Venduti 1 milione di tablet Microsoft Surface RT nel quarto trimestre

Venduti 1 milione di tablet Microsoft Surface RT nel quarto trimestre

Risultato interessante per Microsoft, benché inferiore alle iniziali stime: il tablet con sistema operativo Windows RT sconta un modello di diffusione commerciale troppo circoscritto e la non compatibilità con i software Windows

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 08:11 nel canale Tablet
MicrosoftWindowsSurface
 

E' di 1 milione di pezzi il risultato di vendita ottenuto da Microsoft per le proprie soluzioni Surface RT, registrato nel corso del quarto trimestre 2012. Stando a quanto segnalato da Business Insider non si tratta di certo di un valore record ma di un risultato inferiore alle aspettative, in ogni caso apprezzabile considerando che si tratta di una piattaforma completamente nuova.

Ricordiamo come Surface RT sia un tablet sviluppato da e marchiato Microsoft dotato al proprio interno di una architettura ARM, abbinato quindi al sistema operativo Windows RT che è derivato da quello Windows 8, opportunamente modificato per vantare compatibilità ARM ma non in grado di eseguire le applicazioni sviluppate per ambiente Windows 8.

A limitare le vendite il modello di commercializzazione adottato: Microsoft ha inizialmente scelto di vendere questo tablet online oppure attraverso i negozi a proprio marchio, presenti solo in 65 sedi in USA e in Canada. In seguito l'azienda americana ha scelto di estendere la diffusione anche ad altre catene retail, così da meglio promuovere il prodotto e incentivarne le vendite.

A limitare in generale le vendite di tablet basati su sistema operativo Windows RT anche la scelta di Microsoft di mettere in commercio Surface RT. Questo tablet è stato visto dai produttori OEM internazionali come un diretto concorrente delle proprie proposte Windows RT pronte per il mercato. Il vantaggio competitivo di Microsoft, che non deve pagare a se stessa i costi di licenza del sistema operativo al contrario dei produttori, è parso essere un ostacolo troppo grande per rendere altri tablet Windows RT di successo sul mercato: la maggioranza hanno abbandonato questo segmento di mercato, concentrandosi su altre soluzioni tablet.

Le aspettative di vendita per Surface Pro sono invece ben più elevate. Si tratta di una versione di tablet Microsoft basata su architettura x86 tradizionale e non su quella ARM, abbinata quindi a sistema operativo Windows 8 identico a quanto disponibile per sistemi desktop e notebook. La conseguenza diretta è che questo prodotto potrà utilizzare tutto il pacchetto di applicazioni sviluppato per Windows 8 e per le precedenti release di Windows, non soffrendo delle limitazioni proprie di Windows RT da questo versante.

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
djfix1316 Gennaio 2013, 09:08 #1
pur apprezzando da sempre windows, i tablet RT fanno veramente schifo in confronto con quelli Android-base.

Non certo per l'HW che si allinea ma il SW con uno store limitato e l'impossibilità di installare pacchetti esterni è una limitazione troppo elevata per attirare i clienti standard MS che da sempre apprezzano libertà di gestione e maneggevolezza di windows.
Credo che anche il prezzo faccia la differenza senza contare che non è al momento acquistabile in Italia (italiano). 499 euro non sono pochi per un tablet con tegra e un display manco FullHD...
Microsoft Surface per Windows RT:

Processore Nvidia Tegra (ARM)
Schermo HD (1366x768) da 10.6"
Peso: 676 grammi
Spessore 9,3 millimetri
Batteria 31,5 Wh
Memoria 32/64 GB
Ram 2 GB

cioè diciamocelo; ce ne sono di migliori e per una manciata di dollari sono IPS FullHD.
coschizza16 Gennaio 2013, 09:50 #2
Originariamente inviato da: djfix13
Non certo per l'HW che si allinea ma il SW con uno store limitato e l'impossibilità di installare pacchetti esterni è una limitazione troppo elevata per attirare i clienti standard MS che da sempre apprezzano libertà di gestione e maneggevolezza di windows.

l'impossibilità di installare pacchetti esterni è uguale sui table concorrenti quindi il mercato di riferimento è identico.

Il numero della app in uno store non ne determina mica la qualità, cosa mi importa di avere 100.000 app se poi ne trovo 10 che mi servono se l'altro ne ha 10.000 ma 20 sono fatte per i miie scopi allora compro il secondo.
andrew0416 Gennaio 2013, 10:02 #3
Originariamente inviato da: coschizza
l'impossibilità di installare pacchetti esterni è uguale sui table concorrenti quindi il mercato di riferimento è identico.

