AMD annuncia 4 CPU Ryzen 5: a 6 e 4 core, in vendita da aprile

AMD annuncia 4 CPU Ryzen 5: a 6 e 4 core, in vendita da aprile

AMD punta molto sulle nuove CPU della famiglia Ryzen 5 e dopo aver da pochi giorni completato il lancio dei modelli Ryzen 7 a 8 core anticipa le specifiche tecniche alla base delle declinazioni Ryzen 5: 4 modelli al debutto, con architettura a 6 e 4 core, in vendita dal prossimo 11 aprile

di Paolo Corsini pubblicato il nel canale Processori
AMDRyZen
 

4 versioni di processore Ryzen 5

Dopo aver reso disponibili sul mercato i primi 3 processori della famiglia Ryzen, modelli Ryzen 7 1800X, Ryzen 7 1700X e Ryzen 7 1700, AMD annuncia quest'oggi il prossimo debutto delle CPU della famiglia Ryzen 5. Dovremo attendere sino al prossimo 11 aprile, giorno in cui questi processori debutteranno ufficialmente sul mercato con 4 distinte versioni le cui specifich tecniche sono raccolte nella seguente tabella:

CPU

Core Threads Clock Turbo max L3 TDP Prezzo

AMD Ryzen 7 1800X

8 16 3,6GHz 4GHz 16M 95W $499
AMD Ryzen 7 1700X 8 16 3,4GHz 3,8GHz 16M 95W $399

AMD Ryzen 7 1700

8 16 3GHz 3,7GHz 16M 65W $329
AMD Ryzen 5 1600X 6 12 3,6GHz 4GHz 16M 95W $249
AMD Ryzen 5 1600 6 12 3,2 GHz 3,6 GHz 16M 65W $219
AMD Ryzen 5 1500X 4 8 3,5 GHz 3,7 GHz 16M 65W $189
AMD Ryzen 5 1400 4 8 3,2 GHz 3,4 GHz 4M 65W $169

I primi due processori Ryzen 5 sono proposte con architettura a 6 core, capaci di gestire in parallelo sino a 12 threads grazie al supporto alla tecnologia SMT. Per la CPU Ryzen 5 1600X il TDP sarà pari a 95 Watt, metre per la declinazione Ryzen 5 1600 questo dato scenderà sino a 65 Watt. Per le versioni Ryzen 5 1500X e Ryzen 5 1400 troveremo invece architettura a 4 core, con TDP pari a 65 Watt per entrambi. Scontato per le CPU Ryzen 5 con architettura a 6 core la presenza di 16 Gbytes di cache L3: queste CPU sono sempre dotate di 2 moduli Zen, con almeno 1 core disabilitato per modulo e la presenza della cache L3 da 8 Mbytes specifica per ogni modulo. Pr la CPU Ryzen 5 1500X AMD ha indicato una cache L3 pari a 16 Mbytes, mentre per la proposta Ryzen 5 1400 la cache L3 scenderà sino a 4 Mbytes di capacità complessiva.

slide_1.jpg (46694 bytes)

slide_2.jpg (48268 bytes)

Per i processori Ryzen 5 AMD mantiene ovviamente il supporto alla tecnologia SMT, grazie alla quale ogni CPU può gestire un numero di threads doppio rispetto ai core a disposizione; tutte le CPU sono dotate di moltiplicatore di frequenza sbloccato verso l'alto e le declinazioni con la X come suffisso del nome capaci di spingere la frequenza di clock con impostazione single thread su un livello più elevato grazie alla tecnologia XFR.

slide_3.jpg (59533 bytes)

slide_4.jpg (63229 bytes)

Non cambiano ovviamente le schede madri da abbinare ai processori Ryzen 5, sempre basate su socket AM4 e dotate di uno dei vari nuovi chipset che AMD propone ai produttori di schede madri. In particolare è interessante pensare all'abbinamento con modelli dotati di chipset B350, proposta che è compatibile con l'overclock e offre un completo set di funzionalità accessorie venendo però proposto ad un costo complessivo, considerando la scheda madre, che è inferiore a quello delle proposte basate su chipset AMD X370.

slide_5.jpg (36447 bytes)

Con i nuovi processori verranno forniti in bundle anche due dei nuovi dissipatori di calore della famiglia Wraith sviluppati da AMD, in funzione del livello di consumo complessivo. Resta escluso da questo il modello Ryzen 5 1600X, che quale proposta top di gamma della famiglia Ryzen 5 sarà abbinato ad altre soluzioni di raffreddamento. Considerandone le possibilità di overclock e le specifiche tecniche è quasi scontato pensare a questa CPU quale piattaforma molto interessante per gli appassionati di overclock.

