SSD Samsung 470 e Patriot Wildfire, 3 e 6Gbps a confronto

SSD Samsung 470 e Patriot Wildfire, 3 e 6Gbps a confronto

Dopo aver assistito all'aggiornamento della gamma SSD da parte della quasi totalità dei produttori in favore dell'interfaccia SATA 6Gbps, sono comunque numerose le proposte 3Gbps in listino. Cerchiamo di capire se e in che misura vale la pena investire in un SSD di recente generazione, oppure puntare su più collaudate soluzioni 3Gbps

di Alessandro Bordin pubblicato il nel canale Storage
 

AS SSD - Lettura e scrittura

Partiamo con l'analisi prestazionale affidandoci a AS SSD Benchmark, concentrando l'attenzione sul il comportamento in lettura e scrittura sequenziale. Appena dopo, il comportamento con scenari che prendono in esame i pacchetti da 4k e 4k a 64 thread.

A titolo di confronto abbiamo inserito nella comparativa anche i test dei dischi analizzati nel precedente articolo sugli SSD, ovvero i modelli Intel 510, Crucial m4 e Vertex 3. Come si può notare da questo primo grafico, il modello Samsung 470 fa registrare prestazioni fedeli se non migliori a quanto dichiarato, specie in scrittura sequenziale. Il modello Patriot si assesta su valori molto alti in lettura, ma in ogni caso lontani dal dichiarato, in questo particolare test. Abbastanza deludente invece la prestazione in scrittura, che si ferma a circa 172MB al secondo. Un comportamento inatteso che troveremo anche in seguito.

Prendendo in esame i pacchetti da 4k in lettura e scrittura, sia a singolo thread che a 64 thread, lo scenario appare differente. Si nota come il valore in scrittura del Patriot Wildfire non si discosti poi molto da quello registrato in modalità sequenziale, pur rimanendo abbastanza distante dalle soluzioni 6Gbps Vertex 3 e Crucial m4. Onesta, ma non certo entusiasmante, la prestazione fatta registrare dal modello Samsung in questo particolare scenario.