Acer presenta la gamma di notebook con AMD Turion

Acer presenta la gamma di notebook con AMD Turion

Acer presenta una nuova gamma basata su cpu AMD Turion, notebook per il segmento home ma anche per i professionisti. Presentato anche il nuovo Acer Ferrari 4000, modello esclusivo anch'esso con AMD Turion

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 15:04 nel canale Portatili
AMDAcer
 


Acer nei giorni scorsi ha presentato una serie di nuovi prodotti e di aggiornamenti relativi ai notebook equipaggiati con cpu di casa AMD.

Il nuovo processore Turion è il vero centro focale di tutta la nuova linea, infatti oltre ad essere stato utilizzato per la serie Aspire 5020, destinata agli utenti domestici, anche un notebook TravelMate sarà equipaggiato con la nuova cpu di AMD.
Acer dimostra di credere in queste nuove tecnologie mobile, tanto da implementarle sulla propria serie professionale.


Il nuovo Aspire 5020 ha quale target preferenziale il segmento home del mercato, anche se le caratteristiche della cpu e del sistema più in generale lo rendono adatto anche per impieghi nel SOHO.

Il display è di tipo wide con una risoluzione da 1280x800, la diagonale è da 15,4" ed il pannello è realizzato con tecnologia CrystalBrite, capace di meglio supportare tutte le applicazioni multimediali del prodotto.

La cpu è ovviamente AMD Turion 64 con frequenza di clock differente a seconda delle configurazioni (1,6GHz - 1,8GHz); ricordiamo che questo processore è stato sviluppato per supportare le tecnologie a 64bit su dispositivi mobile, quindi il fattore risparmio energetico è stato debitamente considerato.



Il TravelMate 4400 ha un target di utenza ben definito da Acer e vuole coprire una nicchia di mercato ancora non presidiata, ma potenzialmente redditizia.
Il modello TM4400 ha una configurazione hardware che pur non essendo da top di gamma, riesce a soddisfare le esigenze professionali di una considerevole fetta di utenti, attenti sia alle prestazioni sia ai listini prezzi.

Le principali caratteristiche hardware sono:
  • Processore: AMD Turion 64 (35w)
  • Memoria ram: 512MB DDR333
  • Hard disk: 100GB
  • Chipset: ATi Mobility Radeon Xpress 200 - ATi Mobility Radeon X700
  • Display: 15" 1024x768 px

Uno dei modelli più prestigiosi della gamma Acer è sicuramente il Ferrari 4000, notebook recentemente riaggiornato sia nelle forme sia nella sostanza.


La prima grossa differenza estetica che colpisce l'occhio e la sparizione dello chassis di colore "rosso Ferrari", sostituito dal grigio tipico della fibra di carbonio.
Alcuni particolari rossi sono rimasti, ma pur ricordando il mondo sportivo della velocità non prendono il sopravvento sulle altre caratteristiche stilistiche del prodotto.

Da quel che abbiamo percepito il Ferrari 4000 è stato il risultato di un compromesso raggiunto tra il marketing Ferrari ed Acer, il cui obiettivo era quello di realizzare un prodotto esclusivo e d'immagine capace di soddisfare il maggior numero di utenti possibile.

Dal punto di vista tecnologico il nuovo Ferrari 4000 è equipaggiato con AMD Turion 64 (ML37 o ML30 a seconda delle versioni), Hard disk da 100GB 5400rpm, 1GB memoria ram DDR333, chipset ATI Radeon Xpress 200P.
La scheda video è una Mobility Radeon X700 di ATI, mentre il display ha una diagonale di 15,4" ed una risoluzine pari a 1650x1050 o in alternativa 1280x800.

Il Ferrari 4000 resta un prodotto esclusivo sia nella forma che nella sostanza, infatti il prezzo ufficiale non ancora comunicato sarà sicuramente oltre i 2000 Euro.
A nostro avviso è significativo il segnale lanciato da Acer con particolare riferimento al TM4400, ovvero un segmento di prodotti per l'utente professionale basato su una tecnologia diversa, e sulla carta, alternativa a Intel Centrino.

