Una patch Microsoft per migliorare il supporto touch in WebKit

Una patch Microsoft per migliorare il supporto touch in WebKit

Microsoft collabora al progetto di realizzazione delle specifiche Pointer Events per un miglior supporto delle tecnologie touch. Proposta una patch per WebKit

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 15:31 nel canale Web
Microsoft
 

Con una mossa in parte inattesa Microsoft ha scelto di impegnarsi attivamente per lo sviluppo delle specifiche Pointer Events: si tratta di specifiche che intendono migliorare il supporto alle tecnologie touch nell'engine rendering del browser web. Al progetto collaborano anche Google, Mozilla e Opera e nel caso specifico Microsoft ha fornito una patch con un'implementazione non certo definitiva.

Pointer Events pare voler sostituire un'iniziativa simile messa in atto precedentemente e denominata Touch Events, ma tale lavoro, come riporta ArsTechnica.com, ha portato a un nulla di fatto per l'ostruzionismo di Apple - coinvolta nello sviluppo di WebKit - che si è dichiarata contraria a rinunciare a royalties e altre competenze. Microsoft in questo caso ha invece reso disponibli tutte le informazioni richieste dal W3C per iniziare il processo.

Touch Events era un draft di specifiche di fatto costruito attorno all'API proprietaria di Apple e deputata alla gestione delle funzionalità touch su Safari per iPhone. In questa vicenda è interessante vedere due importanti competitor comunque impegnati nel medesimo progetto, nel caso specifico Microsoft e Google, mentre Apple rimane sulle proprie posizione e potrebbe ancora mettere i bastoni tra le ruote come avvenuto per Touch Events. Oltre ai grossi calibri citati ci sono poi Firefox e Opera che per ovvi motivi sono più che interessati allo sviluppo di WebKit.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Unrealizer20 Dicembre 2012, 16:05 #1
Curioso come in una notizia che parla di MS che contribuisce ad un progetto open source concorrente e contemporaneamente di apple che mette i bastoni tra le ruote a tutti con le sue api proprietarie nessuno dica niente...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^