Pamu Slide: 'Adesso o mai più?'

Pamu Slide: 'Adesso o mai più?'

Dopo Pamu Scroll, PadMate ci riprova con Pamu Slide, cuffie Bluetooth True Wireless di ottima qualità, leggere e perfettamente indossabili, con grande autonomia. Il difetto? Il prezzo conveniente è dovuto al crowdfunding su Indiegogo

di pubblicata il , alle 15:21 nel canale Periferiche
 

Le cuffie Bluetooth True Wireless sono certamente uno degli oggetti del momento in ambito tecnologico. Sono molti i marchi che ne propongono una loro incarnazione, tutti in scia di Apple e delle sue AirPods, il prodotto che ha portato al successo di massa questo tipo di dispositivo. Parliamo di quegli auricolari wireless Bluetooth che non hanno nessun cavo, nemmeno quello che connette tra loro le cuffie. Una coppia di 'Buds' da infilare ognuna in un orecchio e che si connettono tra di loro e al telefono senza fili.

Pamu Slide

Stanno facendo molto parlare di sé, anche per una massiccia campagna di comunicazione sui social come Facebook le nuove Pamu Slide, cuffie TWS (True Wireless Stereo) che vantano alcune caratteristiche molto interessanti. Sono prodotte da PadMate, nome cha a molti può suonare sconosciuto, ma che è un importante produttore ODM e OEM di cuffie Bluetooth. In pratica, dopo averle prodotte per anni per altri marchi ha deciso di portare direttamente al pubblico alcuni dei suoi progetti. Per farlo ha scelto in alcuni casi la strada del crowdfunding, delle raccolte fondi online. Tale percorso era stato seguito per le Pamu Scroll e ora è la via utilizzata anche per il lancio di Pamu Slide.

Pamu Slide

Il vecchio modello, con il design a 'Buds' era caratterizzato da una custodia di ricarica che si apriva a pergamena, mentre per le nuove Pamu Slide PadMate ha cambiato tutto. Nuova la custodia con apertura a scorrimento e nuovo il design, con astine che si allungano in basso, offrendo migliore posizionamento dei microfoni, più spazio per le antenne e maggiore bilanciamento. Si tratta, a differenza delle AirPods di Apple di cuffie in-ear con olive in silicone da inserire nel padiglione auricolare. Non sono quindi semplicemente da appoggiare all'orecchio, ma da infilare un po' più in profondità. Dal punto di vista del design sono studiate molto bene, pur essendo facili da indossare quasi come le AirPods (basta un gesto e non richiedono due mani come alcuni modelli in-ear) hanno un aggancio molto saldo e anche a fronte di movimenti rapidi e bruschi della testa non cadono, anche grazie al peso veramente ridotto, solo 7 grammi per esemplare.

Pamu Slide

Il peso è la prima cosa che colpisce positivamente la prima volta che le si indossa. Potrebbe generare qualche dubbio sulla qualità del suono, che però viene subito dissipato all'accensione. Il suono è davvero ottimo per delle cuffie Bluetooth True Wireless. Equilibrato, ricco nei bassi e dettagliato nei toni alti. Per i miei gusti personali in alcuni frangenti ci sono fin troppi bassi, ma non li definirei mai eccessivi. Parte dei pregi delle cuffie sono da attribuire all'utilizzo del più recente chip Qualcomm QCC3020 con supporto Bluetooth 5.0. La piattaforma ha bassi consumi e ciò ha permesso l'utilizzo di una batteria piccola e leggera. Inoltre la connessione è molto stabile sia verso il telefono, sia tra le i due auricolari e purtroppo in questo settore non è una cosa scontata. Le cuffie dichiarano 10 ore di autonomia e fino a 5 ricariche con la custodia da 2000 mAh, per un totale di 60 ore. Il dato è realistico nelle prove sul campo. Gli auricolari offrono funzioni touch per il controllo di musica, volume e chiamate. I comandi sono localizzati sul corpo e non sulle astine e ciò permette di posizionarli senza interagire col touch. Non sono un amante dei controlli touch sulle cuffie, ma le Pamu Slide hanno dimostrato di funzionare bene senza mai far emergere il desiderio di tirarle contro il muro. Un grosso difetto, che per molti non sarà trascurabile, è la qualità delle chiamate audio in uscita: i microfoni non sono all'altezza della situazione e all'altro capo della telefonata il nostro interlocutore sente la voce distorta e affetta da fruscii. Le lunghe telefonate sono quindi praticamente impossibili, a causa della comunicazione decisamente difficile.

