Intel Classmate in esposizione

Intel Classmate in esposizione

In mostra presso lo stand Sandisk il Classmate PC di Intel, soluzione a basso costo al centro di molte discussioni e polemiche

di pubblicata il , alle 09:10 nel canale Portatili
IntelSandisk
 

Presso lo stand di Sandisk è stato possibile fotografare una versione funzionante del Classmate PC, ovvero la declinazione secondo Intel di PC a basso costo per il Paesi in via di sviluppo, ma non solo. Ricordiamo a grandi linee come i PC Classmate ed in particolare Intel siano stati aspramente criticati da Nicholas Negroponte, sostenitore del progetto XO One Laptop Per Child. Fra i due PC infatti vi sono diverse differenze sia in termini di componentistica che puramente prestazionali, ques'ultime a favore della soluzione Intel.

Negroponte critica di fatto la continua contrapposizione dei due modelli da parte di Intel, che tenderebbe a mettere in ridicolo il progetto XO agli occhi dei potenziali acquirenti, minando alla base un progetto, quello One Laptop Per Child, nato anche con intenti non solo rivolti al puro profitto.

Tornando al nostro Classmate, esso prevede l'adozione di Windows XP Professional, processore Celeron M ed un particolare sistema per lo storage, che prevede un modulo USB interno sul quale sono collocati 2 GB di memoria NAND Flash.

Il modulo è ovviamente fornito da Sandisk (da qui la presenza nello stand), mentre appare chiaro come il Classmate, in generale, assomigli sempre più ad un PC portatile tradizionale dalle caratteristiche ridotte al minimo, più che ad una soluzione entry-level davvero utile ai Paesi in via di sviluppo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

36 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Fx05 Giugno 2007, 09:20 #1
tutto sta nei costi

è palese che se intel offre questa soluzione a 200 (ma anche a 250) dollari, mentre l'altra viene proposta a 150 (come mi sembra, se ben ricordo), è decisamente preferibile quella di intel, semplicemente perchè questo è un computer, ridotto all'osso ma un computer, mentre l'altro è decisamente più limitato
gianmini05 Giugno 2007, 09:28 #2
un cumputer???? questa è una sola!

256mb di ram, intel 915gms, celeronM e 2gb di hd!!!!!!!!
se ci devi far girare solo un antivirus un antispyware e xp professional, il portatile è già al 100%!!!!!

molto meglio l'OLPC che avrà anche una componentistica ridicola, ma del tutto proporzionata al software che deve girarci!

poi stiamo parlando di portatili per i bambini dei paesi in via di sviluppo! come fai a dargli xp professional in mano!!!!!!!!!!!!!!!!!!

e poi un'altra considerazione sul prezzo! forse per te tra 150€ e 250€ non c'è tanta differenza, ma è quasi il doppio!
per NOI, in proporzione, è come se l'OLPC stesso 1000€ e sto coso 1750€!!!!!
joe4th05 Giugno 2007, 09:41 #3
Strano che mostri Windows, visto che in Brasile era stato presentato
a Lula con la Mandriva...
cerbero_rc05 Giugno 2007, 09:42 #4

gianmini, ma che dici!!!

Non è mica per te il classmate! è per chi no nsi può permettere altro... o per i bambini anche del nostro mondo che vogliono imparare a usare il pc senza spendere una follia....

questa è concorrenza.... è un ottima cosa..

non sorprende che negroponte se ne abbia male, perchè così si fuma una fascia di clientela che avrebbe anche speso di più per il prodotto...
JohnPetrucci05 Giugno 2007, 09:43 #5
Originariamente inviato da: gianmini
un cumputer???? questa è una sola!

