Kit memorie DDR3 certificato per i 3 GHz da Team Group

Kit memorie DDR3 certificato per i 3 GHz da Team Group

Le memorie Team Xtreem DDR3 3000 Limited Edition stabiliscono un nuovo record in termini di frequenza di clock massima certificata: 3.000 MHz, ma solo per gli overclockers più esperti

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 10:01 nel canale Memorie
 

Memorie DDR3 certificate per operare sino alla frequenza di clock di 3 GHz? E' a questo risultato che è giunta la taiwanese Team Group con il nuovo kit Team Xtreem DDR3 3000 Limited Edition, in abbinamento a schede madri socket 1155 LGA basate su chipset Intel Z77 con processore della famiglia Ivy Bridge.

team_xtreem_3ghz.jpg (46540 bytes)

Le memorie sono certificate come compatibili con le specifiche Intel XMP v1.3, dotate di sistema di raffreddamento passivo con un dissipatore che riprende per design quanto abitualmente utilizzato da Team Group per memorie della famiglia Xtreem. Il PCB è formato da 8 strati, mentre le memorie vengono commercializzate in kit dual channel con moduli da 4 GB di capacità ciascuno.

Un risultato di questo tipo stupisce ma porta con se alcune considerazioni. Per raggiungere una frequenza di clock di 3 GHz per la memoria è indispensabile procedere all'overclock della CPU via incremento della frequenza di base clock. Il valore massimo impostabile dal memory controller dei processori Ivy Bridge è infatti pari a 2.666 MHz mantenendo a 100 MHz la frequenza di base clock.

Ad una frequenza di clock di 3 GHz bisogna necessariamente abbinare timings particolarmente conservativi: Team Group indica valori di latenza pari a 11 13-13-35 che sono molto ridotti se visti nell'ottica di tradizionali memorie DDR3 certificate per operare a 1.600 MHz di clock, mentre risultano interessanti considerando il picco di 3 GHz.

A chi sono indirizzate queste memorie? Agli appassionati di overclock che ricercano un sistema spinto ai limiti per il benchmarking, non di certo una configurazione stabile da utilizzare tutti i giorni ad una frequenza di clock così elevata. E' ovviamente possibile utilizzare queste memorie a frequenze di clock più contenute ma così facendo ne viene a mancare il senso: prodotti di questo tipo, proprio a motivo della loro unicità, vengono venduti a prezzi molto più elevati di kit DDR3 di pari capacità ma frequenza di clock massima più contenuta.

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
devilred21 Maggio 2012, 10:12 #1
hahahahah!!! latenze 11 13-13-35, questi sono fuori di testa e se le possono anche tenere.
Red Baron 8021 Maggio 2012, 10:14 #2
Originariamente inviato da: devilred
hahahahah!!! latenze 11 13-13-35, questi sono fuori di testa e se le possono anche tenere.


Concordo. Inoltre non è che la Team sia la migliore. Se vogliamo avere memorie davvero spinte e stabili tocca aspettare le soluzioni di GSkill, Corsair oppure OCZ.
calabar21 Maggio 2012, 10:27 #3
Ricordate però che le latenze sono espresse in cicli, quindi maggiore è la frequenza, minore è il tempo di latenza per ciclo. E in più aumenta la banda passante.
birmarco21 Maggio 2012, 10:37 #4
Originariamente inviato da: calabar
Ricordate però che le latenze sono espresse in cicli, quindi maggiore è la frequenza, minore è il tempo di latenza per ciclo. E in più aumenta la banda passante.


Infatti, queste hanno CAS11 ma avranno latenze anche più veloci di DDR 2133 CAS9! Ma con molta banda in più!
User11121 Maggio 2012, 11:54 #5
Originariamente inviato da: devilred
hahahahah!!! latenze 11 13-13-35, questi sono fuori di testa e se le possono anche tenere.


se abbassano i timings il prezzo sale. Ovvio. Poi sono i primi modelli, pazienza ancora..
Stevejedi21 Maggio 2012, 13:07 #6
Originariamente inviato da: Red Baron 80
Concordo. Inoltre non è che la Team sia la migliore. Se vogliamo avere memorie davvero spinte e stabili tocca aspettare le soluzioni di GSkill, Corsair oppure OCZ.


Ehm... guarda che OCZ non le fa più le memorie RAM...
TRF8321 Maggio 2012, 14:08 #7
In effetti, le latenze sono espresse in cicli, non in un sottomultipli di secondi... Una DDR3 3000MHz cas 10 ha una latenza uguale ad una cas 5@1660MHz...quindi mi paiono comunque abbastanza spinte! Come si comporta l'MMC di Sandy e Ivy Bridge? Perchè con i vecchi Nehalem, arrivare a 3000MHz per la RAM (e quindi 6GHz per l'uncore), era improponibile, se non su chip golden sample e, comunque, con tensioni elevate per quanto riguarda il Vtt...
birmarco21 Maggio 2012, 16:41 #8
Originariamente inviato da: TRF83
In effetti, le latenze sono espresse in cicli, non in un sottomultipli di secondi... Una DDR3 3000MHz cas 10 ha una latenza uguale ad una cas [email]5@1660MHz...quin[/email]di mi paiono comunque abbastanza spinte! Come si comporta l'MMC di Sandy e Ivy Bridge? Perchè con i vecchi Nehalem, arrivare a 3000MHz per la RAM (e quindi 6GHz per l'uncore), era improponibile, se non su chip golden sample e, comunque, con tensioni elevate per quanto riguarda il Vtt...


Adesso è cambiato tutto Ci sono dei moltiplicatori più spinti per le DDR e puoi arrivare afino a 2666 con FSB a default.
Housello22 Maggio 2012, 13:06 #9
hahahahah!!! latenze 11 13-13-35, questi sono fuori di testa e se le possono anche tenere.


la volpe e l'uva...

abbinare timings particolarmente conservativi


cas 3,66ns le chiamate latenze conservative?!?

non sono riuscito a trovare alcun modello con timings migliori, e anche se esistesse si parlerebbe comunque di latenze bassissime, roba da elite, altro che "timings particolarmente conservativi"

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
Trova il regalo giusto