Abbiamo avuto modo di vedere e valutare per qualche minuto i vari prodotti Acer di cui vi abbiamo parlato e ci auguriamo di poter iniziare i test sul nuovo Ferrari e sul TM4400 nei prossimi giorni.
La scorsa settimana ci siamo già occupati di Turion in questo articolo, ma alcune considerazioni in merito all'autonomia di funzionamento sono state accantonate poichè il sample non era definitivo; con gli Acer non dovremmo avere questi inconvenienti ed anche i differenti chipset costituiranno altri spunti di analisi

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

28 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
giogts30 Maggio 2005, 15:16 #1
quello che non capisco è perchè sui turion non mettano le ddr a 400
dins30 Maggio 2005, 15:43 #2
".....ricordiamo che questo processore è stato sviluppato per supportare le tecnologie a 64bit su dispositivi mobile, quindi il fattore risparmio energetico è stato debitamente considerato......"



quindi che?
Fabio Boneschi30 Maggio 2005, 15:48 #3
____________
su dispositivi mobile
_____________

maxsanty30 Maggio 2005, 15:53 #4
Hanno winXP64?
tarek30 Maggio 2005, 15:57 #5
ddr 333 ??? Vedremo mai un turion64 con ram ddr400 disco a 7200rpm e gpu6800...?
Il ferrari sarbbe bello...senza il simbolo della ferrari!
fantoibed30 Maggio 2005, 16:03 #6
Potrebbero essere interessanti in futuro per chi ha una mobo con socket754 e volesse fare un upgrade.
...Sempre che i prezzi non siano esorbitanti. Su un sito jap erano esposti i prezzi ed erano molto più alti di quelli dei Centrino...
Rubberick30 Maggio 2005, 16:07 #7
Hum hum... spero vivamente comincino ad uscire di massa schede mini itx e mini atx per questi processori... i portatili ok ma qui abbiamo bisogno di hardware economico e a basso consumo energetico per computers di vario tipo... sempre + computer ora sono in mezzi come barche, auto, e cose simili

Inoltre non vedo l'ora di avere un attimo per progettarmi il mio robottino con un sistema micro e controllarlo in wireless
Sig. Stroboscopico30 Maggio 2005, 16:12 #8
La linea del nuovo Acer Ferrari è veramente molto bella.
Hanno fatto un passo veramente avanti.

Se la rece viene fuori positiva un pensiero ce lo faccio davvero

^___^
Fx30 Maggio 2005, 16:15 #9
Originariamente inviato da: Rubberick
Inoltre non vedo l'ora di avere un attimo per progettarmi il mio robottino con un sistema micro e controllarlo in wireless


più che l'ora ti servono le idee chiare perchè gli x86 del segmento desktop basso consumo o laptop consumano comunque troppo per l'uso embedded che ne vuoi fare te (e - sempre per questo uso - sono anche esageratamente potenti). a meno che non voglia fare un robot alimentato da due batterie di auto e con una dimensione del robot di corto circuito.

per un uso embedded reale sugli x86 non scendi sotto i 5 watt per un sistema completo (wireless però escluso), con i geode di amd, altrimenti ci sono altre soluzioni estremamente interessanti (basati su processori nati per uso embedded, risc) che ti permettono di scendere ulteriormente, fino a 1 watt o anche meno...


fantoibed: il prodotto è appena uscito, dagli trenta secondi di respiro prima di dire che è caro... i centrino sono fuori da anni, aspettiamo che i turion si diffondano un attimo e poi giungiamo a conclusioni.

per quanto riguarda i consumi, sono lieto di leggere che il sample testato non era significativo perchè in effetti il turion non ne usciva bene su un parametro estremamente importante. anche perchè con un TDP uguale a quello dei pentium m, con il diverso criterio con cui AMD calcola il TDP sarebbe lecito - per quanto poco significativo sia il TDP - aspettarsi un processore all'altezza dei pentium m per quanto riguarda i consumi, anche se è senz'altro vero che conta moltissimo le proprietà di gestione energetica della cpu e dei driver
dins30 Maggio 2005, 16:32 #10
Originariamente inviato da: Fabio Boneschi
____________
su dispositivi mobile
_____________



continuo a non capire:
che c'entrano i 64 bit con il consumo???

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^