60 milioni di Microsoft Windows pirata

60 milioni di Microsoft Windows pirata

Windows Validation Tool ha rilevato oltre 60 milioni di sistemi pirata

di pubblicata il , alle 09:51 nel canale Programmi
MicrosoftWindows
 

Microsoft ha svelato i risultati dell'iniziativa WGA: fino ad ore oltre 60 milioni di sistemi verificati utilizzano una licenza non regolare. WGA e più in particolare Windows Validation Tool sono iniziative avviate da Microsoft per sensibilizzare l'utenza nei confronti della legalità e dell'importanza di possedere software originale.

Dalle informazioni disponibili su Softpedia.com si evince che Microsoft ha ammesso l'esistenza di "falsi positivi" e cioè di sistemi regolari identificati da Windows Validation Tool come illegali. Questi problemi sono stati risolti e sono da imputare puramente ad un errore di data entry.

WGA è da qualche tempo al centro dell'attenzione anche per questioni legali. Alcuni utenti hanno ravvisato nel comportamento di Windows Validation Tool alcuni dettagli inaspettati per i quali hanno chiesto l'interessamento della giustizia. In merito a questa vicenda si è in attesa di eventuali risvolti

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

252 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Kintaro7025 Luglio 2006, 09:54 #1
Speriamo si ponga rimedio a questo abuso da parte di chi sviluppa SO. Corretta la posizione di non distribuire assistenza alle copie pirata, ma la privacy è un nostro diritto.
Alieno25 Luglio 2006, 10:00 #2
Di cui per altro il 99,9% in Italia...
Kintaro7025 Luglio 2006, 10:00 #3
E comunque bisogna ricordare che da sempre la fortuna e la diffusione di MS sono legate alla pirateria, come del resto il successo di Sony con la prima versione di PlayStation, quindi se non si lamentavano prima quando cavalcavano l'onda per annientare la concorrenza non vedo in virtù di che diritto possano violare la nostra privacy per svolgere la loro funzione di polizia legalmente non riconosciuta (non mi sembra che MS abbia incarichi di Interpol).
Paganetor25 Luglio 2006, 10:03 #4
privacy un paio di palle (scusa il francesismo)

se ti connetti con una copia pirata ai server microsoft per scaricare gli aggiornamenti dai in automatico l'ok per verificare le condizioni del sistema (principalmente le patch già installate) e se per caso quella copia risulta non originale dovrebbero bloccartela!

altro che sputare su MS e poi lamentarsi se non ti fanno usare il loro sistema operativo...

compratelo originale e vivrete felici.

altrimenti passate a apple o a linux e vivete altrettanto felici

ma non diciamo che MS non può far nulla contro la pirateria, per favore...
Davis525 Luglio 2006, 10:03 #5
ma i 60 milioni sono solo in italia? perche' non guardano i dati dei PC venduti senza sistema operativo... secondo voi sono tutti passati a linux? siiiii...

ditelo alle aziende...
VegetaSSJ525 Luglio 2006, 11:05 #6
60 milioni e 1. il mio non è stato contato.
soft_karma25 Luglio 2006, 11:06 #7
Perché non fanno un condono? Vendono windows XP pro con il solo supporto patch sicurezza a 25€... Vedrai quante copie venderanno
Avatar025 Luglio 2006, 11:11 #8
assolutamente d' accordo con karma :o
Paganetor25 Luglio 2006, 11:12 #9
condono a 25 euro? magari!

il problema è "solo" per quei poveracci che l'hanno comprato originale...

naaaaaaaa, se lo vuoi lo compri e lo paghi. se lo trovi troppo costoso (ha comunque un prezzo abbordabile) allora non lo installi... easy
Kintaro7025 Luglio 2006, 11:17 #10
Per Paganetor
Un paio di palle che vadano a vedere che programmi ho installato (oltre agli applicativi MS che può anche essere legittimo) sul Mio e ripeto Mio PC è come dire visto che hai comprato un TV Sony vediamo le marche di tutti i tuoi elettrodomestici

vedere per credere:

http://www.weblord.it/web/article12.html

comunque inserisco un passaggio molto significativo:

Secondo il sito tedesco, le informazioni trasmesse ai server di Redmond non includono soltanto alcuni dettagli sui software di Microsoft, come i numeri di versione di Windows, Internet Explorer e Outlook Express, ma anche informazioni relative a programmi di terze parti installate sul computer dell'utente.

Se avere la copia legale vuol dire essere disposti a calar le braghe davanti allo Zio Bill ti rispondo che io ho la copia legale, ma l'inchiappettata prendila tu visto che sei fiero della politica MS.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^