256mb di ram, intel 915gms, celeronM e 2gb di hd!!!!!!!!
se ci devi far girare solo un antivirus un antispyware e xp professional, il portatile è già al 100%!!!!!

molto meglio l'OLPC che avrà anche una componentistica ridicola, ma del tutto proporzionata al software che deve girarci!

poi stiamo parlando di portatili per i bambini dei paesi in via di sviluppo! come fai a dargli xp professional in mano!!!!!!!!!!!!!!!!!!

e poi un'altra considerazione sul prezzo! forse per te tra 150€ e 250€ non c'è tanta differenza, ma è quasi il doppio!
per NOI, in proporzione, è come se l'OLPC stesso 1000€ e sto coso 1750€!!!!!

Sono d'accordo con te.
Man0war05 Giugno 2007, 09:45 #6
Ora non per tornare al solito discorso ma...
...perchè windows xp?
A questo punto meglio metterci un sistema operativo di distribuzione linux. E' gratis, è pratico e con queste caratteristiche rende decisamente meglio di un windows xp. Poi con tutte le distribuzioni si potrebbe scegliere quella più adatta per quello che deve fare questo computer.
Mi sa che anche qua c'è lo zampino di Zio Billy!
spetro05 Giugno 2007, 09:52 #7
Perché non vi pare logico preparare i bambini all'uso di windows XP? Perché li volete tenere chiusi nel loro mondo, forse? Non è meglio che imparino a conoscere il sistema operativo più usato al mondo, così se qualcuno ha la fortuna di riuscire ad avventurarsi nel mondo più fortunato è meglio preparato e ha più possibilità? Ma no, insegnamogli linux, che tanto per vendere le borse tarocche per la strada va bene lo stesso.
DevilsAdvocate05 Giugno 2007, 10:05 #8
Questo affare costa almeno 250 euro + almeno altri 50 euro per
la licenza di Windows XP...
Non vedo come si possa paragonarlo agli XO che se non sbaglio costano
meno di 150$ a pezzo....
Motosauro05 Giugno 2007, 10:10 #9
Originariamente inviato da: spetro
Perché non vi pare logico preparare i bambini all'uso di windows XP? Perché li volete tenere chiusi nel loro mondo, forse? Non è meglio che imparino a conoscere il sistema operativo più usato al mondo, così se qualcuno ha la fortuna di riuscire ad avventurarsi nel mondo più fortunato è meglio preparato e ha più possibilità? Ma no, insegnamogli linux, che tanto per vendere le borse tarocche per la strada va bene lo stesso.




Non sequitur ti dice niente?
A dirla tutta imparando a usare sistemi unix si imparano i fondamenti che fanno andare avanti tutta internet.
La differenza è che con linux puoi imparare, con Win devi davvero volerlo, tipo l'Alfieri che si incatena alla sedia insomma
DevilsAdvocate05 Giugno 2007, 10:12 #10
Originariamente inviato da: spetro
Perché non vi pare logico preparare i bambini all'uso di windows XP? Perché li volete tenere chiusi nel loro mondo, forse? Non è meglio che imparino a conoscere il sistema operativo più usato al mondo, così se qualcuno ha la fortuna di riuscire ad avventurarsi nel mondo più fortunato è meglio preparato e ha più possibilità? Ma no, insegnamogli linux, che tanto per vendere le borse tarocche per la strada va bene lo stesso.

Sarebbe il caso che tu provassi linux prima di sparare scemenze e dire che
serve solo a vendere borse tarocche.Attualmente in Linux sono preclusi solo:
1) I giochi
2) MS Access e similari (ma con Kexi ci stiamo attrezzando)
3) Autocad successivo alla versione 2000 (o varianti native linux come qCad,
che possono non essere adatte però a grossi studi di progettazione).

Tutto il resto (multimedia,ambienti di programmazione, office, presentazioni,
desktop publishing, 3D, etc.etc.) ormai esiste anche per linux, e quasi sempre
ad un prezzo molto più adatto alle popolazioni in via di sviluppo (ce li vedi
tu loro a spendere 40 dollari, che da loro sono un mese di stipendio, per
comprarsi la licenza di winzip, l'antivirus o altre piccole utility???? )

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^