Da Sony prototipo di display autostereoscopico a 360 gradi

Da Sony prototipo di display autostereoscopico a 360 gradi

Un particolare display in grado di mostrare oggetti tridimensionali visualizzabili da tutte le angolazioni: Sony è pronta per mostrarlo al Siggraph

di pubblicata il , alle 08:54 nel canale Periferiche
Sony
 

Il colosso giapponese Sony Corporation ha in programma la dimostrazione di un particolare display autostereoscopico a 360 gradi, in occasione della Siggraph conference che si terrà a Los Angeles dal 27 al 29 luglio. Si tratta chiaramente di una prova di forza del principale produttore di dispositivi CE, dal momento che il particolare display sembra essere piuttosto lontano dalla fase di produzione in volumi e, probabilmente, potrebbe mai approdare sul mercato.

Il display realizzato da Sony permette la visione da tutte le angolazioni, in maniera tale che l'utente abbia la percezione di un oggetto volumetrico a colori, come se fosse realmente esistente. Secondo le informazioni disponibili, il display fa uso di una particolare fonte di luce LED per mostrare le immagini in tutte le direzioni, con un angolo di separazione di 1 grado. Lo spettatore può così percepire il senso della profondità dell'oggetto rappresentato, dal momento che i due occhi registrano effettivamente due immagini differenti. Il tutto senza che vi sia la necessità di indossare i ben noti "occhialini".

Il dispositivo è dotato di un input digitale che permette il collegamento a varie sorgenti di segnale. Quando le informazioni sono trasmesse al display, gli oggetti vengono mostrati all'interno di un cilindro. L'utente ha la possibilità di interagire con gli oggetti "virtuali" , grazie alla presenza di sensori di movimento, che orientano e muovono l'oggetto a seconda dei movimenti delle mani dell'utente.

Si tratta del primo sistema display autostereoscopico e volumetrico, capace di mostrare immagini di buona qualità e con profondità di colore di 24-bit, oltre ad essere caratterizzato da dimensioni compatte, sensori di rilevazione del movimento ed interfaccia digitale. Un dispositivo di questo genere può essere impiegato per le più svariate applicazioni, dall'intrattenimento all'impiego professionale, dalla segnaletica digitale alle soluzioni informativo-divulgative, dai videogiochi alle telecomunicazioni.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

20 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
l'arcangelo15 Luglio 2010, 09:16 #1
peccato nonpoterlo vedere.spero non rimanga un mero esercizio tecnologico
dr-omega15 Luglio 2010, 09:20 #2
Stai sicuro che le soluzioni adottate in questo proptotipo verranno:
-affinate
-utilizzate in altri prodotti

Nella ricerca non si butta via niente.
donfranco7715 Luglio 2010, 09:28 #3
LINK al video....non mi sembra sto granchè, credevo dalla notizia che fosse qualcosa di più futuristico
djfix1315 Luglio 2010, 10:20 #4
era già uscito qualcosa tempo fa e anche a me non entusiasmava più di tanto ma credo che quello che presenteranno a fine mese sia un affinamento di quello nel video postato...
II ARROWS15 Luglio 2010, 10:21 #5
Avevo visto qualche mese fa una cosa del genere con un proiettore in alto che proietta le immagini su uno specchio girevole...
Questo specchio ruotando velocissimo forniva il 3D da diverse prospettive.

Credo sia questa stessa tecnologia (che quindi non ha inventato Sony).

In pratica proietta 360 immagini ad ogni fotogramma... (perché ogni vista viene utilizzata per 2 posizioni, quindi non sono due fotogrammi per ogni grado)
facciamo circa 10 800 fotogrammi al secondo per un video a 30 fps...
Luposardo15 Luglio 2010, 11:13 #6
Bellissimo, questa tecnologia ha un gran potenziale!
sbaffo15 Luglio 2010, 11:22 #7
ma a questo punto non fecevano prima a fare direttamente un ologramma?
quiete15 Luglio 2010, 11:39 #8
l'importante è che sia chiaro che gli occhialini vanno eliminati; quindi ben vengano iniziative volte a questo scopo. se poi i risultati non saranno soddisfacenti, in ambiente "salotto" il 3d con gli occhialini non esisterà
Elisis15 Luglio 2010, 11:53 #9
si apre la strada all'olografica principessa leila =)
JackZR15 Luglio 2010, 14:00 #10
Forse tra 10 anni l'avranno ottimizzato in maniera decente.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^