nVidia e Anisotropic Filtering

nVidia e Anisotropic Filtering

Analisi della funzionalità di Anisotropic Filtering delle schede video basate sulla GPU GeForce 4 di nVidia

di Andrea Bai pubblicata il , alle 11:22 nel canale Schede Video
NVIDIAGeForce
 

Su nVitalia è stata pubblicata un'analisi delle funzionalità di Anisotropic Filtering delle schede nVidia GeForce4. Poco dopo il lancio delle schede GeForce4 ci si è accorti che le prestazioni dell'Anisotropic Filtering non differivano in maniera sostanziale da quelle offerte con le schede della generazione precedente. Si è temuto ad un peggioramento dell'algoritmo che presiede a questa particolare funzione. In realtà la causa di ciò è da ricercare in un bug delle prime versioni dei Detonator.

Lo scopo dell'analisi è quello di verificare le effettive prestazioni dell'Anisotropic Filtering, grazie all'impiego dei nuovi driver debuggati. Tuttavia questa funzionalità viene attuata correttamente in campo OpenGL mentre vi sono ancora alcuni problemi per quanto riguarda il Direct3D.

Per condurre i test sono stati utilizzati i driver Detonator 30.30 beta leaked, il software Rivatuner e i programmi 3DMark e Quake3 Arena. La scheda video utilizzata è una Leadtek GeForce4 Ti4600 @ 310/700 MHz.

Nell'articolo è presente anche una sezione per la configurazione delle impostazioni al fine di ottenere i migliori risultati anche in campo Direct3D.

Riportiamo di seguito una parte delle conclusioni:

"[...]Cio’ che mi ero prefissato con questo articolo era di analizzare i progressi fatti da Nvidia nell’Anisotropic filtering, vero tallone d’achille prestazionale del GeForce4, e vedere se fosse possibile, coi nuovi strumenti resisi disponibili grazie a programmi di tweaking quali il Rivatuner, di ottenere qualcosa di piu’ lavorando sulle semplici regolazioni dei valori. Avrei potuto tralasciare gli shots e far “credere” ai miracoli con guadagni prestazionali piu’ netti e consigliando a tutto spiano le modalita’ definita "Turbo"…. ma, non sarebbe stato corretto. Quello proposto è solo un modo per capire come funzionano queste regolazioni, uno studio di comportamento dei drivers, forse anche il tentativo di migliorare di qualche punto percentuale l'efficenza della resa grafica di queste ottime schede grafiche. [...]"

L'articolo completo è disponibile a questo indirizzo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Sig. Stroboscopico05 Settembre 2002, 11:56 #1

Re:

I drivers sono sempre il tallone di Achille di tutti... basta che non siano mai bug hardware (di quelli ne ho avuti abbastanza (grazie asus...)

ciao!
ligama05 Settembre 2002, 14:04 #2
sarebbe interessante fare adesso i test con q3 con una radeon esclusivamente per osservare se il decadimento di performance delle ATI è ancora minore (ne dubito dopo avere visto i benchs su nvitalia).

mi soffermerei poi sui benchs qualitativi comparativi (sempre con q3) tra Radeon e GeForce per vedere se la modalità di applciaizone del FA (basata sul filtro bilineare) produce lo stesso output qualitativo (sappiamo che con il trilinear la resa qualitativa delle GeForce è superiore ... anche se il tipo di gioco ne condiziona la percezione).

CIAO
karplus05 Settembre 2002, 19:31 #3

Re:

opz

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^