Torna indietro   Hardware Upgrade Forum > Hardware Upgrade > News

Toshiba OCZ RC100, Intel 760p e Goodram IRDM Ultimate, scontro fra SSD PCIe economici
Toshiba OCZ RC100, Intel 760p e Goodram IRDM Ultimate, scontro fra SSD PCIe economici
Toshiba ha rilasciato una nuova serie di SSD NVMe con interfaccia PCIe e form factor M.2, che saranno commercializzati con prezzi decisamente aggressivi.Nella stessa fascia si collocano anche altre soluzioni, come ad esempio Intel e Goodram. Eccoli a confronto
Foreshadow e Foreshadow-NG: nuove vulnerabilità dopo Meltdown e Spectre per le CPU Intel
Foreshadow e Foreshadow-NG: nuove vulnerabilità dopo Meltdown e Spectre per le CPU Intel
Due nuovi attacchi, chiamati Foreshadow Foreshadow-NG, colpiscono i processori Intel. Foreshadow permette di entrare nelle enclavi SGX e leggerne e alterarne i dati, annullandone le garanzie di sicurezza. Foreshadow-NG, dall'altro lato, consente di leggere i contenuti della cache L1 delle CPU esponendo dati potenzialmente critici. In entrambi i casi si sfrutta l'esecuzione speculativa
NVIDIA annuncia le prime schede Quadro RTX, con GPU Turing
NVIDIA annuncia le prime schede Quadro RTX, con GPU Turing
La nuova generazione di schede video NVIDIA debutta ufficialmente con l'annuncio delle prime proposte con chip Turing: si tratta di 3 schede della famiglia Quadro RTX, destinate a sistemi workstation specificamente dedicate al Ray Tracing. A seguire, presumibilmente a breve, anche le prime soluzioni GeForce per il pubblico dei videogiocatori
Tutti gli articoli Tutte le news

Vai al Forum
Rispondi
 
Strumenti
Old 05-02-2013, 09:41   #1
Redazione di Hardware Upg
www.hwupgrade.it
 
Iscritto dal: Jul 2001
Messaggi: 75180
Link alla notizia: http://www.fotografidigitali.it/news...yer_45729.html

Panasonic annuncia una tecnologia alternativa al filtro Bayer per leggere i colori di un'immagine: micro splitter separano la luce i base alla lunghezza d'onda e non ne bloccano nessuna componente, come invece avviene con la matrice Bayer

Click sul link per visualizzare la notizia.
Redazione di Hardware Upg è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 05-02-2013, 09:50   #2
mentalray
Senior Member
 
Iscritto dal: Oct 2012
Città: Modena
Messaggi: 753
Molto interessante, in effetti se il filtro bayer si ciuccia un 50/70% di luce per forza di cose ne risente la sensibilità intrinseca. Non ho ancora capito invece come funzionano i sensori a retroilluminazione.
mentalray è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 05-02-2013, 10:00   #3
Roberto Colombo
www.hwupgrade.it
 
L'Avatar di Roberto Colombo
 
Iscritto dal: Dec 2006
Messaggi: 225
I sensori CMOS Back-Illuminated sono uguali agli altri, ma hanno una struttura ribaltata rispetto a quelli convenzionali con la circuiteria sotto la superficie sensibile: trovi uno schema in questa notizia -> http://www.fotografidigitali.it/news/omnivision-ribalta-i-pixel-nei-sensori-cmos_25448.html
Roberto Colombo è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 05-02-2013, 10:26   #4
demon77
Senior Member
 
L'Avatar di demon77
 
Iscritto dal: Sep 2001
Città: Saronno (VA)
Messaggi: 13139
Notevole.
Questa è indubbiamente una evoluzione importante, vuol dire rendere più sensibili e performanti TUTTI i sensori con vantaggi diretti anche sui più piccoli quali compatte e cellulari.

