Prime conferme: iOS 12 bloccherà i sistemi di hacking attualmente più diffusi

Prime conferme: iOS 12 bloccherà i sistemi di hacking attualmente più diffusi

In questi mesi le forze dell'ordine USA hanno adottato alcuni strumenti per violare le difese degli iPhone, ma con iOS 12 la situazione potrebbe cambiare

di pubblicata il , alle 14:01 nel canale Apple
AppleiPhone
 

Da alcuni mesi alcune forze dell'ordine americane hanno potuto sfruttare uno strumento chiamato GrayKey per sbloccare gli iPhone utilizzando una procedura non ancora diffusa al pubblico per aggirare il sistema di crittografia di iOS. GrayKey è utilizzato almeno in cinque stati USA (fra quelli noti) e da altrettante agenzie federali, rappresentando un elemento di rottura rispetto al passato nella raccolta di prove da dispositivi protetti con crittografia. Il box, tuttavia, ha le ore contate visto che Apple ha pensato ad un metodo piuttosto semplice per renderlo inutile. 

Secondo Reuters la feature che è già stata avvistata sulle prime beta di iOS 11.4.1 e iOS 12, ovvero USB Restricted Mode, arriverà anche sulle versioni finali del sistema operativo, quelle rivolte al pubblico. iOS 12 renderà in altre parole inutile questa tipologia di dispositivi per lo sblocco, ritornando potenzialmente ai tempi in cui forze dell'ordine e produttori di dispositivi si trovavano in un perenne braccio di ferro per carpire le informazioni nascoste nei cellulari di individui sospettati o di vittime o esecutori di attentati specifici, come del resto successo in passato.

Grazie alla USB Restricted Mode l'iPhone taglierà qualsiasi tipo di comunicazione attraverso la porta USB se il dispositivo non è stato sbloccato nell'ultima ora. Una volta passato il termine temporale la porta USB potrà essere utilizzata solo per la ricarica del terminale, richiedendo uno sblocco se si vogliono trasferire file. Il risultato darà alla polizia una finestra temporale piuttosto limitata per aggirare le protezioni del melafonino attraverso strumenti come GrayKey. Sebbene la feature sia stata avvistata in precedenza, il report di Reuters rappresenta la prima indicazione della sua presenza sulla versione finale di iOS 12 da parte di esponenti del settore.

In base alle informazioni note sino ad oggi, GrayKey installa un software a basso livello sfruttando un exploit sulla porta Lightning di iPhone: una volta collegata la scatoletta allo smartphone, quest'ultimo continuerà ad eseguire il suo software in locale riproducendo la password del dispositivo sullo schermo dopo qualche minuto, o qualche giorno, sulla base della difficoltà della password inserita dall'utente. La novità di Apple non è solo tecnologica, ma più che altro politica, nonostante sia stata raccontata come un aggiornamento generico nella sicurezza dei dispositivi.

In realtà sembra proprio un ostacolo aggiuntivo per le forze dell'ordine e per i metodi utilizzati per scardinare le difese dei melafonini, anche se Apple ha specificato che non si tratta di una feature ad-hoc: "Rafforziamo costantemente le protezioni di sicurezza su ogni prodotti Apple per aiutare gli utenti a difendersi contro hacker, ladri d'identità, e intrusioni all'interno dei propri dati personali", ha fatto sapere Apple in una nota rivolta alla stampa. "Abbiamo il più grande rispetto per le forze dell'ordine, e non progettiamo i nostri miglioramenti di sicurezza per ostacolare il loro lavoro".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
jepessen15 Giugno 2018, 14:41 #1
Vabbe', solita dichiarazione di circostanza… se non complica questo la vita alle forze dell'ordine, allora cosa lo farebbe secondo Apple?
CapoHorn15 Giugno 2018, 14:55 #2
Rafforziamo costantemente le protezioni di sicurezza su ogni prodotti Apple per aiutare gli utenti a difendersi contro hacker, ladri d'identità, e intrusioni all'interno dei propri dati personali"..


Vabbè...io il mio iphone ormai lo uso anche per i pagamenti con Apple Pay.
Con quello che pago, mi sembra il minimo che ogni volta rafforzino i sistemi di sicurezza per evitare che qualche barbone con una scatoletta magica mi freghi i dati salvati nel portachiavi e le informazioni salvate nel telefono tra cui, anche copia dei miei documenti personali.
Telstar15 Giugno 2018, 21:57 #3
Bene, benissimo.
MaxVIXI16 Giugno 2018, 10:41 #4
direi sacrosanto. se una scatoletta del genere ce l hanno le forze dell ordine l avranno sicuramente anche malviventi e hacker... la polizia deve agire a livello normativo non hackerando i terminali, anche perchè come commentavano altri, la mole di informazioni che ormai si possono trovare su un telefono è enorme comprese alcune decisamente sensibili.
Zenida17 Giugno 2018, 23:59 #5
Funzionalità solo di ricarica? Mi sembra una dichiarazione imprecisa.

