Ultrabook e MacBook Air, ottime previsioni di vendita per il 2013

Ultrabook e MacBook Air, ottime previsioni di vendita per il 2013

In base a una recente indagine di Gartner, le vendite di Ultrabook e MacBook Air cresceranno sensibilmente nel corso del 2013

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 09:40 nel canale Portatili
 

Ultrabook e MacBook Air possono essere considerati parenti molto stretti. Se i primi nascono da un molto pubblicizzato progetto Intel per il mondo Microsoft Windows, MacBook Air  altro non è che una versione "MacOS X" di qualcosa di molto simile, giunto prima sul mercato ma sempre con lo zampino, determinante, di Intel.

Gartner, nota agenzia che di occupa di analisi di mercato, si aspetta un grande successo per il 2013 di questa categoria di notebook, forti di piattaforme rinnovate e prezzi di ingresso inferiori rispetto a quanto osservato fino ad oggi. Per accomunare Ultrabook e MacBook Air viene usato il termine "ultramobile notebook", con il quale si intende un prodotto con un peso inferiore a 1,6Kg e spessore massimo inferiore ai 20mm.

Per quest'anno Gartner prevede che saranno venduti 10,7 milioni di ultramobile notebook, con Apple MacBook Air a fare la parte del leone in termini percentuali, pur non dichiarati. Come affermato da Cnet l'incremento atteso per il 2013 è di oltre 7 milioni di unità, che farebbe balzare di un notevole +70% le vendite di questi particolari sistemi.

Il fatto certo è che con le nuove piattaforme Ivy Bridge di Intel sono in arrivo molti modelli Ultrabook (e il cugino MacBook Air), che andranno ad arricchire un listino sempre più popolato di ultramobile notebook. I prezzi, rispetto alla prima generazione, sono sicuramente in discesa, parlando sempre dei modelli di ingresso. Oltre a ciò va considerato che sono in arrivo anche soluzioni AMD Trinity, molto interessanti e sicuramente più forti nel comparto grafico, anche queste ultramobile notebook a tutti gli effetti.

20 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
patanfrana18 Luglio 2012, 09:55 #1
Dall'articolo pare che i MacBook Air siano venuti fuori come variante degli Ultrabook, mentre sono questi ultimi ad essere usciti successivamente e come risposta ai MacBook Air, dopo che le vendite di questi prodotti sono andati oltre ogni previsione (all'inizio erano stati quasi derisi come prodotto).

Io anzi credo che sia stata Apple a spingere molto su Intel per architetture tali da permettere la creazione di questa nuova specie di portatili.

Sony nel 2003 aveva provato a creare un prodotto del genere (Vaio X-qualcosa), ma non erano prestazionalmente appetibili per il mercato.
calabar18 Luglio 2012, 10:05 #2
Originariamente inviato da: patanfrana
Sony nel 2003 aveva provato a creare un prodotto del genere (Vaio X-qualcosa), ma non erano prestazionalmente appetibili per il mercato.

Erano i Vaio x505, ed erano appetibilissimi. L'unico problema è che costavano una fortuna.

Gli ultrabook secondo me devono ancora trovare il loro punto di equilibrio, io non sono ancora particolarmente contento delle soluzioni uscite finora (o in uscita), se non di quelle di fascia alta, di cui non sono contento per il prezzo!

Gli Air mi danno l'impressione un prodotto più maturo, per chi è interessato al mondo MAC, anche se trovo la povertà di porte di comunicazione un limite in ogni caso.
nickmot18 Luglio 2012, 10:06 #3
Originariamente inviato da: patanfrana
Dall'articolo pare che i MacBook Air siano venuti fuori come variante degli Ultrabook, mentre sono questi ultimi ad essere usciti successivamente e come risposta ai MacBook Air, dopo che le vendite di questi prodotti sono andati oltre ogni previsione (all'inizio erano stati quasi derisi come prodotto).

I primi erano abbsatanza limitati e ridicoli, già dal 2010 (ed a maggior ragione con l'introduzione dei processori Core iX) la cosa è cambiata decisamente.
Le precentuali in Apple sono diverse per il semplice motivo che per molto tempo (e tutt'ora con l'11" rappresentano l'entry level. In ambito Windows gli ultrabook sono invece prodotti premium, che hanno appeal solo su chi effettivamente necessita di prodotti simili. Per tutti gli altri 1 Kg non fa differenza e si orientano sulla fascia mainstream con i notebook classici.

