Cortana aiuta a rispettare gli impegni esaminando le e-mail

Cortana aiuta a rispettare gli impegni esaminando le e-mail

Microsoft annuncia un ulteriore potenziamento dei servizi offerti tramite l'assistente vocale digitale Cortana, integrata in Windows 10 e piattaforme mobile. Cortana sarà presto in grado di effettuare la scansione delle mail e del calendario creando proattivamente note e allarmi

di Salvatore Carrozzini pubblicata il , alle 19:31 nel canale Sistemi Operativi
WindowsMicrosoft
 

Cortana occupa un posto di primo piano tra i servizi sviluppati in prima persona da Microsoft e resi disponibili per le piattaforme Windows e mobile. Un servizio in costante evoluzione quello relativo all'assistente digitale della casa di Redmond che annuncia oggi un ulteriore passo avanti con l'avvio della fase di test di una nuova funzione con la collaborazione degli utenti Windows Insider, limitatamente ai mercati di USA e UK. Nello specifico, Microsoft enfatizza l'approccio proattivo di Cortana che, senza richieste specifiche da parte dell'utente, è in grado di fornire avvisi utili per l'esecuzione di task quotidiani.

Grazie alla nuove feature, Cortana sarà in grado di creare allarmi e promemoria personalizzati analizzando le e-mail per ricordare all'utente di rispettare determinati impegni assunti. Il sistema sviluppato da Microsoft Research riconosce automaticamente alcune frasi contenute nella mail ed agisce di conseguenza. Il meccanismo è stato introdotto partendo dalla constatazione che l'utente, a volte, promette via mail di effettuare determinate attività (es. finire un progetto) ma, a causa dell'affastellarsi della corrispondenza elettronica, corre il rischio di dimenticare gli impegni e le scadenze. Cortana, con i suoi automatismi, viene in soccorso.

Legata alla nuova feature è anche la gestione degli appuntamenti del calendario che si svolge in maniera più efficiente rispetto al passato. Ad esempio, se qualcuno cerca di impostare una riunione in un orario durante il quale, solitamente, l'utente non lavora (ad esempio, nei weekend), Cortana contrassegnerà l'appuntamento consentendo di indentificarlo come un potenziale problema ed offrendo la possibilità di fissarlo per un nuovo orario.

Questo è solo l'inizio di un più ampio set di possibilità offerte dall'assistente digitale Cortana per quanto riguarda la gestione del calendario, aggiunge Microsoft. Potenziamenti che, continuando a mettere a frutto i benefici derivanti dall'applicazione delle tecniche di machine learning, permetteno di rendere sempre più simile Cortana ad un vero e proprio assistente personale in carne ed ossa che anticipa i bisogni e le esigenze dell'utente prima che vengano manifestati.

Come altre funzioni di Cortana, l'effettiva possibilità di utilizzare le nuove feature è limitata ai mercati di USA e UK, ma, verosimilmente, pian piano sarà estesa anche ad altre nazioni. Confermata, per il momento, la futura integrazione nella versione stabile di Windows 10.

81 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
lucusta25 Gennaio 2016, 21:35 #1
sinceramente la torvavo gia' insistente quando mi ricorda gli appuntamenti o l'orario delle faccende; manco mia moglie mi legge la mail!
se passo ad Android mi chiede gli alimenti (o gli alimentatori?).
giovanni6925 Gennaio 2016, 22:04 #2
E' tutta demagocia strumentale a far passare in secondo piano il controllo sistematico di Cortana a favore dei server M$ e del loro utilizzo di altre parole chiavi per ricostruire le informazioni di cui loro hanno bisogno per profilare l'utente.
E' come dire al curioso che ti entra in casa che fa bene a dirti che devi pulire il pavimento altrimenti lui non riesce a specchiarsi bene...
Krusty9325 Gennaio 2016, 23:49 #3
Originariamente inviato da: giovanni69
E' tutta demagocia strumentale a far passare in secondo piano il controllo sistematico di Cortana a favore dei server M$ e del loro utilizzo di altre parole chiavi per ricostruire le informazioni di cui loro hanno bisogno per profilare l'utente.
E' come dire al curioso che ti entra in casa che fa bene a dirti che devi pulire il pavimento altrimenti lui non riesce a specchiarsi bene...

Come fanno Apple, Google & Co.?

Originariamente inviato da: lucusta
sinceramente la torvavo gia' insistente quando mi ricorda gli appuntamenti o l'orario delle faccende; manco mia moglie mi legge la mail!
se passo ad Android mi chiede gli alimenti (o gli alimentatori?).


Ti lamenti se metti il promemoria su un appuntamento e te lo ricorda (cosa che esiste da vent'anni)? Wow

Disattivare il promemoria negli appuntamenti no?
Jack.Mauro25 Gennaio 2016, 23:50 #4
Sarebbe davvero una figata, se solo fosse offline......
icoborg25 Gennaio 2016, 23:56 #5
io l'ho mandata a battere appena installato w10
pikkoz26 Gennaio 2016, 00:43 #6
Sinceramente google now lo fa gia' da tempo, ho prenotato un aereo e ogni volta che aprivo google now mi ricordava la data di partenza, l'ora di decollo il terminale, il giorno prima stimava gia' a che ora sarei dovuto partire in auto per arrivare in orario (basandosi sulle previsioni del traffico), la mattina della partenza aprendo google now dava in automatico il rimando a google maps per le indicazioni stradali (e appena collegato all auto android auto e' partito fa solo con le indicazioni stradali) , a destinazione mi suggeriva i posti da visitare e locali di mio interesse, e al ritorno ha composto automaticamente un album con le foto del mio viaggio e i luoghi visitati.

