iPad Pro 10.5'' batte i MacBook Pro da 13''. I benchmark grafici premiano la CPU A10 X

iPad Pro 10.5'' batte i MacBook Pro da 13''. I benchmark grafici premiano la CPU A10 X

Il nuovo iPad Pro con display da 10.5 pollici segna nuovi record per un dispositivo mobile superando addirittura in potenza grafica il MacBook Pro da 13''. La differenza sembra essere determinata dal nuovo processore A10X. Ecco i vari benchmark.

di Bruno Mucciarelli pubblicata il , alle 12:21 nel canale Apple
AppleiPadMacBook
 

Il nuovo iPad Pro 10.5'' è più potente del MacBook Pro 13" sia della generazione del 2016 che di quella del 2017. Le ultime prove benchmark hanno asserito che il nuovo tablet dell'azienda di Cupertino permetta di raggiungere valori ben più alti rispetto a quelli che vengono ottenuti con il laptop di Apple. Una situazione forse paradossale ma di fatto il nuovo processore A10 Fusion X introdotto proprio con il nuovo iPad Pro permette di toccare risultati grafici importanti ulteriormente incrementati dalla presenza di 4GB di RAM. I risultati sono stati esternati dalla testata BareFeats che ha dunque confrontando due prodotti con diversi target ma che in Apple sembra si voglia sempre più "uniformare".

Andando ad osservare nello specifico i numeri possiamo constatare come i test siano stati effettuati su GeekBench 4 e su GFXBench in modo tale da poter confrontare in modo quanto mai preciso i risultati. Ricordiamo come con l'uso di GeekBench 4 si possa porre in risalto le prestazioni della CPU e della GPU mentre con GFXBench sia possibile appurare le prestazioni puramente grafiche. In questo caso i risultati più sorprendenti sono arrivati dalla piattaforma GFXBench dove il nuovo iPad Pro 10.5" ha totalizzato 215 punti contro i 199 dei MacBook Pro da 13" del 2017 e del 2016. Risultati che in qualche modo impressionano anche se chiaramente non possono dettare legge anzi nel confronto dovrebbero comunque essere considerati vari aspetti uno su tutti le effettive prestazioni con le attività quotidiane. Di fatto comunque, numeri alla mano, Apple ha realizzato un lavoro davvero efficace su questi nuovi tablet.

Gli altri test, quelli con GeekBench 4 sia in Single Core che in Multi Core, vedono la rivalsa dei MacBook Pro da 13" sia per la versione 2017 che per quella 2016 che però superano sì i nuovi iPad Pro ma non di molto in rapporto al fatto che il confronto sia realizzato tra un laptop ed un tablet. Quello che maggiormente impressiona però è l'incremento degli iPad Pro stessi che rispetto alla passata generazione riescono ad aumentare le proprie prestazioni di oltre il 30%. Oltretutto, per onore di cronaca, è possibile osservare come nel test del Multi Core il MacBook Pro 13" del 2016 venga sopraffatto dagli iPad Pro di nuova generazione e non di poco.

Il nuovo processore A10 Fusion X sembra dunque convincere totalmente nelle proprie prestazioni grafiche e la possibilità di poter usare un iPad Pro anche al posto di un MacBook Pro sembrano possibili oggi soprattutto con la presenza delle ultime integrazioni grafiche e funzionali di iOS 11 come il "drag & drop" e la nuova "dock" ma anche con la presenza della Smart Keyboard e della Apple Pencil. Un prodotto quanto mai versatile che fa della mobilità la propria forza ma che di certo non tralascia anche la potenza e dunque un utilizzo quanto mai professionale.

30 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
fraquar16 Giugno 2017, 12:29 #1
Ottimo , poi però in uno hai le app per il telefono e nell'altro dei software di produzione veri.
Utilissima questa potenza.
digmedia16 Giugno 2017, 12:51 #2
Forse adesso che è disponibile questa potenza gli sviluppatori
si adegueranno con app più produttive.
E comunque già adesso ci sono pixelmator, affinity photo, pinnacle studio,
oltre a daw per produzione di musica, tanto per fare qualche esempio...
turcone16 Giugno 2017, 13:25 #3
pensa te quanto è mediocre la cpu del mbp da 13 .....

e poi la gente si offende se dai del pollo a chi compra i prodotti apple
ambaradan7416 Giugno 2017, 13:44 #4
La versione di amplitube per iPad usa gli stessi algoritmi della versione PC.
Con iOS 11 la strada per andare a sostituire il classico computer è stata imboccata . Ci vorrà ancora tempo ma secondo me al 100% prima o poi il PC sarà sostituito del tutto.
Dumper16 Giugno 2017, 13:50 #5
Originariamente inviato da: ambaradan74
La versione di amplitube per iPad usa gli stessi algoritmi della versione PC.
Con iOS 11 la strada per andare a sostituire il classico computer è stata imboccata . Ci vorrà ancora tempo ma secondo me al 100% prima o poi il PC sarà sostituito del tutto.