Originariamente inviato da: patanfrana
Io anzi credo che sia stata Apple a spingere molto su Intel per architetture tali da permettere la creazione di questa nuova specie di portatili.

In effetti i primi Core2Duo ULV a package ridotto li ha commissionati lei ad Intel, o comunque li ha avuti in esclusiva per un bel po'.

Originariamente inviato da: patanfrana
Sony nel 2003 aveva provato a creare un prodotto del genere (Vaio X-qualcosa), ma non erano prestazionalmente appetibili per il mercato.


Il problema non erano solo le prestazioni, ma principalmente il costo (vedi sopra), e questo valeva anche per le prime generazioni di Air, tutt'altro che di successo.
AceGranger18 Luglio 2012, 10:18 #4
Originariamente inviato da: patanfrana
Sony nel 2003 aveva provato a creare un prodotto del genere (Vaio X-qualcosa), ma non erano prestazionalmente appetibili per il mercato.


per l'epoca era prestazionalmente in linea con gli attuali ultrabook.

non ha venduto molto perchè, essendo stato l'ultrabook pioniere aveva costi di produzione e sviluppo alti, costava 3000 euro... eppure era alto solo 21 mm con un monitor del 2003 spesso.


Originariamente inviato da: nickmot
In effetti i primi Core2Duo ULV a package ridotto li ha commissionati lei ad Intel, o comunque li ha avuti in esclusiva per un bel po'.


questa è una leggenda metropolitanta.

gli ULV sono stati pensati e progettati da Intel per TUTTI i produttori OEM, prova ne è che circolavano news su queste nuove CPU ben prima dell'uscita in commercio degli Air. Apple ha semplicemente PAGATO per averli un paio di mesi prima della commercializzazione ufficiale. Un po Come IBM o Crytec ricevono le CPU Xeon prima della commercializzazione ufficiale.
pabloski18 Luglio 2012, 10:26 #5
What? Ma se pochi giorni fa hanno detto che gli ultrabook sono stati un flop

Ma questi si alzano la mattina per sparare cazzate?
patanfrana18 Luglio 2012, 10:31 #6
Intel avrà anche avuto il progetto, l'idea ci sarà anche stata in precedenza, ma senza il successo avuto dagli Air di seconda generazione, non avrebbero avuto tutta questa attenzione e così improvvisamente

Apple ha pagato Intel? Si è semplicemente dimostrata lungimirante
frankie18 Luglio 2012, 10:35 #7
Originariamente inviato da: calabar
io non sono ancora particolarmente contento delle soluzioni uscite finora (o in uscita), se non di quelle di fascia alta, di cui non sono contento per il prezzo!

Gli Air mi danno l'impressione un prodotto più maturo


Se windows il problema è il prezzo
Se mac con prodotto equivalente (+ meno che più spendo 200€ in più, il problema non è il prezzo ma è altro ed è un prodotto più maturo

nickmot18 Luglio 2012, 10:38 #8
Originariamente inviato da: frankie
Se windows il problema è il prezzo
Se mac con prodotto equivalente (+ meno che più spendo 200€ in più, il problema non è il prezzo ma è altro ed è un prodotto più maturo



Beh? Che c'è di strano? Non mi pare che esistano portatili Apple a 399€, quindi se si vuole Apple le cifre sono quelle, e l'Air è quello meno costoso tra i loro prodotti notebook.
Per Win hai tutta la scelta che vuoi a tutti i prezzi, quindi è visto come "oggettivamente" caro.

Se poi aggiungi che i prodotti Apple sono visti come status symbol hai trovato perchè quelli vendono a quelle cifre e gli altri sono considerati cari.
pabloski18 Luglio 2012, 10:39 #9
Originariamente inviato da: frankie
Se windows il problema è il prezzo
Se mac con prodotto equivalente (+ meno che più spendo 200€ in più, il problema non è il prezzo ma è altro ed è un prodotto più maturo



credo si riferisse al fatto che un ultrabook costa quanto un macbook air equivalente

a quel punto, a che pro comprare un ultrabook? per non avere la possibilità di farci girare macos?
Capozz18 Luglio 2012, 10:42 #10
Io intanto un samsung serie 5 me lo sono preso, ma giusto perchè ormai si trovano sui 600 euro/700 euro. Secondo me, anche se sono prodotti comodissimi, 1000 e passa euro rappresentano un prezzo troppo elevato per garantire grossi volumi di vendita.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.