Da Medion un altro concorrente nel mercato dei subnotebook

Da Medion un altro concorrente nel mercato dei subnotebook

Sono stati resi noti alcuni dettagli tecnici dell'Akoya Mini, il subnotebook a basso costo che prossimamente l'azienda tedesca lancerà sul mercato

di pubblicata il , alle 09:27 nel canale Portatili
 

Nel corso del CeBIT 2008, la compagnia tedesca Medion aveva annunciato di essere al lavoro su un portatile a basso costo che potesse entrare in diretta concorrenza con l'Eee PC di ASUS. A distanza di alcuni mesi, sono stati finalmente resi disponibili alcuni dettagli tecnici sull'hardware che equipaggerà il nuovo Akoya Mini.

In accordo con quanto riportato da RegHardware, Medion non ha rilasciato dettagli specifici sul processore, tuttavia molto probabilmente la scelta ricadrà sul nuovo processore Atom di Intel. Il mini portatile sarà inoltre dotato di 1GB di memoria RAM DDR2 e di un disco rigido da 80GB. Per quanto riguarda il display, Medion utilizzerà un pannello LCD da 10,2 pollici, capace di una risoluzione pari a 1024 x 600 pixel.

E' inoltre prevista la presenza di un modulo Wi-Fi 802.11n e la possibilità di scegliere una versione dotata di tecnologia Bluetooth. La dotazione hardware è completata dalla presenza di 3 porte USB 2.0. Per l'Akoya Mini, Medion ha deciso infine di scegliere Windows XP Home Edition come sistema operativo; coloro che lo riterranno opportuno, potranno decidere di passare ad una distribuzione Linux per proprio conto.

Per quanto riguarda il prezzo e la data di lancio, pare che il Medion Akoya Mini sarà disponibile a partire dal mese di agosto ad un prezzo di 399 euro; le premesse per una forte concorrenza ad ASUS paiono dunque esserci tutte.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

49 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor22 Maggio 2008, 09:31 #1
carino, ma per ora ci sono solo le specifiche e un paio di rendering...
scriptors22 Maggio 2008, 09:36 #2
secondo me 400 euro restano comunque troppi per un aggeggio del genere (va da se che nel 90% dei casi per questi articoli pagano le aziende e allora è un altro discorso)
Automator22 Maggio 2008, 09:37 #3
l'unico problema di non avere la distro linux preinstallata è nei driver...
se per caso non ne becca uno son menate...
MiKeLezZ22 Maggio 2008, 09:38 #4
è il tarocco del msi wind

probabilmente perchè si riforniranno dalla stesso OEM
Paganetor22 Maggio 2008, 09:39 #5
ma infatti, somiglia in maniera sospetta al Wind della MSI...

Rei & Asuka22 Maggio 2008, 09:45 #6
Vero, infatti da sempre Medion vende notebook MSI rimarchiati (12",15.4"...).
Boh tutti dicono che lanciano, ma alla fine l'unica sul mercato è Merdasus. Il mio 4G l'ho venduto, volevo l'MSI Wind ma credo mi prenderà un eee 900 se è vero che in Ita arriva con la batteria da 5400...
ed_hunter_8322 Maggio 2008, 09:46 #7
al dilà della marca (anche se prediligo l'msi wind) se questi schermi da 10 pollici avesso una risoluzione 1280x800 sarebbe una gran cosa... solo HP la usa, ma il processore via è una ran sola e poi costa veramente tanto...
marcy198722 Maggio 2008, 09:57 #8
Oggi su un volantino ho anche visto il JumPC della Olidata..
L'hardware è simil EEE PC, ma il design è molto "bimbo oriented"
http://www.olidata-jumpc.com/ita/sp...he_tecniche.asp
per 299 non è così malaccio dai..
OmbraShadow22 Maggio 2008, 09:58 #9
Ogni nuovo concorrente nel settore dei subnotebook "economici" è cosa buona e giusta
Maggiore concorrenza = maggiori vantaggi per i consumatori (più scelta e possibile, si spera, lotta dei prezzi)
gianni187922 Maggio 2008, 10:01 #10
cmq di economico ci vedo ben poco i prezzi sono altucci 399€

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^