Niente più aggiornamenti di Windows 7 e 8.1 con le CPU più recenti

Niente più aggiornamenti di Windows 7 e 8.1 con le CPU più recenti

Microsoft blocca la possibilità di ricevere aggiornamenti del sistema operativo, compresi quelli di sicurezza, per chi ha installato Windows 7 o Windows 8.1 su sistemi con CPU Ryzen o Kaby Lake

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 10:31 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindowsAMDRyZenIntelCoreKaby Lake
 

Microsoft sta sempre più spingendo verso l'adozione di sistema operativo Windows 10 all'interno dei PC presenti sul mercato, mettendo in atto operazioni dirette che di fatto obbligano i possessori di sistemi con OS Windows 7 e Windows 8.1 a passare al nuovo sistema operativo.

Dal punto di vista delle funzionalità e dell'approccio legato alla sicurezza tale scelta è tutt'altro che sbagliata: in questo modo Microsoft si assicura che gli utenti possano beneficiare delle proprie più recenti tecnologie software. D'altro canto operando in questo modo viene a mancare quella possibile flessibilità nella configurazione del proprio sistema che è alla base dell'approccio tipico del mercato dei PC.

Da questa settimana i possessori di sistemi basati su CPU AMD Ryzen o Intel Core della famiglia Kaby Lake che utilizzano sistemi operativi Windows 7 e Windows 8.1 ricevono un messaggio che indica come l'hardware in uso non sia supportato dal sistema operativo installato, nel momento in cui cercano di eseguire una verifica della disponibilità di aggiornamenti all'OS via Windows Update. Questo di fatto non permette di ricevere più aggiornamenti a nuove funzionalità, ma più di tutto blocca gli aggiornamenti di sicurezza che Microsoft rende periodicamente disponibili per i propri OS.

La soluzione? Oltre quella di lasciare il PC così come è, senza ricevere più update dell'OS legati alla sicurezza, è quella di aggiornare il sistema a Windows 10. Microsoft aveva già annunciato nell'agosto dello scorso anno che il supporto ufficiale si sarebbe fermato ai processori Intel Core di sesta generazione, quindi quelli della famiglia Skylake: Kaby Lake, oltre a Ryzen per AMD, sono stati presentati successivamente e per questo motivo Microsoft indica l'utilizzo di Windows 10 per assicurarsi gli indispensabili update.

Detto questo, non sono di certo molti i possessori di sistemi Kaby Lake e Ryzen che utilizzano un sistema operativo precedente rispetto a quello Windows 10 pertanto il numero di utenti che potranno venir direttamente impattati da questa scelta di Microsoft dovrebbe essere molto contenuto.

171 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ambaradan7415 Aprile 2017, 11:33 #1
Fanno bene .
Devono portare al più presto tutto lecosistema quanto più possibile a Windows 10 e Office ultima versione .
Altrimenti perdono il controllo .
eureka8515 Aprile 2017, 12:18 #2
NOI SIAMO WINDOWS 10 OGNI RESISTENZA E', inutile verrete assimilati
calabar15 Aprile 2017, 12:28 #3
Di questa notizia si era già discusso ampiamente nell'altra news che trattava dello stesso argomento.

A mio parere, se per Win7 può quasi essere accettabile (ma a mio parere non lo è, l'abbandono del supporto hardware è una cosa mai vista e chi ha acquistato una costosa licenza retail di Win7 l'ha fatto proprio per poter aggiornare l'hardware senza dover ogni volta ricomprare il software) dal momento che il sistema è in fase di supporto esteso, discorso ben differente è quello relativo a Win 8.1, che dovrebbe essere ancora in piena fase di supporto (fino ad inizio anno prossimo).

Sto sempre più maturando l'idea che Win8 farà la stessa fine di Vista (se non peggiore, data l'aggressività di MS nello spingere il passaggio a Win10), abbandonato da diversi produttori di software prima della scadenza del suo supporto.
biometallo15 Aprile 2017, 12:58 #4
Originariamente inviato da: eureka85
NOI SIAMO WINDOWS 10 OGNI RESISTENZA E', inutile verrete assimilati


https://www.youtube.com/watch?v=qJ4KbXRrd00

Comunque giusto per gettare benzina sul fuoco altrove leggo che anche il supporto a Sky lake cesserà a luglio 2018 anche se non ho ancora capito dove si trova tale data...

https://support.microsoft.com/en-us...stems-supported

Sto sempre più maturando l'idea che Win8 farà la stessa fine di Vista (se non peggiore, data l'aggressività di MS nello spingere il passaggio a Win10), abbandonato da diversi produttori di software prima della scadenza del suo supporto.

Ma di fatto credo che questo possa avvenire solo quando cesserà il supporto a 7 che ha ancora una base installata enorme, così come il supporto a vista stia cessando praticamente assieme a quello di xp vedi per esempio cosa ha fatto google con chrome. e comunque mi pare ci sia ancora tanto software che supporta sia xp che vista...

Quello che invece credo sia già morto è lo store di 8, con buona pace sopratutto per quegli utenti mobile che magari speravano in un passaggio a windows 10 che poi non è arrivato
C.Giacobazzi15 Aprile 2017, 13:26 #5
Dopo gli ultimi aggiornamenti di Windows 7 si e' aperto anche sul mio portatile con CPU Sandy Bridge un popup che mi avverte che la mia CPU e' troppo moderna e dovrei aggiornare il sistema a 10 per avere tutte le funzionalita'
Dumah Brazorf15 Aprile 2017, 13:47 #6
Grazie a queste intelligentissima mossa cominceranno a circolare patch crackate per superare il blocco, e tra queste alcune contenenti pure virus.
Skylake_15 Aprile 2017, 14:03 #7
Spero che qualcuno sviluppi un workaround che illuda Windows 7 di essere installato su una CPU meno recente consentendo quindi l'esecuzione degli update; oppure l'installazione a mano degli aggiornamenti con un bypass per questo stupidissimo blocco
Skylake_15 Aprile 2017, 14:08 #8
...anche perchè secondo me questo ostruzionismo va contro la licenza; al momento dell'acquisto non ho letto da nessuna parte che, prima del 2020, Microsoft avrebbe potuto bloccarmi gli aggiornamenti in base all'hardware del PC su cui viene attivato Windows!
sbaffo15 Aprile 2017, 14:32 #9
Originariamente inviato da: Skylake_
...anche perchè secondo me questo ostruzionismo va contro la licenza; al momento dell'acquisto non ho letto da nessuna parte che, prima del 2020, Microsoft avrebbe potuto bloccarmi gli aggiornamenti in base all'hardware del PC su cui viene attivato Windows!

Esatto. È la solita politica aggressiva di Ms per forzare il passaggio a Win10, in questo caso senza alcuna ragione tecnica, solo pretestuosa.
Spero che in Usa gli facciano una class action da scorticarli bene. L'europa ci arriverà sempre in ritardo.

Poi passi per le novità, ma bloccare gli aggiornamenti di sicurezza è criminale.
Red Dragon15 Aprile 2017, 14:46 #10
MS dovrebbe spostare la sede in Corea del nord, ormai le loro politiche assomigliano a quelle del bimbominchia coreano.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^