Importante accordo tra Intel e VMware

Importante accordo tra Intel e VMware

Intel investe ingenti somme in VMware: la virtualizzazione è sempre più strategica

di pubblicata il , alle 11:59 nel canale Programmi
IntelVMware
 

Intel ha recentemente siglato un accordo con VMware che intende rafforzare la collaborazione e lo sviluppo di nuove tecnologie tra le due aziende. Come riporta il New York Times, con un investimento pari a  218,5 milioni di dollari Intel si è garantita la presenza di un proprio rappresentante all'interno del consiglio di amministrazione.

VMware, la cui proprietà è di EMC a cui va il merito di aver notevolmente incrementato il business, si trova oggi a fronteggiare la concorrenza di XenSource, SWsoft e Microsoft. La casa di Redmond, infatti, con il rilascio di Windows Server 2008 presenerà sul mercato le tecnologie di virtualizzazione Viridian.

Poco dopo l'annuncio ufficiale di Intel e VMware, SWsoft ha diramato una nota in cui si ribadisce che anch'essa ha beneficiato di un investimento da parte di Intel. Ricordiamo che SWsoft controlla anche la promettente Parallels e sviluppa le soluzioni Virtuozzo.

Con questo ingente investimento Intel intende rafforzare la propria partnership con VMware, una delle società più attiva nell'emergente settore della virtualizzazione, e conferma, qualora ve ne fosse bisogno, che in futuro tali tecnologie avranno un ruolo strategico.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
marcurs11 Luglio 2007, 12:18 #1
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
[...] Ricordiamo che SWsoft controlla anche la promettente Parallels e sviluppa le soluzioni Virtuozzo.[...]


Mai sentito... complimenti per il nome!
scusate ma non ho resistito!
demon7711 Luglio 2007, 12:21 #2
Mamma mia.. spero non si cominci a litigare con gli standard!!
Già il sistema di virtualizzazione è abbastanza complesso... ci manca solo che lo incasinano ancora di più con 50 formati proprietari..
coschizza11 Luglio 2007, 12:40 #3
Originariamente inviato da: demon77
Mamma mia.. spero non si cominci a litigare con gli standard!!
Già il sistema di virtualizzazione è abbastanza complesso... ci manca solo che lo incasinano ancora di più con 50 formati proprietari..


il fatto è che la virtualizzazione non si basa su degli standard, ognuno dei vari contendenti la fa seguendo delle basi diverse e con implementazioni altrettanto diverse, alla fine ognuna ha dei vantaggi o svantaggi.

quindi prodotti diversi per mercati diversi, in questo caso il fatto che ci siano piu formati è un bene perche altrimenti saremmo obbligati a usarne 1 solo che pero non è detto vada sempre bene.
demon7711 Luglio 2007, 12:46 #4

@ coschizza

Hai ragione però c'è davvero un rischio di "minestrone" che potrebbe far affiorare non pochi problemi all'utente finale..

L'ideale (ma non per fini economici) è una sinergia al fine di arrivare QUANTOMENO ad una sorta di piattaforma comune che faccia da base di lavoro per lo sviluppo...

questi invece lavorano a porte chiuse..
lorenzo99911 Luglio 2007, 13:58 #5

il metodo Virtuozzo

il segreto, è la mozzaareellaa
bfg900011 Luglio 2007, 17:54 #6
io vedo solo VMware ovunque.... praticamente sono loro lo standard
Scruffy11 Luglio 2007, 22:38 #7
quello che si deve migliorare è la gestione delel periferiche... sarebbe bello avere esempio 2 os e fare come si se ha 2 account utenti aperti. tutti e 2 con driver perfettamente installati ecc ecc.
Ratatosk12 Luglio 2007, 08:35 #8
Originariamente inviato da: marcurs

Mai sentito... complimenti per il nome!
scusate ma non ho resistito!


E' piuttosto famoso in ambito ISP :>

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^