Apple Music supera quota 50 milioni tra abbonati e utenti in test: Spotify si avvicina

Apple Music supera quota 50 milioni tra abbonati e utenti in test: Spotify si avvicina

Apple continua a registrare validi risultati con il proprio servizio di streaming musicale Apple Music: aumentano gli abbonati con regolarità, Spotify è sempre avanti ma lentamente si avvicina

di pubblicata il , alle 08:01 nel canale Apple
AppleSpotify
 

Apple ha raggiunto quota di 50 milioni di abbonati per il proprio servizio di streaming musicale Apple Music. La notizia è stata fornita dallo stesso Tim Cook, CEO dell'azienda, durante un programma di Bloomberg Television.

Si tratta di un risultato di rilievo per l'azienda, che in precedenza aveva segnalato di aver raggiungo a Marzo quota 38 milioni e a Aprile la soglia di 40 milioni di abbonati. Il dato fornito da Tim Cook comprende però sia gli abbonati regolari, sia coloro che stanno usufruendo al momento attuale del periodo di prova; le due rilevazioni precedenti si riferiscono ai soli abbonati paganti non in prova.

AppleMusicNew_720.jpg

Di questo passo Apple punta a raggiungere una soglia di 60 milioni di abbonati ad Apple Music prima della fine dell'anno, risultato che la vedrebbe sempre al secondo posto tra le aziende fornitrici di questo tipo di servizio ma comunque capace di guadagnare ampi spazi. Spotify continua ad essere leader nel settore, con un numero di 75 milioni di abbonati paganti e una stima di crescita sino a 90 milioni entro la fine dell'anno.

Apple è anche al lavoro per lo sviluppo di una serie di contenuti video originali, seguendo in questo una dinamica che Netflix ha messo in atto in modo massiccio nel corso degli ultimi anni. Cook ha specificato come l'azienda sia intenzionata a puntare più sulla qualità delle produzioni che sul loro numero in assoluto: anche per questo motivo tali novità in termini di servizio di video streaming non vedranno la luce presumibilmente prima di un anno.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
recoil16 Maggio 2018, 09:23 #1
meglio Spotify secondo me perché ha l'opzione gratuita con pubblicità

io di solito uso gli spot per riposare un po' le orecchie, mi tolgo le cuffie per un minuto e poi le rimetto e fine del problema
quello che da un po' più fastidio è non poter fare skip liberamente di una traccia che non mi va di sentire, ma considerando che è gratis...

non mi piace molto il concetto di pagare per musica streaming, cosa che invece concepisco maggiormente per i film e serie tv
se un album o in generale un artista mi piace ascolterò le canzoni decine di volte nel tempo quindi se devo spendere preferisco che quelle canzoni siano mie "per sempre"
quando ho voglia di sentire qualcosa di nuovo attacco Spotify con la pubblicità oppure se sono al computer vado su youtube e ascolto un po' di roba gratis

a me AM farebbe comodo visto che ho tutto Apple ma 10 euro al mese anche no, al prezzo di 5 euro per studenti probabilmente lo farei e se introducessero (ma non credo proprio) un utilizzo gratis con pubblicità alla Spotify probabilmente lo userei al posto di Spotify stesso, ma dargli tutti quei soldi proprio no...
omega72616 Maggio 2018, 09:31 #2
Bah... spotify free va anche bene ma fino a un certo punto...
L'altro giorno volevo ascoltare una singola canzone di un artista e l'ho cercata, l'ha trovata e quando gli ho detto di riprodurla ha automaticamente creato una playlist di una decina di brani scelti da lui (tra cui quello che volevo ascoltare) e sarei stato obbligato ad ascoltarli tutti prima di quello che mi interessava...musica peraltro non di mio gusto...
E' andata a finire che ho attivato la trial di Apple Music...
Non lo rinnoverò però... ascolto musica da Spotify (o AM) 3 o 4 volte al mese e non per periodi prolungati... non ha senso per un utenza come me pagare 10 euro al mese...
Nurek16 Maggio 2018, 10:48 #3
Originariamente inviato da: recoil
meglio Spotify secondo me perché ha l'opzione gratuita con pubblicità

io di solito uso gli spot per riposare un po' le orecchie, mi tolgo le cuffie per un minuto e poi le rimetto e fine del problema
quello che da un po' più fastidio è non poter fare skip liberamente di una traccia che non mi va di sentire, ma considerando che è gratis...

non mi piace molto il concetto di pagare per musica streaming, cosa che invece concepisco maggiormente per i film e serie tv
se un album o in generale un artista mi piace ascolterò le canzoni decine di volte nel tempo quindi se devo spendere preferisco che quelle canzoni siano mie "per sempre"
quando ho voglia di sentire qualcosa di nuovo attacco Spotify con la pubblicità oppure se sono al computer vado su youtube e ascolto un po' di roba gratis

a me AM farebbe comodo visto che ho tutto Apple ma 10 euro al mese anche no, al prezzo di 5 euro per studenti probabilmente lo farei e se introducessero (ma non credo proprio) un utilizzo gratis con pubblicità alla Spotify probabilmente lo userei al posto di Spotify stesso, ma dargli tutti quei soldi proprio no...



