Nuove versioni di processore Turion 64 X2 a 65 nanometri

Nuove versioni di processore Turion 64 X2 a 65 nanometri

AMD si prepara a presentare nuove cpu Turion 64 X2 con tecnologia produttiva rinnovata, nell'obiettivo di meglio contrastare le piattaforme Santa Rosa

di pubblicata il , alle 10:18 nel canale Portatili
AMD
 

Varie indiscrezioni pubblicate on line nelle ultime settimane indicano come il debutto della nuova piattaforma Intel per sistemi notebook, nota con il nome di Santa Rosa, sia previsto per il mese di Maggio. Con questa piattaforma debutteranno nuove versioni di processore Merom, un chipset rinnovato e nuove schede di rete.

AMD ha intenzione di continuare a proporre le proprie soluzioni Turion 64 X2 quale alternativa, nel segmento notebook, alle cpu Core 2 Duo. Stando alle informazioni anticipate dal sito HKepc a questo indirizzo, AMD sta preparando il debutto delle cpu Turion 64 X2 costruite con tecnologia produttiva a 65 nanometri.

Il nuovo processo produttivo, utilizzato da alcuni mesi anche per i processori AMD desktop della serie Athlon 64 X2, permetterà ad AMD sia di incrementare le frequenze di clock massime di questi processori che di contenere i costi produttivi e i consumi di funzionamento rispetto a quanto ottenuto sino ad ora con la tecnologia a 90 nanometri.

AMD dovrebbe presentare una versione TL-66 delle proprie cpu Turion 64 X2, caratterizzata dalla frequenza di clock di 2,3 GHz e dal memory controller compatibile con memorie DDR2-800. Assieme a questo processore AMD presenterà anche altre 5 versioni di processore Turion 64 X2 con clock da 1,8 Ghz a 2,2 GHz, tutte con tecnologia a 65 nanometri e supporto alla memoria DDR2-800. Tutte queste cpu integreranno cache L2 da 512 Kbytes per ciascuno dei due core.

La nuova tecnologia produttiva permetterà ad AMD di proporre questi processori con un TDP massimo pari a 31 Watt, contro i 35 Watt indicati per la cpu Turion 64 X2 TL-60 da 2 GHz di clock attualmente in commercio, costruita con tecnologia produttiva a 90 nanometri.

AMD, inoltre, cercerà di promuovere al meglio le vendite dei propri processori Turion 64 X2 fornendo ai propri clienti un bundle tra processore e chipset, nell'ottica di spingere la propria piattaforma in tutti i suoi componenti. Accanto al bundle troveremo nuovi livelli di prezzo, manovra non nuova in AMD che ha tagliato solo alcuni giorni fa i prezzi delle proprie cpu per sistemi desktop.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

18 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
dema8612 Aprile 2007, 10:34 #1
Sinceramente mi aspettavo qualcosa di più... da 35 watt a 31 il progresso non è granché!
iltoffa12 Aprile 2007, 10:42 #2
beh', un 10% non è male, anche perchè secondo me è difficile togliere tanti watt di consumo quando sono già così pochi
Cimmo12 Aprile 2007, 10:59 #3
10% poco??
faber8012 Aprile 2007, 11:17 #4
vedremo in prestazioni cosa vale questo "restyling" del turion (alcuni processori Amd, passati da 90nm a 65 nm nn hanno guadagnato granchè: per ora mi sembra solo un diversivo in attesa di novità vere
lucusta12 Aprile 2007, 11:22 #5
bhe', passare da 2.3 a 2ghz e nel contempo abbassare i consumi da 35 a 31W non e' pochissimo, contando anche che il 2.3ghz riesce tranquillamente a surclassare un merom T5500 da 1,66 ghz in tutto (che sta' a 31W secondo il TDP intel), e riesce a bilanciare le prestazioni del T5600 a 1.83ghz, ma a confronto di questi costa molto meno.
oltretutto nel contesto bisogna mettere che la piattaforma intel ha un chipset a 2 chip, per AMD basta un solo chip, e se a VGA integrata e' decisamente meglio di quelli intel.

alla fine dei conti, per i notebook a medio costo (quelli che si vendono di piu'), la questione e' a netto vantaggio per AMD, con consumi e prestazioni;
poi se si vuole un notebook ad alte prestazioni intel sfoggia il T7200/7400/7600, ma i costi e i consumi salgono molto di piu' (soprattutto per la caches doppia a 4MB).
faber8012 Aprile 2007, 11:29 #6
Commento # 5 di: lucusta

sinceramente sui portatili ho sempre visto che risparmiare 2-300 euro significa cambiare il portatile dopo 1-2 anni, poichè dopo è sconveniente cambiare memoria o hd in un sistema "lento";

inoltre è imbarazzante che si giustifichi l'acquisto di un amd solo per il costo:

va bene una configurazione "leggera", ma nn vi lamentate se al primo nuovo sofware, il portatile singhiozza di lentezza: investite qualcosa in più per avere un sistemino affidabile NEL TEMPO
ShinjiIkari12 Aprile 2007, 11:32 #7
Ma su quale socket dovrebbero andare?
dario212 Aprile 2007, 11:45 #8
macchè deve contrastare, oramai finche nn esce il k10 è tutto fumo negli occhi
Gurzo200712 Aprile 2007, 11:59 #9
@ lucusta

a parte ke confronti cpu a 2.3ghz con cpu a 1,6-1,8ghz....si gli intel costeranno forse di più...non ho dati per dirlo....ma è anke normale...essendo sotto come cuote di mercato amd deve fare prezzi inferiori senno non conquisterà mai % del marketshare
faber8012 Aprile 2007, 11:59 #10
Commento # 8 di: dario2

...spero sinceramente che tutta questa attesa sul k10 sia meritata; sai le risate nei forum se i vantaggi sono del 3-5% a parità di clock.... inoltre più mesi aspettano, e nel frattempo più Intel sforna processori migliori; non che la cosa mi dispiaccia (in 6 volte ho preso una sola volta Amd, - per risparmiare 35euro- e me ne son pentito, togliendomelo 6 mesi dopo), anzi fa bene alla concorrenza;

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^