Mi auguro che questa cosa verrà usata in modo saggio..
ma temo non sarà cosi.. salteranno fuori quei maledetti parassiti dell'ufficio marketing e invece di cellulari con 5 mpx di alta qualità avremo i cellulari con 16 mpx...
demon77 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 05-02-2013, 10:56   #5
lucusta
Senior Member
 
L'Avatar di lucusta
 
Iscritto dal: May 2001
Messaggi: 5191
il costo di un discriminatore a rifrazione credo che difficilmente possa essere "assorbito" addirittura da una pro da decine di miliaia di euro, vederlo sui cellulari quando non mettono nemmeno lenti decenti credo che ci vorrano un paio di lusti...
il bayer e' solo un filtro colorato, qui si parla di un reticolo di difrazione che deve discriminare luce per singolo subpixel per qualche milione di pixel...

il reticolo di diffrazione di uno spettrofotometro costa circa 500 euro, ed e' usato per ottenere un solo flusso di luce monocromatica (discriminando sulla singola lunghezza d'onda); qui si parla di una triplice disciminazione per qualche milione di volte.

la cosa piu' economica che riesco ad immaginare e' una lente che focalizza su un reticolo fisso con la luce discriminata ripresa da 3 singoli CMOS... non proprio roba dozzinale....ha, roba che comunque gia' esiste sul mercato: il discriminatore e' un prisma e la video camera dovrebbe essere o sony o panasonic.

altra soluzione e' quella di usare una lente focalizzatrice, un reticolo, specchi mappati che riflettono sullo stesso CMOS.
in pratica sugli specchi e' eseguita la stessa mappa del filtro bayer, solo annerita per i colori non interessati, in modo da non riflettere luce; uno specchio per colore che collimano sullo stesso CMOS in mappa bayer o similare (cosi' si usa anche lo stesso algoritmo di ricostruzione).

Ultima modifica di lucusta : 05-02-2013 alle 11:02.
lucusta è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 05-02-2013, 11:09   #6
demon77
Senior Member
 
L'Avatar di demon77
 
Iscritto dal: Sep 2001
Città: Saronno (VA)
Messaggi: 13139
Ma.. il bello della notizia è il fatto che si è trovato il modo di implementare il suddetto sistema a livello microscopico direttamente sul sensore.. Con conseguente revisione pesante del costo rispetto alle attuali tecnologie..
altrimenti che senso può avere la notizia?
demon77 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 05-02-2013, 12:26   #7
AleLinuxBSD
Senior Member
 
L'Avatar di AleLinuxBSD
 
Iscritto dal: Dec 2005
Messaggi: 7037
Interessante, in questo modo è come dire che viene guadagnato 1/2-2/3 di stop, gratis.
Situazione di cui si avantaggierebbero in modo considerevole soprattutto i sensori più piccoli, che soffrono più di altri, ad alti Iso.
Suppongo che l'uscita commerciale di questa soluzione avverrà sulle mirrorless.
Da vedere però sia i prezzi sia la resa effettiva sul campo.
__________________
Distro:Ubuntu LTS, Debian,SL,OpenBSD
I love Linux, Bsd and the free software! Fantasia: fotografica
[Icewm]: Thread Ufficiale - light window manager Benchmark Cpu per sistemi Linux/BSD
AleLinuxBSD è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 05-02-2013, 14:58   #8
lucusta
Senior Member
 
L'Avatar di lucusta
 
Iscritto dal: May 2001
Messaggi: 5191
gratis non direi proprio...
per quanto riguarda il micro color splitter, come illustrato nell'immagine:
1) non si ha una singola lente per sub-pixel, come sopra illustrato, ma una sola grande lente.
2) si, si puo' fare, in microtecnologia, utilizzando un layer con difrazione nulla (un semplice vetrino al quarzo) con sopra applicato un substrato con difrazione tale da poter scindere le lunghezze d'onda interessate e splittarle sui sub-pixel... ma certo che il bayer costa meno.
lucusta è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 05-02-2013, 21:29   #9
Chelidon
Senior Member
 
L'Avatar di Chelidon
 
Iscritto dal: Aug 2006
Città: Parma
Messaggi: 2373
Quote:
Originariamente inviato da lucusta Guarda i messaggi
il costo di un discriminatore a rifrazione credo che difficilmente possa essere "assorbito" addirittura da una pro da decine di miliaia di euro, vederlo sui cellulari quando non mettono nemmeno lenti decenti credo che ci vorrano un paio di lusti...
discrimi.. de che? L'hai detto te dopo si basano su banali reticoli di diffrazione (di rifrazione non c'è nemmeno l'ombra). Se fosse come dici, le tecnologie più nuove verrebbero adottate prima sui sensori grandi e invece è IL CONTRARIO: vedi sensori BSI su reflex o piuttosto su compatte e cellulari? Di solito paradossalmente è proprio il contrario: i sensori piccoli dovrebbero avere un divario di qualità enorme in proporzione alla superficie e invece non è così esagerato, proprio perché sono i primi a usufruire delle tecnologie più avanzate dato che sono molto più richiesti commercialmente e si ritorna subito degli investimenti.

