Maggio 2004, 12:22 #9
sp2 per winXP?
sei stato su windows update di recente?
sidewinder06 Maggio 2004, 12:28 #10
e poi bisogna considerare che puo diventare una arma a doppio taglio. Se i cracker riescono a prendere codici validi e se mettono nel loro malware, sarebbbe anche peggio perche tutti crederanno SW protetto via hw = sw sicuro

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^