Cioè se il mio iPhone è rincoglionito e non ne vuole sapere di avviarsi, l'unica mia chance e fare un bel formattone (perdendo tutti i dati ovviamente) via PC.

Non penso, quindi, che blocchino proprio tutti i comandi, ma solo alcuni.
ilario318 Giugno 2018, 12:23 #6
Originariamente inviato da: Zenida
Funzionalità solo di ricarica? Mi sembra una dichiarazione imprecisa.

Cioè se il mio iPhone è rincoglionito e non ne vuole sapere di avviarsi, l'unica mia chance e fare un bel formattone (perdendo tutti i dati ovviamente) via PC.

Non penso, quindi, che blocchino proprio tutti i comandi, ma solo alcuni.


Secondo me dovresti rileggerti l'articolo, cosa c'entra con quello che scrivi??!!
Zenida19 Giugno 2018, 21:07 #7
Originariamente inviato da: ilario3
Secondo me dovresti rileggerti l'articolo, cosa c'entra con quello che scrivi??!!


L'ho riletto, per questo ho parlato di una "dichiarazione imprecisa". Mi riferisco a chi ha riportato la notizia ovviamente.

Se il SO bloccasse ogni altra funzionalità al di là della ricarica, come potrei fare a formattare?

Ovviamente non è così, mi pare ovvio. Ma dalla notizia, se vogliamo fare i pignoli, si capisce questo.
Cioè che passata un'ora dall'ultimo sblocco, non c'è verso di usare l'USB in altro modo.

Ma è chiaro che si riferisce solo a determinate funzionalità e non a tutte. Quindi l'USB non è interdetta in maniera assoluta.
ilario320 Giugno 2018, 10:09 #8
Originariamente inviato da: Zenida
L'ho riletto, per questo ho parlato di una "dichiarazione imprecisa". Mi riferisco a chi ha riportato la notizia ovviamente.

Se il SO bloccasse ogni altra funzionalità al di là della ricarica, come potrei fare a formattare?

Ovviamente non è così, mi pare ovvio. Ma dalla notizia, se vogliamo fare i pignoli, si capisce questo.
Cioè che passata un'ora dall'ultimo sblocco, non c'è verso di usare l'USB in altro modo.

Ma è chiaro che si riferisce solo a determinate funzionalità e non a tutte. Quindi l'USB non è interdetta in maniera assoluta.


Infatti ti ho scritto "dovresti rileggerti l'articolo" in quanto non cita" in alcun modo la tua eventuale problematica sollevata, inoltre dice "Grazie alla USB Restricted Mode l'iPhone taglierà qualsiasi tipo di comunicazione attraverso la porta USB se il dispositivo non è stato sbloccato nell'ultima ora. Una volta passato il termine temporale la porta USB potrà essere utilizzata solo per la ricarica del terminale, richiedendo uno sblocco se si vogliono trasferire file"

Se devo andare indietro con la memoria in cui un aggiornamento mi ha bloccato il telefono o cmq mi ha dato problemi devo andare sul 3GS, da li in poi, anche in caso di problemi, cmq si è sempre acceso e caso mai ha fatto un roll back, non ho mai dovuto fare alcun intervento dovendolo collegare al pc, inoltre da Itunes, loggandoti, aggiungi il PC da autorizzare, e penso che anche Iphone collegato tramite USB legga questo dato, che è diverso dalla scatoletta che usano i federali.
Zenida20 Giugno 2018, 15:53 #9
Originariamente inviato da: ilario3
inoltre da Itunes, loggandoti, aggiungi il PC da autorizzare, e penso che anche Iphone collegato tramite USB legga questo dato, che è diverso dalla scatoletta che usano i federali.


Esatto, quindi deve rimanere attiva la possibilità di utilizzare un protocollo ulteriore a quello della ricarica, altrimenti, persino questa banalissima operazione sarebbe impossibile.

Quello che voglio precisare è solo che hanno tagliato fuori tutti gli altri protocolli fatti salvi quelli di recovery.
CapoHorn20 Giugno 2018, 16:17 #10
Originariamente inviato da: Zenida
Esatto, quindi deve rimanere attiva la possibilità di utilizzare un protocollo ulteriore a quello della ricarica, altrimenti, persino questa banalissima operazione sarebbe impossibile.

Quello che voglio precisare è solo che hanno tagliato fuori tutti gli altri protocolli fatti salvi quelli di recovery.


E il recovery lo ottieni soltanto collegando l'iphone a Itunes.
Quindi di fatto hanno tagliato fuori tutti gli accrocchi/farlocchi che non siano un PC con installato Itunes e dove a sua volta c'è presente il firmware originale scaricato e controllato dai server Apple.

L'errore è in quello che hai detto:
Cioè se il mio iPhone è rincoglionito e non ne vuole sapere di avviarsi, l'unica mia chance e fare un bel formattone (perdendo tutti i dati ovviamente) via PC.


E infatti non devi fare nessun formattone. Colleghi l'phone al PC dove avrai un Backup e dove è stata già data l'autorizzazione in precedenza su quel dispositivo, e ripristini il telefono.
Fine dei problemi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^