slide_7.jpg (39165 bytes)

L'unico dato prestazionale fornito da AMD riguarda i processore Ryzen 5 1600X nel confronto con la CPU Intel Core i5 7600K. Il benchmark Cinebench, nel test con tutti i core della CPU sfruttati, evidenzia un vantaggio prestazionale sino al 69% che è pienamente giustificato dalla presenza di due core in più nella CPU Ryzen 5 e dal supporto in quest'ultima della tecnologia SMT, grazie alla quale sono ben 12 i threads che possono genir gestiti in parallelo. Cinebench è un test che sfrutta al meglio questa condizione proprio per la sua natura di tool di rendering, capace quindi di eseguire in parallelo un elevato numero di operazioni saturando tutte le risorse messe a disposizione dalla CPU.

slide_6.jpg (48020 bytes)

I prezzi comunicati quest'oggi da AMD stupiscono non poco: sono estremamente concorrenziali rispetto a quanto offerto dalla concorrente Intel con le varie versioni di CPU Core i7, Core i5 e Core i3 in commercio. Nella tabella seguente abbiamo inserito i prezzi e le caratteristiche tecniche delle CPU AMD Ryzen a confronto con quelle Intel Core, ordinando in funzione del listino ufficiale (in dollari USA tasse escluse).

Core Thread Clock

CPU AMD

Prezzo

CPU Intel

Core Thread Clock
        $1.723 Intel Core i7-6950X 10 20 3GHz
        $1.089 Intel Core i7-6900K 8 16 3,2GHz
        $999 Intel Core i7-5960X 8 16 3GHz
        $617 Intel Core i7-6850K 6 12 3,6GHz
8 16 3,6GHz

AMD Ryzen 7 1800X

$499        
        $434 Intel Core i7-6800K 6 12 3,4GHz
8 16 3,4GHz AMD Ryzen 7 1700X $399        
        $339 Intel Core i7-7700K 4 8 4,2GHz
        $339 Intel Core i7-6700K 4 8 4GHz
8 16 3GHz

AMD Ryzen 7 1700

$329        
        $303 Intel Core i7-7700 4 8 3,6GHz
6 12 3,6GHz AMD Ryzen 5 1600X $249        
        $242 Intel Core i5-7600K 4 4 3,8GHz
6 12 3,2GHz AMD Ryzen 5 1600 $219        
        $213 Intel Core i5-7600 4 4 3,5GHz
        $192 Intel Core i5-7500 4 4 3,4GHz
4 8 3,5GHz AMD Ryzen 5 1500X $189        
        $182 Intel Core i5-7400 4 4 3GHz
4 8 3,2GHz AMD Ryzen 5 1400 $169        
        $168 Intel Core i3-7350K 2 4 4,2GHz

Notiamo immediatamente come le CPU Ryzen 5 vadano a posizionarsi contro le proposte Intel Core 5: a parità di livello di prezzo notiamo come le proposte AMD mettano a disposizione sempre più core e thread, con una frequenza di clock di default che è solo in parte più contenuta. Un esempio diretto è il processore Ryzen 5 1500X, posizionato a pochi dollari meno della CPU Core i5-7500: la frequenza di clock è simile ma il modello Ryzen offre supporto alla tecnologia SMT, mentre in quella Core i5 Intel ha scelto di disabilitare il supporto alla tecnologia HyperThreading.

Il processore Ryzen 5 1600X è inoltre molto interessante se confrontato con quello Ryzen 7 1800X, proposta al top dell'intera gamma: le specifiche tecniche in termini di frequenze di clock sono le stesse, con il modello Ryzen 5 1600X che perde 2 degli 8 core del modello maggiore, ma che viene proposto ad un listino ufficiale pari alla metà (249 dollari contro 449 dollari). Tempo 4 settimane circa e questi processori saranno pronti per la vendita, seguiti nel corso del terzo trimestre 2017 dalle proposte Ryzen 3 posizionate su livelli di prezzo ancora più contenuti.

