Asus annuncia le cuffie ROG Delta

Asus annuncia le cuffie ROG Delta

Equipaggiano per la prima volta il convertitore digitale-analogico ES9218 QUAD DAC di ESS Sabre e garantiscono connettività multipiattaforma per PC, console e mobile gaming

di pubblicata il , alle 10:01 nel canale Periferiche
ASUSROG
 

Asus descrive le nuove cuffie come "studiate per gli sparatutto in prima persona". Le nuove Asus ROG Delta equipaggiano il convertitore digitale-analogico ES9218 QUAD DAC di ESS Sabre, azienda leader in campo Hi-fi e godono della certificazione Sony Hi-Res Audio. Sono, poi, dotate di connettore USB-C: gli eventuali problemi di compatibilità sono risolti con un adattatore da USB-C a USB 2.0 per essere sfruttate su un ampio ventaglio di piattaforme (PC, console e dispositivi mobili).

Parliamo di cuffie basate sul classico driver Essence di Asus e dotate di padiglioni ergonomici D-shape con cuscinetti auricolari ibridi, ROG Hybrid. Ma è il convertitore il vero punto di forza di questa offerta, dove ogni DAC dedica la sua potenza di elaborazione a un sottoinsieme della gamma di frequenze udibili: bassi, medi, alti, ultra-alti. I quattro segnali vengono poi combinati, per produrre un suono più chiaro con un rapporto segnale/rumore (SNR) di 127dB. Come risultato, i giocatori possono sentire i suoni di gioco e individuare da dove provengono con precisione, avendo così la possibilità di giudicare con esattezza la distanza del nemico, la direzione dei passi e a posizione dei colpi di arma da fuoco.

Asus ROG Delta

Altra tecnologia presente in queste cuffie, poi, è Hyper-Grounding, la quale previene le interferenze elettromagnetiche attraverso un PCB multistrato. E' proprio questa tecnologia a consentire la compatibilità del QUAD DAC di nuova generazione con la roboante retroilluminazione RGB di cui le cuffie sono dotate.

Quanto ai driver, sono stati aggiornati con la tecnologia Audio Signal Diversion, ovvero una parete circolare che aiuta a separare i suoni ad alta, bassa e media frequenza, riducendo le interferenze tra le gamme di frequenze. I driver si caratterizzano per un'ampia risposta di frequenza di 20Hz-40kHz e per un design a camera stagna.

Secondo i tecnici di Asus ROG, inoltre, i padiglioni a forma di D si adattano maggiormente alla forma dell'orecchio rispetto ai padiglioni ovali, riducendo del 20% l'area di contatto non necessaria. Inoltre, all'interno di ogni padiglione auricolare, i driver sono inclinati di 12 gradi per adattarsi perfettamente all'angolo naturale dell'orecchio, migliorando ulteriormente la sensazione di comfort. Il design inclinato contribuisce anche a migliorare la qualità del suono, consentendo al segnale audio di viaggiare direttamente nel condotto uditivo. I cuscinetti auricolari ROG Hybrid combinano pelle sintetica e tessuto a rete per un maggior spessore e una migliore traspirazione. All'interno della confezione delle ROG Delta si trova un secondo set di cuscinetti in pelle sintetica, risultando più sottili e morbidi, il che li rende adatti all'uso in movimento.

La retroilluminazione di queste cuffie supporta effetti di luci circolare insieme alla tecnologia ASUS Aura Synch, che permette ai giocatori di sincronizzare gli effetti di luce tra i prodotti Aura compatibili.

Le cuffie ROG Delta sono attualmente disponibili ad un prezzo consigliato di Euro 199.

Asus ROG Delta

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^