Eizo, nuovi monitor 20 e 23 pollici FlexScan a basso consumo

Eizo, nuovi monitor 20 e 23 pollici FlexScan a basso consumo

Nuovi monitor Eizo 20" e 23" presentati in Giappone, caratterizzati da consumi estremamente contenuti.

di pubblicata il , alle 08:35 nel canale Periferiche
 

Eizo

Eizo FlexScan EV2303W

Matbe riporta una notizia riguardante la presentazione da parte di Eizo dei modelli FlexScan EV2023W-H e FlexScan EV2303W-T, due monitor rispettivamente di 20 pollici e 23 pollici, destinati al mercato giapponese ma che potrebbero arrivare presto anche sugli scaffali di tutta Europa. L'interesse per questi monitor è giustificato, poiché viene dichiarato un consumo energetico decisamente basso, oltre ad essere interessanti a prescindere grazie al prestigio di cui il marchio ha saputo ammantarsi in questo ambito.

I due monitor, le cui caratteristiche andremo in seguito ad elencare, sono certificati TCO 5.0 e EPEAT Gold. Ricordiamo brevemente che, aderendo al programma EPEAT, le aziende produttrici si impegnano ad attestare la conformità dei propri prodotti in base ad una serie completa di criteri ambientali. Come per il Plus 80 in ambito alimentatori, esistono le gerarchie Bronze, Silver e Gold, in ordine crescente in fatto di eco-compatibilità. I prodotti classificati EPEAT Gold devono essere conformi ad ognuno dei 23 criteri obbligatori e ad almeno il 75% dei criteri opzionali, che possono essere consultati a questo indirizzo.

Il modello FlexScan EV2023W-H vanta una diagonale di 20 pollici, più che sufficiente a riprodurre una risoluzione di 1600x900 pixel, con un consumo tipico di soli 25W, angoli di visione di 178° e un rapporto di contrasto di 3000:1. La tecnologia utilizzata è la VA, Vertical Alignment, in grado di garantire in linea teorica un maggiore angolo di visione e una migliore resa del nero rispetto ai pannelli TN, Twisted Nematic, i più comuni.

Proprio a quest'ultima categoria appartiene l'altro modello presentato, il FlexScan EV2303W, che fa del consumo di soli 18W e della risoluzione full-HD 1920x1080 pixel i suoi punti di forza. Gli angoli di visione scendono a 160°, così come il contrasto, in questo modello pari a 1000:1. Entrambi i modelli offrono una luminosità di 250 cd/m2 ed ingressi D-Sub e DVI-D. I prezzi indicativi per il Giappone sono di circa 320 Euro per il modello da 20 pollici, che salgono a 350 Euro per quello da 23.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

46 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
DenFox27 Aprile 2009, 08:50 #1
Speriamo che anche gli altri produttori seguano questo esempio e la smettino di utilizzare i pannelli TN nei monitor PC, che per quanto siano economici hanno troppi limiti imho.
gi0v327 Aprile 2009, 08:53 #2
a giudicare dall'angolo di visuale, il 23 è un TN...
maurilio96827 Aprile 2009, 08:57 #3
il 23 infatti è un TN.

Anche eizo si è messa a fare monitor scadenti
demon7727 Aprile 2009, 08:58 #4
Certo che il panorama dei monitor è davvero cambiato..

Gli Eizo sono da sempre di alta qualità e di conseguenza cari come il fuoco!
Alla fine qui 350 euro per un 23" mi pare un buon prezzo!
dotlinux27 Aprile 2009, 09:16 #5
Ma TN=Scadente chi l'ha inventata?
Ok 2 anni fa ma adesso basta.
Bongio227 Aprile 2009, 09:32 #6
Io posso confermare TN=scadente con un LG 27" preso a dicembre non 2 anni fa....
Uno sfondo blu uniforme che in realtà si vede con delle sfumature che in certe zone arrivano al grigio, impossibile guardare la tv a letto visto che se non si è esattamente di fronte non si vede nulla......
I soldi peggio spesi x il pc, non appena riesco lo cambierò con qualcos'altro, magari un tv vero fullHD
demon7727 Aprile 2009, 09:36 #7
Quoto!
Peche tutti quanti sputano su TN??

Vero che magari non è la tecnologia che consente il vertice della qualità per resa cromatica e angolo di visuale ma di sicuro un TN Eizo non ha molto a che spartire con uno schermo super sfiga da scaffale dell'Esselunga!
adalben27 Aprile 2009, 09:37 #8
compratevi un Eizo con tecnologia VA poi ne riparliamo.
Io ce l'ho da 5/6 anni, e ancora non ho visto un TN di qualsiasi marca di migliore qualità.
Come fedeltà cromatica e brillantezza non ci sono paragoni
Eraser|8527 Aprile 2009, 09:48 #9
I monitor LCD con un buon pannello VA / IPS sono gli unici che forse forse non ti fanno rimpiangere un CRT e invece cosa state dicendo voi? Meglio i TN, che vi ricordo sono dei pannelli economici A PRESCINDERE? 6bit per colore e dithering per nasconderlo oltre ad angoli di visuale ridicoli (soprattutto in verticale, basta spostarsi di pochi gradi per notare la differenza).

Qua non ci vuole nè un IMHO nè un secondo me, i TN sono una tecnologia da supermarket, punto. E i prezzi di questi modelli lo confermano. Inoltre, quel VA da 320 euro.. ho dei forti dubbi a riguardo: o hanno sbagliato a riportare il prezzo, o è uno dei rari casi di pannelli VA a 6bit per colore.
dotlinux27 Aprile 2009, 09:52 #10
Se per voi i TN sono tutti uguali allora avete ragione.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^