Bohemian Rhapsody batte tutti: è questa la canzone più trasmessa in streaming fra quelle composte nel XX secolo

Bohemian Rhapsody batte tutti: è questa la canzone più trasmessa in streaming fra quelle composte nel XX secolo

Con il sicuro volano offerto dall'omonimo film ispirato ai Queen, Bohemian Rhapsody fa segnare un nuovo record: è questo il brano più trasmesso in streaming di sempre, fra i brani composti nel XX secolo

di pubblicata il , alle 20:01 nel canale Multimedia
 

Ci sono giorni in cui non succede nulla e altri che passano alla storia, con un riconoscimento immediato o postumo. E' il caso del 15 ottobre 1975, un mercoledì apparentemente come tanti altri ma che coincide con la pubblicazione di Bohemian Rapsody da parte dei Queen, band inglese che non ha bisogno di presentazioni. Proprio quella Bohemian Rhapsody, appunto, un ma sarebbe meglio dire il singolo tratto dall'album A Night At The Opera.

Freddie Mercury ha da poco compiuto 29 anni, ma è anche riuscito in un'impresa veramente ardua: comporre l'ossatura di Bohemian Rhapsody in un solo giorno utilizzando pianoforte, basso e batteria, chiedendo poi al resto della band di completare un po' a piacere, senza alcuna indicazione di massima da seguire. Il risultato è quello che conosciamo, frutto anche di un quasi miracolo dei mixeristi chiamati ad amalgamare parti così sconnesse fra loro.

Già, perché Bohemian Rhapsody è composta da diverse sezioni, dura oltre 6 minuti (il doppio della media per l'epoca) e manca addirittura di un ritornello. La critica normalmente più attenta e autorevole è inizialmente tiepida o persino perplessa, per essere teneri:

- "Un pasticcio superficialmente impressionante di stili musicali incongrui" (Melody Maker)

- "Non ha alcun potenziale di vendita immediato: tra le sue molte parti non c'è quasi un briciolo di una melodia e certamente nessuna linea a cui aggrapparsi" (Record Mirror)

Sembra più lungimirante Pete Townsend degli Who: "Il significato della composizione mi sfugge totalmente, anche se devo ammettere di trovarlo orribilmente affascinante. È probabile che sia un successo di proporzioni enormi nonostante la sua lunghezza".

A fare storia è stato anche il videoclip, girato in 3 ore nel locale prove della band (costo di realizzazione 3500 Sterline), considerato uno dei primissimi video promozionali pensati per pubblicizzare una canzone. Sbaglia chi lo ritiene il primo (e sono in molti): lo avevano già fatto con una decina di anni in anticipo i Beatles e poi gli ABBA, ma resta comunque un dato da ricordare.

Oggi, a ben oltre 40 anni dalla sua pubblicazione, siamo qui a parlarne come la canzone che ha superato quota 1,6 miliardi di trasmissioni in streaming, considerando i brani composti nel XX secolo. Lo ha annunciato ufficialmente Universal Music Group (UMG), leader mondiale nell'intrattenimento musicale. Pur con la consapevolezza che un record di questo tipo, pur notevole, potrà essere superato da qualche altro brano in un futuro non lontano, resta un risultato incredibile. Il volano dell'omonimo film presente nelle sale in questi giorni ha giocato un ruolo determinante, questo è certo, ma resta il fatto che una band così iconica riesca ancora a piacere moltissimo nonostante il passare degli anni e delle generazioni.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

70 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
tallines11 Dicembre 2018, 20:18 #1
Mi fa piacere, sempre piaciuti i Queen
Bestio11 Dicembre 2018, 20:55 #2
Ovviamente ci voleva un film per far conoscere alle masse di oggi una delle canzoni più rappresentative del XX secolo...

Anche se poi magari se le rovinano ascoltandole con la pessima qualità di YT o Skifify dall'altomparlantino in capsula del cellulare...
Bivvoz11 Dicembre 2018, 21:21 #3
Originariamente inviato da: Bestio
Ovviamente ci voleva un film per far conoscere alle masse di oggi una delle canzoni più rappresentative del XX secolo...

Anche se poi magari se le rovinano ascoltandole con la pessima qualità di YT o Skifify dall'altomparlantino in capsula del cellulare...


O dal cilostro nello zaino che abitualmente trasmette solo trap.
Bestio11 Dicembre 2018, 21:34 #4
Originariamente inviato da: Bivvoz
O dal cilostro nello zaino che abitualmente trasmette solo trap.


Ok mi rimangio tutto, VA BENISSIMO Bohemian Rapsody da Skifify sull'altoparlantino in capsula!
Bivvoz11 Dicembre 2018, 21:34 #5
Originariamente inviato da: Bestio
Ok mi rimangio tutto, VA BENISSIMO Bohemian Rapsody da Skifify sull'altoparlantino in capsula!


Hai visto come è facile accontentarsi?
Eress11 Dicembre 2018, 21:36 #6
Non le ho mai sopportate ste 4 drag queen
Bestio11 Dicembre 2018, 22:13 #7
So che molti ritengono i Queen parecchio sopravvalutati (se ne è parlato anche qui in un vecchissimo post), a me piacevano molto negli anni 80/90, poi mi hanno un po stufato ed ho cambiato genere ma continuo ad apprezzarli.
Poi molti criticano i loro pezzi più commerciali come Radio Gaga (che guardacaso diceva proprio "Tutto quello che ascoltiamo è Radio cacca" o We Are The Champions, ma quando ancira oggi le passano in radio rispetto alle hit odierne che sono solite passare come Despacito o Amore e Capoeira erano dei capolavori assoluti!

Poi ovvio i gusti musicali sono la cosa più soggettiva che ci sia, non ha senso fare assolutismi in base ai nostri gusti personali o questioni puramente "tecniche" che non sono sempre obbligatorie per fare una buona canzone.
bancodeipugni11 Dicembre 2018, 22:28 #8
infatti erano sopravvalutati

con gli ABBA ad esempio era come paragonare micheal jordan a belinelli
Bestio11 Dicembre 2018, 22:55 #9
Originariamente inviato da: bancodeipugni
infatti erano sopravvalutati

con gli ABBA ad esempio era come paragonare micheal jordan a belinelli


Ad esempio a me piacevano parecchio i Queen mentre gli ABBA non hanno mai detto molto
Hanno fatto sicuramente delle canzoni carine ed inventato un genere, ma non era certo il mio genere.

Tutto è relativo quando si parla di musica.
jepessen11 Dicembre 2018, 23:20 #10
Sono basito nell'apprendere che il record di streaming non appartenga a pilastri portanti della musica mondiale come Toni Tammaro!!!

Freddie, mannaggia a te dovevi campare altri 100 anni, chissa' cosa avresti tirato ancora fuori, con il tuo gruppo siete stati dei mostri!!! Record meritato!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^