Il numero della app in uno store non ne determina mica la qualità, cosa mi importa di avere 100.000 app se poi ne trovo 10 che mi servono se l'altro ne ha 10.000 ma 20 sono fatte per i miie scopi allora compro il secondo.


Sbagli... su android è possibile installare pacchetti esterni
calabar16 Gennaio 2013, 10:26 #4
@coschizza
[COLOR=#800000]"Il numero della app in uno store non ne determina mica la qualità, cosa mi importa di avere 100.000 app se poi ne trovo 10 che mi servono se l'altro ne ha 10.000 ma 20 sono fatte per i miie scopi allora compro il secondo. "[/COLOR]
Il problema è che questo nella realtà non succede. Nello store da 100.000 app trovo bene o male ciò che mi serve, mentre in quello da 10.000 no.
Questo anche perchè chi deve creare software lo fa prima per le piattaforme più diffuse, e secondariamente per le altre, sempre che lo faccia.
Inoltre più applicazioni significa più scelta e quindi maggiori possibilità di adattarsi alle proprie esigenze: magari trovo un tipo di applicazione in entrambi gli store, ma in quello più fornito posso provarne più di una e decidere per quella che mi piace di più.

Insomma, non facciamo finta che i problemi non ci siano, ci sono e magari in futuro verranno piano piano risolti con la diffusione del sistema.

I Surface RT sono di fatto costosi per l'hardware che hanno, non attirano gli OEM per la poca personalizzazione e la concorrenza di MS, e hanno un sistema più giovane dei concorrenti di mercato.
Tutto questo ha un suo peso, e la gente ne tiene conto quando deve acquistare.
eaman16 Gennaio 2013, 10:57 #5
Il fatto e' che windows = x86 = retrocompatibilta'.
Poi siamo in un periodo di crisi e uscirsene in ritardo rispetto alla concorrenza (per altro oggi tirano i 7/8 pollici e non i 10') con un prodotto che costa la meta' in piu' e' allucinante.

Poi c'e' il modello di business: orami i produttori hanno a disposizione android, ubuntu, tizen. Software che non hanno costi di licenza e sono meno restrittivi per lo sviluppo software, e praticamente tutto quello che gira per linux dal kernel alla userland e' compatibile con tutte le architetture attualmente disponibili, persino MIPS.

MS ha fatto bene (o meglio a fatto i suoi interessi, a scapito degli gli utenti di nokia e tutti) a incatenare nokia e silurare meego con le QT ma il jolly e' scaduto: ora non riusciranno piu' ad arginare i sistemi basati su linux e le nuove QT. Persino android che non ci si aspettava che avrebbe potuto avere tutto questo successo ha spospolato, figuriamoci quando torneremo ad avere un sistema che usa applicazioni native e ottimizzate invece che basate su una VM.
Scezzy16 Gennaio 2013, 11:45 #6
e poi vengono i dipendenti delle grosse catene di elettronica, vestiti con la loro bella divisa, che di fronte alla domanda dell'utente inesperto " Come va questo tablet con windows ? " rispondono " l'ipad e' sicuramente MOLTO MOLTO meglio ". Ed ecco che l'utente annuisce e compra l'ultimo gioiellino di casa Apple. :-)
biffuz16 Gennaio 2013, 13:30 #7
I miei complimenti, sono riusciti a vendere 999.999 pezzi in più di quelli che pensavo
Seriamente, pensare di competere con l'iPad con un prodotto che costa di più è un'idea sbagliata di fondo... la maggior parte degli altri tablet venduti costano la metà o meno di un iPad, e neanche così arrivano al pareggio di unità vendute.
Crisc16 Gennaio 2013, 13:51 #8
A me windows 8 piace molto e mi trovo benissimo su desktop, ma è innegabile che la commercializzazione della versione RT sembra essere stata fatta col boom economico in testa... senza contare la distribuzione...

Nel momento in cui persino la (obiettivamente) costosissima Apple vende l'ipad mini più del 4 e i tablet più comuni sono il kindle e il nexus 7 ms se ne esce con un concorrente dell'ipad grande con meno app e fidelizzazione?

Sinceramente credo che sia un successo questo milione di tablet venduti, me ne sarei aspettato molto meno.

Che riciclino l'RT per la xbox di prossima generazione e si impegnino a vendere a 300€ dei tablet con atom e una batteria da 10 hr che almeno sono retrocompatibili, così si che avranno una marcia in più rispetto alle altre piattaforme...
Sandro kensan16 Gennaio 2013, 17:40 #9
1 milioni di tablet windows8 contro i 180 milioni che saranno venduti nel 2013. Si vede proprio che Microsoft è relegata nella nicchia dei pc.
Blackie16 Gennaio 2013, 18:34 #10
edit

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^