  • Articoli Correlati
  • Ryzen 7 1800X: la nuova rinascita di AMD nel mondo delle CPU Ryzen 7 1800X: la nuova rinascita di AMD nel mondo delle CPU Ryzen 7 1800X è il primo processore basato su architettura Zen, assieme ai modelli Ryzen 7 1700X e Ryzen 7 1700, a debuttare sul mercato dopo una lunga attesa. Con questa proposta AMD ritorna in forza nel mercato dei processori, forte di un abbinamento tra numero di core, nuova architettura e prezzi che mettono in crisi le proposte concorrenti di Intel
  • AMD annuncia le prime 3 CPU a 8 core della famiglia Ryzen: in commercio AMD annuncia le prime 3 CPU a 8 core della famiglia Ryzen: in commercio AMD annuncia le prime 3 versioni di processore della famiglia Ryzen: modelli con architettura a 8 core, caratterizzati da prezzi entro 499 dollari tasse escluse ben inferiori a quelli dei modelli concorrenti Intel
97 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
5a2v016 Marzo 2017, 08:11 #1

unitá di misura

"Ryzen 5 con architettura a 6 core la presenza di 16 Gbytes di cache L3:"

Gbytes di cache L3?
Lelevt16 Marzo 2017, 08:13 #2
Il Ryzen 5 1600X si candida a diventare un eccezionale acquisto. Prestazioni in single thread identiche al 1800X, solo 2 core in meno alla metà del prezzo.
Spero che siano acquistabili presto perchè sono giusto in attesa di acquistare!
emb16 Marzo 2017, 08:42 #3
Secondo me un best buy per i pc gaming potrebbe essere il Ryzen 5 1500X, sopratutto overcloccandolo un pochino. Si spende relativamente poco, si hanno 8 threads (come un i7) e una riserva di soldi a parità di prezzo globale per prendere una scheda video di classe superiore rispetto a un sistema intel.

Non ho ben capito perché non ne abbiano studiato una versione con clock 3,6-4Ghz come per il 1600X comunque. E' vero che esiste l'overclock e che si può andare anche oltre a queste frequenze, ma la maggior parte degli utenti non va ad approfittare di queste possibilità e lo lascia sempre standard per paura di rotture o perché ignora l'overclock. E quindi una versione economica a 4 core ma con frequenze più spinte di default potrebbe essere un vero cavallo di battaglia per amd.
gridracedriver16 Marzo 2017, 08:48 #4
più guardo la tabella dei confronti prezzi è più rimango allibito... prezzo/prestazioni pazzesco, 1600 e 1700 best buy assoluti rispetto a comunque gli altri che hanno un ottimo rapporto... dopo tutti questi anni non sembra ancora vero
Vertex16 Marzo 2017, 09:10 #5
Pare che le configurazioni dei core saranno 3+3 per gli hexacore e 2+2 per i quad. Ossia la peggiore soluzione possibile. Di conseguenza tutti i modelli R5 avranno 2 CCX attivi, con le stesse problematiche di latenza degli R7. Bella fregatura
riuzasan16 Marzo 2017, 09:11 #6
Quella tabella è davvero un bel vedere: altro che cornacchie
[A]okyZ16 Marzo 2017, 09:19 #7
Se riescono a portare un 8/16 per laptop presto sul mercato fanno il botto.
Ieri testavano a lavoro la postazione di rendering con 1800x ed è davvero eccezionale il rapporto prezzo prestazioni in questo ambito: a parità di prezzo si abbattono i tempi di rendering di quasi la metà sia con Maya che con gli strumenti VFX.
Però i creativi da noi alle postazioni fisse preferiscono sempre le mobile, tanto poi il rendering finale lo facciamo in farm.
gridracedriver16 Marzo 2017, 09:22 #8
Originariamente inviato da: Vertex
Pare che le configurazioni dei core saranno 3+3 per gli hexacore e 2+2 per i quad. Ossia la peggiore soluzione possibile. Di conseguenza tutti i modelli R5 avranno 2 CCX attivi, con le stesse problematiche di latenza degli R7. Bella fregatura


gli ESA è ovvio, ma i quad segnano 8mb L3, quindi potrebbe essere che siano 4+0 con un CCX completamente laserato.
Vertex16 Marzo 2017, 09:27 #9
Originariamente inviato da: gridracedriver
gli ESA è ovvio, ma i quad segnano 8mb L3, quindi potrebbe essere che siano 4+0 con un CCX completamente laserato.


Anandtech ha avuto conferma da AMD che tutti i quad R5 saranno 2+2 per garantire prestazioni uniformi. In caso contrario ci sarebbe stata la gara ad accaparrarsi i 4+0
Per quanto mi riguarda, si tratta di una mazzata. A questo punto non mi aspetto miracoli in ambito gaming.
gridracedriver16 Marzo 2017, 09:32 #10
Originariamente inviato da: Vertex
Anandtech ha avuto conferma da AMD che tutti i quad R5 saranno 2+2 per garantire prestazioni uniformi. In caso contrario ci sarebbe stata la gara ad accaparrarsi i 4+0
Per quanto mi riguarda, si tratta di una mazzata. A questo punto non mi aspetto miracoli in ambito gaming.


ma è confermato essere quello il problema in gaming? perché i minimi sono altissimi

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^