Per un uso domestico è già così conosco parecchi che con l'accoppiata tablet+smartphone uniti ad una stampante/scanner wifi hanno smesso di usare il cassone che avevano in camera.
riuzasan16 Giugno 2017, 13:56 #6
Originariamente inviato da: turcone
pensa te quanto è mediocre la cpu del mbp da 13 .....

e poi la gente si offende se dai del pollo a chi compra i prodotti apple


... si che monta un Intel I5 skylake, e se usi gli stessi bench su un qualsiasi portatile con lo stesso processore i risultati sono gli stessi ...
RaZoR9316 Giugno 2017, 13:59 #7
Questi risultati non dovrebbero soprendere.
Apple non solo continua ad avere di gran lunga i migliori SoC ARM sul mercato, ma allunga la distanza ad ogni generazione.
Alfhw16 Giugno 2017, 14:58 #8
Originariamente inviato da: ambaradan74
La versione di amplitube per iPad usa gli stessi algoritmi della versione PC.
Con iOS 11 la strada per andare a sostituire il classico computer è stata imboccata . Ci vorrà ancora tempo ma secondo me al 100% prima o poi il PC sarà sostituito del tutto.


Originariamente inviato da: Dumper
Per un uso domestico è già così conosco parecchi che con l'accoppiata tablet+smartphone uniti ad una stampante/scanner wifi hanno smesso di usare il cassone che avevano in camera.

Come si possa sostituire un desktop con tastiera estesa e schermo da 19 e più pollici con un tablet con schermino da 10-12" per me è un bel mistero. Sia in uso domestico che in uso lavorativo. E dall'uscita dell'iPad nel 2010 che sento queste storie ma il computer ad oggi è più vivo che mai. Per non parlare delle prestazioni dato che la cpu del macbook non è certo la più potente sul mercato.
Dumper16 Giugno 2017, 15:04 #9
Originariamente inviato da: Alfhw
Come si possa sostituire un desktop con tastiera estesa e schermo da 19 e più pollici con un tablet con schermino da 10-12" per me è un bel mistero. Sia in uso domestico che in uso lavorativo. E dall'uscita dell'iPad nel 2010 che sento queste storie. Per non parlare delle prestazioni dato che la cpu del macbook non è certo la più potente sul mercato.


Uso domestico vuol dire controllare le mail, un po' di social, youtube, news, comprare qualcosa su amazon, vedere le bollette dell'enel o l'estratto conto, le foto fatte col cellulare che sono sul cloud (iCloud o Google Foto è indifferente), ecc.... spiegami piuttosto tu perchè ti serve un desktop con schermo da 19 e tastiera estesa....
riuzasan16 Giugno 2017, 16:10 #10
Originariamente inviato da: Alfhw
Come si possa sostituire un desktop con tastiera estesa e schermo da 19 e più pollici con un tablet con schermino da 10-12" per me è un bel mistero. Sia in uso domestico che in uso lavorativo. E dall'uscita dell'iPad nel 2010 che sento queste storie ma il computer ad oggi è più vivo che mai. Per non parlare delle prestazioni dato che la cpu del macbook non è certo la più potente sul mercato.


Bhe è quella che usano gli attuali modelli base di gaming PC come l'Acer VX 15 che in geekbench 4 fa pure peggio del macbook pro sotto Win 10 (https://www.laptopmag.com/reviews/l...er-aspire-vx-15)

La verità è che negli ultimi 5 anni la crescita computazionale dei processori ARM (e derivati, come quello Apple) è stata molto più consistente di quelli Intel: c'è poco da dire e lo dimostrano i risultati di AMD di questi mesi, come il mercato dei processori X86 che dopo Marzo si è svegliato dopo anni di letargo.

Non a caso Microsoft e Qualcomm stanno cominciando a spingere in questa direzione ... tenendo anche conto delle abissali differenza in IPC/Watt a favore delle implementazioni ARM più mature

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^