offerte prime day amazon

Primo aggiornamento per Windows Vista

Primo aggiornamento per Windows Vista

E' in distribuzione il primo update per Windows Vista che prevede un nuovo controllo in fase di attivazione

di pubblicata il , alle 16:49 nel canale Programmi
WindowsMicrosoft
 

Microsoft ha rilasciato il primo aggiornamento per il proprio sistema operativo Windows Vista che in realtà è attualmente disponibile solo per la clientela professionale. Negli scorsi giorni è stato infatti segnalato che utilizzando alcuni file di sistema presenti in differenti release di Windows Vista era possibile aggirare i limiti dell'attivazione.

L'aggiornamento intende risolvere il problema e attraverso i sistema di aggiornamento automatico Microsoft intende distribuire l'update. I sistemi che verranno identificati come copie pirata entreranno in una particolare condizione di funzionamento definita "reduced funcionality mode". In questa particolare condizione l'utente ha la possibilità di accedere a internet per un tempo limitato e di utilizzare solo i propri file. In questa fase vengono anche fornite all'utente chiare indicazioni sul problema in atto.

L'iniziativa di Microsoft è volta ovviamente a scoraggiare la proliferazione di copie pirata del proprio sistema operativo, anche se secondo alcuni esperti le attuali protezioni scoraggiano solo la pirateria di basso livello.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

150 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Luca6918 Dicembre 2006, 16:58 #1
Dalle nostre parti si dice:fatta la legge trovato l'inganno. Ora vediamo quanto tempo ci metteranno per trovare il novo crack
shark7918 Dicembre 2006, 17:01 #2
Che cazzata, basta fare l'installazione personalizzata e non installare il componenete che si preoccupa del controllo.
La verità è che microsoft non sarebbe mai diventata quella che è senza i pirati
shark7918 Dicembre 2006, 17:03 #3
Originariamente inviato da: Luca69
Dalle nostre parti si dice:fatta la legge trovato l'inganno. Ora vediamo quanto tempo ci metteranno per trovare il novo crack


Inganno trovato... in maniera molto semplice... proprio perchè microsoft lo rende tale
Tasslehoff18 Dicembre 2006, 17:10 #4
Originariamente inviato da: shark79
La verità è che microsoft non sarebbe mai diventata quella che è senza i pirati
E questo secondo te autorizza a violare la licenza dell'OS?
dsajbASSAEdsjfnsdlffd18 Dicembre 2006, 17:11 #5
è ovvio che ci campa, di sicuro nonsi tira le zappate sui piedi da sola, cercherà di rendere sempre più fastidioso e meno "figo"a vere una copia pirata cosi da indirizzare pian piano sempre più gente verso l'acquisto di una lcienza. di sicuro non ci sarà mai un qualcosa di drastico tassativo... altrimenti perdono il mercato: contro un rivale che costa zero...
ContiF18 Dicembre 2006, 17:16 #6
Originariamente inviato da: shark79
La verità è che microsoft non sarebbe mai diventata quella che è senza i pirati


e farebbe meglio a migliorare la compatibilità di Vista con i propri, e più recenti, prodotti. (SQL2005, VisualStudio 2005, Zune)
JohnPetrucci18 Dicembre 2006, 17:21 #7
La guerra contro la pirateria non si vince a colpi di update, quando ci sono varie vie per evitarli o bypassarli, insomma calino i prezzi se tengono davvero a vincere qualche bataglia in tal senso.
ozlacs18 Dicembre 2006, 17:23 #8
Originariamente inviato da: Tasslehoff
E questo secondo te autorizza a violare la licenza dell'OS?


certo

se quasi ti invitano a farlo...
OmbraShadow18 Dicembre 2006, 17:26 #9
E dove sta il problema? Si blocca la funzione di aggiornamento automatico e si campa tranquilli con software tipo AutoPatcher & Co.
riva.dani18 Dicembre 2006, 17:30 #10
Microsoft ha indubbiamente il diritto di difendere il proprio patrimonio intellettuale, ma questa non dev'essere la priorità. La priorità dev'essere invece rendere l'OS talmente appetibile da far sì che la gente sia disposta a pagare le cifre richieste. Oppure ovviamente abbassare i prezzi. Quello sì che combatterebbe la pirateria.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^