Overvolt limitato per le schede video NVIDIA GeForce della famiglia Kepler

Overvolt limitato per le schede video NVIDIA GeForce della famiglia Kepler

NVIDIA richiede ai partner di limitare il margine di intervento in overvolt della GPU sulle proprie schede video della famiglia Kepler, pena il decadimento della garanzia

di pubblicata il , alle 10:14 nel canale Schede Video
NVIDIAGeForce
 

NVIDIA ha da tempo introdotto quello che è indicato come Green Light, un programma che prevede da parte dei partner produttori di schede video che i propri prodotti vengano inviati ad NVIDIA prima della commercializzazione così che vengano approvati. La logica alla base è che tutte le schede della famiglia GeForce GTX siano corrispondenti a uno standard minimo in termini di rumore di funzionamento, consumo, tensione di alimentazione e dissipazione termica.

Il controllo della tensione di alimentazione, parametro spesso utilizzato in overclock per incrementare i margini di successo, è quindi verificato da NVIDIA e sottoposto a dei limiti superiori che secondo le specifiche NVIDIA non possono venir superati. Un partner è libero di spingere la propria soluzione in overvolt sino al massimo che ritiene opportuno, ma se tale valore supera il margine reso disponibile da NVIDIA questo implica che il partner AIB non riceverà da NVIDIA stessa supporto in garanzia qualora il prodotto dovesse non funzionare più correttamente.

La logica di questo programma è molto chiara: aumentare la tensione di alimentazione della GPU, anche in abbinamento a soluzioni di raffreddamento molto particolari e con circuiterie di alimentazione opportunamente sviluppate, incrementa il rischio di danneggiare permanentemente la GPU rendendo così inutilizzabile la scheda. Il limite fissato da NVIDIA permette di intervenire con un overvolt marginale è utile per ottenere un incremento nelle frequenze di clock della GPU rispetto ai valori di default ma non sufficiente tanto per arrivare a record di overclock oppure a danneggiare la propria scheda.

I produttori di schede video rimangono in ogni caso liberi di poter fornire ai propri clienti finali schede video che superano tali limitazioni nei margini di overvolt, assicurando loro la copertura in garanzia in caso di malfunzionamento senza ricevere supporto in questo senso da NVIDIA. E' evidente come i partner stiano scegliendo di seguire le specifiche NVIDIA limitando in parte i margini di overclock raggiungibili con alcuni propri prodotti specificamente sviluppati per gli overclockers onde non perdere la garanzia NVIDIA.

Un esempio è quello di EVGA, azienda che con la scheda GeForce GTX 680 Classified propone un prodotto per l'overclocking più spinto anche in abbinamento ad un accessorio, EVBot, che permetteva un ulteriore controllo sulle tensioni di alimentazione. EVGA ha deciso di non supportare più questo accessorio così da riportare la scheda all'interno del range di funzionamento richiesto da NVIDIA per rispettarne la garanzia. Dinamica simile anche per la scheda GeForce GTX 680 Lightning Edition di MSI e stesse considerazioni valgono anche per la proposta Gigabyte GeForce GTX 680 SuperOverclock: si tratta di schede con soluzioni tecniche molto particolari pensate per chi non si accontenta delle specifiche di default ma che con le limitazioni nelle modifiche via software della tensione di alimentazione della GPU non possono mettere a disposizione tutto il margine massimo di cui sulla carta sono dotate.

Gli utenti più appassionati di overclock e coloro che ricercano le massime frequenze per benchmarking possono in ogni caso intervenire con modifiche hardware alle proprie schede, così da fornire una tensione di alimentazione superiore alla GPU e poter così ottenere, in abbinamento a sistemi di raffreddamento adeguati, frequenze finali molto elevate. Ovviamente tutto questo, così come vale per qualsiasi modifica hardware ad una scheda video, invalida la garanzia finale del prodotto.

Ulteriori informazioni sono disponibili su bright side of news e su overclockers.com.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Goofy Goober08 Ottobre 2012, 10:41 #1
sinceramente non capisco perchè i produttori si sono subito "cacati nella braga" appena nvidia ha specificato che su determinate schede non riconoscevano più la garanzia se la tensione era troppo alta.

