Uno chassis per GPU Computing da SilverStone

Uno chassis per GPU Computing da SilverStone

La diffusione di GPU per applicazioni non grafiche ma di elaborazione parallela ha spinto SilverStone a sviluppare un particolare chassis, nel quale trovano posto 6 schede video

di pubblicata il , alle 08:24 nel canale Sistemi
 

Tra le varie soluzioni proposte al Computex 2011 da SilverStone, per le quali rimandiamo alla gallery sottostante, quella che più ci ha colpito è un prototipo di chassis sviluppato per chi vuole utilizzare un elevato numero di schede video in parallelo per applicazioni di GPU Computing.

Secondo Silverstone, infatti, vi sono numerose tipologie di utilizzi delle schede video desktop tradizionali di fascia alta basate su GPU NVIDIA che possono ben adattarsi alla ricerca scientifica, senza per questo dover necessariamente far fronte al costo d'acquisto più elevato delle soluzoni della famiglia Tesla. Queste ultime condividono con le soluzioni GeForce l'architettura base, mettendo a disposizione una superiore quantità di memoria video onboard utile proprio con elaborazioni GPU Computing.

silverstone_computex_2011_1.jpg (67781 bytes)

Lo chassis Temjin TJ12, attualmente nella forma di prototipo, è stato sviluppato per permettere l'utilizzo di un massimo di 6 schede video PCI Express, adottando tradizionali soluzioni desktop così da limitare il costo complessivo e allo stesso tempo lasciando un adeguato spazio tra le schede così da garantirne il raffreddamento.

La scheda madre è montata con placca posteriore montata verso l'alto: questo permette all'aria di raffreddamento di scorrere verso l'alto, seguendo in questo il movimento naturale dell'aria calda rispetto a quella ambiente. Nella base del sistema troviamo delle ventole che aspirano aria dal basso soffiandola verso i componenti interni, in primo luogo le schede video. Notiamo anche come la scheda madre sia montata ad un livello inferiore rispetto alle schede video: il collegamento tra i due componenti avviene attraverso connettori collegati agli slot PCI Express della scheda madre, che terminano in un secondo PCB sul quale sono montate le schede video.

Il risultato finale, secondo SilverStone, è quello di avere a disposizione un supercomputer facilmente trasportabile nel quale buona parte della potenza di calcolo viene sviluppata dalle schede video; è evidente pertanto come le applicazioni utilizzabili debbano necessariamente essere state sviluppate per venir eseguite su GPU e non unicamente su tradizionali core di CPU x86.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
OmbraShadow07 Giugno 2011, 08:35 #1
Ma il reattore nucleare, necessario per alimentare na bestia simile, dove si posiziona?
WolfTeo07 Giugno 2011, 08:43 #2
a destra...in alto e in basso , totale numero 2 alimentatori.
B4rt0cchi007 Giugno 2011, 09:06 #3
Ma... la madre delle domande ancora nessuna l'ha fatta?

Ci gira Crysis?


Apparte gli scherzi... la questione alimentazione è interessante. Anche se alla fine dato che si rivolge a professionisti, rappresenta un costo da mettere in conto. Una soluzione analoga come prestazioni, basata su multi-CPU da quel punto di vista è effettivamente molto più efficiente?
RoUge.boh07 Giugno 2011, 10:15 #4
Originariamente inviato da: WolfTeo
a destra...in alto e in basso , totale numero 2 alimentatori.


veramente sono 3 gli alimentatori
beh sicuramente non è per uso domestico, lavorare con 6 schede in parallelo è un'ottima cosa per la ricerca... anche se in Italia la ricerca è stata abolita....

B4rt0cchi0: assolutamente si GPU e CPU svolgono lavori diversi anche se la destinazione si potrebbe dire la stessa potresti paragonare la CPU a un caccia militare,velocissimo ma può trasportare solo 2 persone e in questo caso veramente pochi dati,mentre puoi pensare alla GPU come un'aereo civile in grado di andare più lentamente questo è vero ma trasportare molte più informazioni
fendermexico07 Giugno 2011, 10:20 #5
va ancorato alla scrivania per evitare il decollo?
Willy_Pinguino07 Giugno 2011, 11:02 #6
naaaa... questo aspira e spinge in basso... meglio prevedere un rinforzo sotto la scrivania o di metterlo a terra un po' rialzato, cosí "respira", e magari anche un sistema di convogliazione dell'aria calda in uscita... sai che termoventilatore diventa con 6 tesla GF100????

se poi uno lo vuol montare a testa in giú... nessuno gli vieta di cucinare le sk video piuttosto che cucinarsi le ginocchia!!!
Spyto07 Giugno 2011, 11:55 #7
Con tutta l'energia che consuma solo a lavoro si potrà usare una bestia del genere, altrimenti si rischia di non far girare la lavatrice quando si ha il computer acceso.

@B4rt0cchi0
Ma che domande fai? Crysis per girare bene necessita almeno di 10 schede video
UT Dark07 Giugno 2011, 12:05 #8
Guarda che aspira in basso e spinge in alto, mica il contrario -.-
maumau13807 Giugno 2011, 13:20 #9
Molto ben fatto, hanno realizzato a livello industriale quello che si faceva in precedenza con i bridge PCI Express, poi anche la possibilità dei tre alimentatori, insomma molto carino. Peccato però che per far partire una scheda madre con 6 VGA ci sia bisogno di un BIOS custom.
enri207 Giugno 2011, 17:08 #10
Non è solo una questione di ricerca, queste configurazioni sono ottime per fare render via GPU, e ricordo che l'attuale versione di 3d Studio Max include uno dei migliori motori di render che funziona con CUDA, iRay, sviluppato da Mental Image, di Nvidia, e ce ne sono altri cinque almeno, tra cui Luxrender, open. Mi piacerebbe però capire che scheda madre sia, e che chipset monta, oggi non mi pare ci sia un chipset che gestisca più di 42 linee pci express. Nei render, la scena viene caricata sulla ram di ogni GPU, e in questo caso, la velocità delle connessioni pci express, a meno che non ci sia qualcosa proprietario, andrebbero a x4, decisamente troppo poco, sarebbe un collo di bottiglia notevole.

Leggo adesso la motherboard, il problema persiste purtroppo, forse per questo è un prototipo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^