Finche' i miei dati personali e sensibili non sono divulgati, sinceramente non me ne frega molto che google rivenda informazioni dei ristoranti dove sono stato e che in futuro ricevi piu' ad su locali dove si mangia bene che discoteche .
DukeIT26 Gennaio 2016, 01:15 #7
Originariamente inviato da: Krusty93
Come fanno Apple, Google & Co.?

Come fa Apple? Sicuro!
Come fa Google? Ma Google vive di queste cose, mica lo fa di nascosto come MS, lo si sa in partenza, è il suo business ed il suo SW me lo da gratis e mi offre funzionalità veramente interessanti per le quali posso anche accettare che qualche dato venga utilizzato per propormi pubblicità.
Se permetti è diverso da MS che dovrebbe fornirmi un S.O. e nient'altro, se non da me richiesto, visto che quel S.O. lo pago.
Invece dovrei sorbirmi un'inutile Cortana su fisso (su mobile MS non se la fila nessuno), che non serve assolutamente a nulla ed accettare che per quella pagliacciata faccia man bassa di tutti i miei dati?
rockroll26 Gennaio 2016, 01:57 #8
Originariamente inviato da: DukeIT
Come fa Apple? Sicuro!
Come fa Google? Ma Google vive di queste cose, mica lo fa di nascosto come MS, lo si sa in partenza, è il suo business ed il suo SW me lo da gratis e mi offre funzionalità veramente interessanti per le quali posso anche accettare che qualche dato venga utilizzato per propormi pubblicità.
Se permetti è diverso da MS che dovrebbe fornirmi un S.O. e nient'altro, se non da me richiesto, visto che quel S.O. lo pago.
Invece dovrei sorbirmi un'inutile Cortana su fisso (su mobile MS non se la fila nessuno), che non serve assolutamente a nulla ed accettare che per quella pagliacciata faccia man bassa di tutti i miei dati?


Condivido tutto, ma vaglielo a far capire ai fidelizzati M$.

Quel che mi chiedo è; se un domani per assurdo mi troverò ad usare Win10, dovrò sorbirmi d'obbligo questa Cortigiana o potrò liberarmene?
La stessa domanda andrebbe posta per tutte le altre fuffe imposte e non volute, a base di spiate, invadenze, comportamenti obbligati e soggezioni varie.
maxsy26 Gennaio 2016, 02:03 #9
Originariamente inviato da: DukeIT
Come fa Apple? Sicuro!
Come fa Google? Ma Google vive di queste cose, mica lo fa di nascosto come MS, lo si sa in partenza, è il suo business ed il suo SW me lo da gratis e mi offre funzionalità veramente interessanti per le quali posso anche accettare che qualche dato venga utilizzato per propormi pubblicità.
Se permetti è diverso da MS che dovrebbe fornirmi un S.O. e nient'altro, se non da me richiesto, visto che quel S.O. lo pago.
Invece dovrei sorbirmi un'inutile Cortana su fisso (su mobile MS non se la fila nessuno), che non serve assolutamente a nulla ed accettare che per quella pagliacciata faccia man bassa di tutti i miei dati?


immagino tu usi chrome os.
comunque su win 10 si può scegliere in fase di istallazione (custom) cosa attivare/disattivare. e ovviamente si può fare anche dopo sia utilizzando le impostazioni di win 10, che facendo uso di tools reperibili in rete.
mi sembra semplice come sempre
Apocalysse26 Gennaio 2016, 06:51 #10
Originariamente inviato da: maxsy
immagino tu usi chrome os.
comunque su win 10 si può scegliere in fase di istallazione (custom) cosa attivare/disattivare. e ovviamente si può fare anche dopo sia utilizzando le impostazioni di win 10, che facendo uso di tools reperibili in rete.
mi sembra semplice come sempre


Si ? Come il fatto che nell'ultimo aggiornamento M$ abbia deciso ARBITRARIAMENTE che Edge debba essere il lettore predefinito dei PDF ? Come il fatto che nell'ultimo aggiornamento M$ abbia deciso arbitrariamente che la stampante predefinita è l'ultima utilizzata e l'opzione non è proprio a prima vista ?

Ma poi parli di installazione custom che puoi scegliere le opzioni, ma lo hai mai installato Win10 ? Ma ti pare normale che ti chieda in prima battuta un account microsoft e per non farglielo fare devi cliccare su un tasto chiamato "ANNULLA" che pare richiamare l'annullamento dell'installazione al posto di un più consono "SALTA" ?
No, ma non è un trucchetto studiato apposta eh ...

Ma per piacere, M$ da azienda di SW si è trasformata ad azienda di servizi, quello che fa Google / Apple, M$ lo fa molto più pesantemente perchè lo fa a livello di OS, l'OS più diffuso al mondo (Microsoft detiene l'87% dell'installato Globale eh) dal quale sa che app stai utilizzando e che, da TOS, potrebbe disinstallare APP craccate da remoto .... No, ma va tutto bene, è normale così che un OS per PC Fisso a cui non si può rinunciare e non mi venire a parlare di boiate su Linux per piacere che centra come i cavoli a merenda.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^