EVGA con la Classifield ha praticamente reso la scheda inutile togliendo l'EVbot, sua caratteristica distintiva, ora a che serve avere il pcb maggiorato, la circurteria pompata, se tanto non si può aumentare il voltaggio e overcloccare oltre il limite delle altre gpu e sfruttare a dovere il chip selezionato di una Classifield?

per me i produttori dovrebbero tenere almeno un modello a listino "fuori specifica" magari a prezzo maggiore, con una garanzia molto più rigida riguardo all'OC...

è vero che ormai oggi anche i più ignoranti in materia di hardware e OC si comprano schede custom ultrapompate senza nemmeno sapere cosa hanno in mano e poi le mandano in RMA per futili motivi o perchè fanno danni a caso, ma è ingiusto farci rimettere tutto il resto dell'utenza esperta che vede mancare motivi validi per comprare schede custom piuttosto che reference.
Lino P08 Ottobre 2012, 10:48 #2
Originariamente inviato da: Goofy Goober
sinceramente non capisco perchè i produttori si sono subito "cacati nella braga" appena nvidia ha specificato che su determinate schede non riconoscevano più la garanzia se la tensione era troppo alta.

EVGA con la Classifield ha praticamente reso la scheda inutile togliendo l'EVbot, sua caratteristica distintiva, ora a che serve avere il pcb maggiorato, la circurteria pompata, se tanto non si può aumentare il voltaggio e overcloccare oltre il limite delle altre gpu e sfruttare a dovere il chip selezionato di una Classifield?

per me i produttori dovrebbero tenere almeno un modello a listino "fuori specifica" magari a prezzo maggiore, con una garanzia molto più rigida riguardo all'OC...

è vero che ormai oggi anche i più ignoranti in materia di hardware e OC si comprano schede custom ultrapompate senza nemmeno sapere cosa hanno in mano e poi le mandano in RMA per futili motivi o perchè fanno danni a caso, ma è ingiusto farci rimettere tutto il resto dell'utenza esperta che vede mancare motivi validi per comprare schede custom piuttosto che reference.


ragioni da appassionato, loro da azienda.
Tu badi a divertirti, loro a fare margine e a limitare i danni, specie nel periodo + difficile di sempre per queste aziende.
Da qui la decisione di ridurre i margini di tweaking; sinceramente non ci vedo nulla di assurdo, specie in un periodo in cui con una vga @default da 150 euro fai veramente quello che vuoi con ogni gioco (o forse dovrei dire porting) presente sul mercato.
Goofy Goober08 Ottobre 2012, 10:52 #3
per me è assurdo che su alcuni modelli, che senza overvolt cessano di avere un motivo di esistenza, non abbiano pensato a soluzioni alternative, per esempio un bios che memorizza su un ROM non flashabile il primo OC effettuato e invalida la garanzia, e via dicendo.

Ripeto, una 680 Classifield con il suo prezzo esagerato, che motivo d'essere ha oggi? anche per l'appassionato spendaccione, si intende, per l'utenza normale non aveva senso anche prima.
Una 680 Signature 4gb o similare sempre di EVGA fa le stesse cose, avendo il voltaggio limitato allo stesso modo...
Tutto il lavoro di "pompaggio" del PCB e della componentistica sulla Classifield perde significato ora... E' diventata solo una 680gtx enorme dal prezzo spropositato...
Er Scode08 Ottobre 2012, 12:17 #4

parametri?

ok ma quali sono questi valori limite: sarebbe molto utile che Nvidia pubblicasse i valori per ogni chip così che il consumer sappia quanto si può spingere in "sicurezza" per un overclock manuale fatto in casa.
NOOB4EVER08 Ottobre 2012, 14:28 #5
perlomeno ora non si assistera' piu' alle noiose domande :

ciao raga chiedo qui perche' un amico deve cambiare vga ed era indeciso sui questi 3 modelli...bene ,ora voglio vedere che dubbi vi vengono ....ora niente overvolt,quindi lightning,classified,twin frozer e mazzi e fazzi ...... buon divertimento,con i giochi pero'


e vediamo se i bimbi****a ora che non c'e' piu' la possibilita' di agire sulle tensioni...non manderanno piu' la vga in rma solo perche non gli prende i 1350mhz stabili doppio

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^