Il mobile gaming è sempre più remunerativo, con AR e VR che scaldano i motori

Il mobile gaming è sempre più remunerativo, con AR e VR che scaldano i motori

Cresce il fatturato diretto generato dai giochi mobile, e si delineano trend importanti per questo settore che sembra destinato a mettere in ombra anche il gaming tradizionale

di pubblicata il , alle 16:01 nel canale Apple
 

App Annie e IDC hanno pubblicato un report congiunto dal titolo Gaming Spotlight 2016 Review, che analizza il mercato dei videogiochi mobile da diversi punti di vista, contestualizzandolo nel più ampio settore del gaming.

Danielle Levitas, senior vice president of research per App Annie, ha commentato: "Il 2016 è stato il miglior anno per i giochi mobile, con i consumatori che hanno speso il 25% in più circa rispetto all'anno precedente. Lo straordinario successo di Pokemon GO ha spinto i giochi mobile in avanti rispetto alle console, al PC e alle console portatili. Con la realtà virtuale e la realtà aumentata continuano ad emergere, ci aspettiamo che il mobile resti la piattaforma di gioco in grado di generare la maggior parte del fatturato".

E' interessante osservare che laddove i giochi hanno rappresentato il 35% circa dei download totali di iOS App Store e Google Play Store nel 2016, la spesa generata è stata superiore all'80% in tutto il mondo. Come già osservato lo scorso anno, inoltre, la spesa complessiva sui giochi per iOS è stata significativamente maggiore di quella su Google Play.

La crescita della Cina e del Giappone come roccaforti del gioco mobile è stata evidente nel 2016. Il titolo che lo scorso anno ha raccoltio di più su iOS è stato Fantasy Westward Journey, pubblicato dalla cinese NetEase. Su Google Play il primato va a Monster Strike, della giapponese Mixi. Tra gli altri dati interessanti, Pokemon GO ha generato globalmente circa 950 milioni di dollari di spesa diretta nel corso del 2016.

Interessante inoltre osservare come circa 24 milioni di utenti americani hanno giocato un titolo AR nel mese di settembre 2016 ed il 56% di questi con un'età al di sotto dei 25 anni. Circa 4,5 milioni di americani hanno giocato un titolo VR sul loro smarthpone nello stesso mese, principalmente giocatori hardcore: il 46% ha giocato per oltre 15 ore a settimana e la spesa media per consumatore è stata il 42% superiore della spesa media sul mobile gaming totale per il terzo trimestre 2016.

E proprio realtà virtuale e realtà aumentata si configurano come due trend molto forti nel panorama del mobile gaming: "Il 2016 è stato il punto di rottura per i giochi AR mobile. Dal momento che un gioco mobile VR di qualità richiede un hardware separato, è difficile che il gaming in realtà virtuale possa ripetere ciò che la realta aumentata ha fatto lo scorso anno. Le demografie dei giochi VR mobile puntano comunque ad una rapdia crescita di fatturato, e il fatto che una ampia parte dei giocatori VR mobile sono appassionati anche di contenuti eSports, implica che il gioco multiplayer competitivo emergerà coem importante driver per il mercato VR, mettendo una qualche distanza tra i fornitori di rilievo e la concorrenza" ha commentato Lewis Ward, research director of Gaming per IDC.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7724 Febbraio 2017, 16:12 #1
TRISTE MA VERO.
Sul piano monetario giochini del caxxo per tablet e cellulari fanno numeri che nulla hanno da invidiare a giochi tripla A per PC che hanno richiesto lavoro e competenze immensamente maggiori.

Da giocatore di PC tradizionale questa è una triste realtà.
Bestio24 Febbraio 2017, 18:30 #2
Veramente triste questa situazione, e il successo commerciale che stanno avendo le politiche "free to play-pay to win".
Che poi anche nel mobile ci sarebbero anche diversi giochi interessanti, se solo non fossero rovinati proprio da queste meccaniche!

Che poi la gente non sia disposta a pagare 5€ per un gioco fatto e finito, ma poi ne butti centinaia o migliaia in "acquisti in app" è una cosa che davvero non riesco a spiegarmi!

Ma la cosa ancora più triste è che stanno arrivando anche su PC.
opelio24 Febbraio 2017, 21:09 #3
Originariamente inviato da: demon77
TRISTE MA VERO.
Sul piano monetario giochini del caxxo per tablet e cellulari fanno numeri che nulla hanno da invidiare a giochi tripla A per PC che hanno richiesto lavoro e competenze immensamente maggiori.

Da giocatore di PC tradizionale questa è una triste realtà.


Analisi sociologiche profondissime. La triste realtà è questa.
demon7725 Febbraio 2017, 00:02 #4
Originariamente inviato da: opelio
Analisi sociologiche profondissime. La triste realtà è questa.


eh poi tu di roba profonda te ne intendi.. le pozzanghere, Peppa Pig, i tuoi amici del centro di igiene mentale..
Hellraiser8326 Febbraio 2017, 13:40 #5
Pokemon Go di AR non ha nulla dato che quella modalita non la usa nessuno. Il gioco diventa piu difficile e anche poco pratico dato che tocca girarsi continuamente nella giusta direzione...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^