La cosa diviene ovvia se pensi che i sensori più grandi hanno rese più basse e ne vendono moltissimi di meno (i pro sono 4 gatti rispetto al consumer), invece che di quelli minuscoli che si mettono in ogni dispositivo. Secondo te è più facile ammortizzare i costi di R&D, per qualcosa che ha un target-price alto e lo vendi a pochi estimatori, o qualcosa che ne vendi a miliardi e in continuazione, perché richiesto da una varietà di innumerevoli dispositivi?!

Quote:
Originariamente inviato da lucusta Guarda i messaggi
il reticolo di diffrazione di uno spettrofotometro costa circa 500 euro, ed e' usato per ottenere un solo flusso di luce monocromatica (discriminando sulla singola lunghezza d'onda); qui si parla di una triplice disciminazione per qualche milione di volte.
Quello che dici costa 500€ è un oggetto MACROSCOPICO (non lo fanno con tecniche litografiche e nemmeno in milioni di pezzi) che deve essere maneggiato e venduto in pochi esemplari a una nicchia di mercato (uno spettrofotometro, chi non ce l'ha?! Nicchia a dir poco, poi ovvio che sei costretto a comprare al prezzo che ti dicono). Secondo, un monocromatore mica deve per forza darti un flusso monocromatico se vai a prendere un intervallo angolare puoi replicare tranquillamente le bande rosso, verde, blu. Ovvio che avranno implementato la cosa opportunamente con microlenti e così via, non penso facciano brevetti a caso..

Quote:
Originariamente inviato da lucusta Guarda i messaggi
altra soluzione e' quella di usare una lente focalizzatrice, un reticolo, specchi mappati che riflettono sullo stesso CMOS.
in pratica sugli specchi e' eseguita la stessa mappa del filtro bayer, solo annerita per i colori non interessati, in modo da non riflettere luce; uno specchio per colore che collimano sullo stesso CMOS in mappa bayer o similare (cosi' si usa anche lo stesso algoritmo di ricostruzione).
Questo ti sembra più semplice ed economico!!? Senza contare che oltre alla complessità esagerata, gli specchi non sono ideali e a quel punto guadagni poca sensibilità rispetto al bayer a fronte di una grande complessità e difficoltà di realizzazione (la tecnologia lontanamente simile che mi viene in mente è quella dei proiettori DLP e non sono certo a buon mercato). Quello che hai perso di vista è che quei reticoli di diffrazione sono ottenuti direttamente con le tecniche litografiche e perciò impattano minimamente sui costi: il costo vero ce l'hai la prima volta quando devi aggiungere uno step sulla linea, poi sei a regime e l'investimento si diluisce con le economie di scala. Questo è il vantaggio dell'integrazione sui metodi macroscopici, come quelli appunto che descrivi con prismi e complicazioni varie esterne al sensore.
__________________
Vendo: DVD-sata, DDR2, CPU, HD, Ati9200
Ho concluso positivamente con: sozzimar, Twister7800gtx, altri (usate cerca)
Chelidon è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 05-02-2013, 22:23   #10
acerbo
Senior Member
 
L'Avatar di acerbo
 
Iscritto dal: Mar 2012
Messaggi: 5270
Quote:
Originariamente inviato da lucusta Guarda i messaggi
il costo di un discriminatore a rifrazione credo che difficilmente possa essere "assorbito" addirittura da una pro da decine di miliaia di euro, vederlo sui cellulari quando non mettono nemmeno lenti decenti credo che ci vorrano un paio di lusti...
il bayer e' solo un filtro colorato, qui si parla di un reticolo di difrazione che deve discriminare luce per singolo subpixel per qualche milione di pixel...