Quoto!
Ho attivato la versione free di AM e l'ho usata per un certo periodo, ma pagare un balzello mensile anche no grazie. Non la userei così tanto da valerne davvero la pena.
Generalmente, preferisco acquistare ogni tanto qualche brano di mio gradimento che poi metto in playlist insieme agli altri. Per il resto, se voglio ascoltare musica in streaming uso anche io Spotify.
Comunque, notevole il salto di abbonati ad Apple Music. Segno che comunque, il servizio per molti ha i suoi perché.
Random8116 Maggio 2018, 12:37 #4
Originariamente inviato da: Nurek
Quoto!
Ho attivato la versione free di AM e l'ho usata per un certo periodo, ma pagare un balzello mensile anche no grazie. Non la userei così tanto da valerne davvero la pena.
Generalmente, preferisco acquistare ogni tanto qualche brano di mio gradimento che poi metto in playlist insieme agli altri. Per il resto, se voglio ascoltare musica in streaming uso anche io Spotify.
Comunque, notevole il salto di abbonati ad Apple Music. Segno che comunque, il servizio per molti ha i suoi perché.


Rispetto a Spotify le differenze non sono molte, chi abbia un prodotto iOS ovviamente è più spinto verso Apple Music, che si integra meglio nell'ecosistema Apple. Il prezzo è assolutamente corretto, costa come un Netflix e qualsiasi appassionato di musica è contento di pagare 10 euro al mese.
Viviamo in un epoca dove l'accesso al multimedia è veramente a prezzi stracciati, io ricordo bene i prezzi dei cd nei negozi, quando non esistevano gli mp3, ed era un puro sogno pensare di pagare la metà del prezzo di un cd per ascoltare tutta la musica del mondo. Il "possesso" a me sinceramente non interessa, pago l'accesso e posso usufruire di tutto quello che voglio senza limitazioni. Fra l'altro 10 euro al mese sono tali solo col pagamento mensile, su Apple Music (ma immagino anche su Spotify) è possibile abbonarsi per un anno intero a 99 euro, che porta la spesa media a circa 8 euro al mese
recoil16 Maggio 2018, 12:57 #5
Originariamente inviato da: Random81
Viviamo in un epoca dove l'accesso al multimedia è veramente a prezzi stracciati, io ricordo bene i prezzi dei cd nei negozi, quando non esistevano gli mp3, ed era un puro sogno pensare di pagare la metà del prezzo di un cd per ascoltare tutta la musica del mondo.


questo è vero
bisogna considerare che chi come me non vuole fare l'abbonamento può contare su un bel po' di servizi gratis o quasi
a parte Spotify c'è youtube che almeno su computer è comodissimo, ma ci sono anche un sacco di app con le radio tematiche quindi se vuoi ascoltare musica di un particolare periodo/genere hai l'imbarazzo della scelta

se non ci fossero le varie radio online e Spotify free molto probabilmente cederei alla tentazione e farei l'abbonamento, anche se parto da una libreria musicale abbastanza fornita che non tengo tutta sullo smartphone perché tanto ascolterei solo una minima parte, ogni tanto cambio le playlist che ho caricate sul telefono giusto per variare un po' ma non tengo mai più di qualche centinaio di canzoni su storage
sicuramente un giovane che ha sempre vissuto nel digitale e parte sostanzialmente da 0 come libreria personale fa prima ad andare in streaming piuttosto che comprare album
Tozzo7216 Maggio 2018, 21:18 #6
Io ho fatto la prova gratuita e basta. Praticamente il 90% dei miei conoscenti possiede un iPhone ma non ho mai sentito nessuno pronunciare le parole Apple Music. Molti di loro sono abbonati a Sky, Netflix, Spotify ma nessuno ad AM e nemmeno hanno usufruito della prova gratuita.
Detto questo ovviamente non penso di fare statistica, solo mi pare strano che affermino di essere così vicini a Spotify.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^