Pamu Slide

Ci sono due versioni per cui dare la propria quota su Indiegogo: con custodia normale e con custodia wireless. La seconda permette di ricaricare un telefono con tecnologia wireless, semplicemente appoggiandolo sul retro della custodia. La funzione sembra carina sulla carta, ma risulta poco pratica nell'utilizzo reale. 2000 mAh non sono molti, la custodia ribaltata non è molto stabile, ma quello che lascia perplessi è il fatto che sia utilizzabile come powerbank solo wireless: non è possibile utilizzare un cavo USB-C per ricaricare lo smartphone in maniera tradizionale. Meglio risparmiare 20 dollari e scegliere la versione più economica. La custodia è bella e piacevole al tatto per la scelta dei materiali, ma ha dimostrato di essere delicata e la parte inferiore si riga molto facilmente.

Pamu Slide

Le cuffie hanno certificazione IPX6 e possono resistere a schizzi d'acqua e a immersione fino a 30 minuti, sono quindi utilizzabili senza problemi per l'attività sportiva. Sono disponibili due livelli iniziali di reward, da 49 dollari con custodia normale e da 69 dollari per quella con ricarica wireless, e tre colori, bianco, nero e verde.

Il principale difetto delle cuffie è proprio la modalità scelta per l'arrivo sul mercato. Non sono un fan dei crowdfunding, a meno che non siano realmente progetti innovativi in cerca di fondi. Quando viene utilizzato da aziende già affermate per progetti abbastanza classici semplicemente per sfruttarne l'effetto marketing e la visibilità mi pare un po' una stortura della vera natura di questo tipo di strumenti.

Pamu Slide

Il vantaggio è che per far parlare di sé le Pamu Slide vengono offerte a un prezzo davvero appetibile (anche che lo sconto calcolato sul prezzo di listino pare molto gonfiato), lo svantaggio è che a differenza degli acquisti fatti sui normali canali non ci sono gli strumenti di protezione come resi e garanzia.

In sintesi: il Perk a 49 dollari è decisamente interessante ed è forse il modo migliore per portarsi a casa le ottime Pamu Slide senza correre il rischio di vedere poi un consistente aumento di prezzo quando arriveranno sul mercato, se si è consci di come funzionano i crowdfunding. A questo proposito, le cuffie sono già in produzione e PadMate ha già iniziato le spedizioni, per cui almeno non bisognerà attendere mesi, come invece a volte accade.

La campagna finisce il 7 luglio, per cui, come dico nel titolo, per Pamu Slide 'Adesso o ma più!'

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
supertigrotto02 Luglio 2019, 17:02 #1

Errore madornale

Stavo leggendo l'articolo,ero quasi convinto di provare a prenderle per via della qualità del suono ma quando sono arrivato alla riga in cui si dice che in chiamata hanno una qualità pessima,mi sono cadute le braccia.
Personalmente non uso quasi più la capsula telefonica del telefono,il 99% delle telefonate le faccio con il mio auricolare plantronics voyager edge,per me la qualità dell'audio in chiamata pesa molto sulla scelta di un dispositivo audio bluetooth e devo dire che sulle varie recensioni di questo tipo di cuffie,spesso la qualità della chiamata è scarsa.
Alla fine se non migliorano questo aspetto,è meglio tenersi un buon auricolare bluetooth per le chiamate e un paio di cuffie a filo per la musica (ad esempio ho sennheiser),come attualmente faccio avendo ancora gli smartphone con jack audio,in più ho un vecchio auricolare a clip sony MW600 che come qualità audio non è niente male e mi permette di rispondere alle chiamate.
Per ora non vedo il motivo di cambiare abitudini,peccato perchè come prezzo erano molto appetibili.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^