il reticolo di diffrazione di uno spettrofotometro costa circa 500 euro, ed e' usato per ottenere un solo flusso di luce monocromatica (discriminando sulla singola lunghezza d'onda); qui si parla di una triplice disciminazione per qualche milione di volte.

la cosa piu' economica che riesco ad immaginare e' una lente che focalizza su un reticolo fisso con la luce discriminata ripresa da 3 singoli CMOS... non proprio roba dozzinale....ha, roba che comunque gia' esiste sul mercato: il discriminatore e' un prisma e la video camera dovrebbe essere o sony o panasonic.

altra soluzione e' quella di usare una lente focalizzatrice, un reticolo, specchi mappati che riflettono sullo stesso CMOS.
in pratica sugli specchi e' eseguita la stessa mappa del filtro bayer, solo annerita per i colori non interessati, in modo da non riflettere luce; uno specchio per colore che collimano sullo stesso CMOS in mappa bayer o similare (cosi' si usa anche lo stesso algoritmo di ricostruzione).
Io senza entrare nel dettaglio credo che se panasonic accende i riflettori su una tecnologia del genere vuol dire che è economicamente e comercialemente fattibile, altrimenti ne avremmo sentito parlare da soggetti tipo il MIT o qualche altro ente di ricerca che non ha i costi come priorità.
__________________
iPhone 5s - Galaxy S6 - Moto g4 plus - Shield TV - Ipad air 2 64 - PC : Case Powercool K3i / MSI Z97I AC/ Intel i3-4130/ 8GB DDR3 / Crucial BX100 250gb [Ubuntu 16.04] - PC aziendale ThinkPad T460s [Windows 10]

Ultima modifica di acerbo : 05-02-2013 alle 22:25.
acerbo è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
 Rispondi


Toshiba OCZ RC100, Intel 760p e Goodram IRDM Ultimate, scontro fra SSD PCIe economici Toshiba OCZ RC100, Intel 760p e Goodram IRDM Ult...
Foreshadow e Foreshadow-NG: nuove vulnerabilità dopo Meltdown e Spectre per le CPU Intel Foreshadow e Foreshadow-NG: nuove vulnerabilit&a...
NVIDIA annuncia le prime schede Quadro RTX, con GPU Turing NVIDIA annuncia le prime schede Quadro RTX, con ...
AMD Ryzen Threadripper 2990WX e 2950X: ora fino a 32 core AMD Ryzen Threadripper 2990WX e 2950X: ora fino ...
5 (+1) smartphone che non temono sabbia, mare e vita all'aria aperta 5 (+1) smartphone che non temono sabbia, mare e ...
Adattatore XV Mount per ottiche Hasselbl...
HTC, prossimi smartphone prodotti da soc...
Kirin 980 in arrivo, sarà l'anima...
Cooler Master, dissipatore MasterLiquid ...
Samsung rilascia il primo modem 5G multi...
Aston Martin Project Neptune, al via la ...
PUBG mobile arriva a 100 milioni di down...
Droni, gimbal, robot aspirapolvere, e mo...
Intel mostra la sua prossima GPU discret...
Apple, indagine in Giappone per presunte...
Rilasciato il kernel Linux 4.18: support...
Stampa-su-Tela.it: foto stampate su tela...
SilentiumPC, case Regnum RG4T RGB: sempl...
Android 9.0 Pie blocca la registrazione ...
Sedicenne irrompe nei server Apple e rub...
IObit Uninstaller
Cpu-Z
Process Lasso
Chromium
Google Chrome Portable
Iperius Backup
PassMark BurnInTest Professional
PassMark BurnInTest Standard
Firefox Portable
HDClone Free Edition
K-Lite Mega Codec Pack
K-Lite Codec Pack Full
K-Lite Codec Pack Standard
K-Lite Codec Pack Basic
BurnAware Premium
Tutti gli articoli Tutte le news Tutti i download

Strumenti

Regole
Non Puoi aprire nuove discussioni
Non Puoi rispondere ai messaggi
Non Puoi allegare file
Non Puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è On
Le Faccine sono On
Il codice [IMG] è On
Il codice HTML è Off
Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 18:36.


Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Served by www1v
1