Open File Document pubblicato come standard ufficiale

Open File Document pubblicato come standard ufficiale

L'ISO ha pubblicato le specifiche ODF che risultano ora registrate come standard ISO/IEC 26300:2006

di Andrea Bai pubblicata il , alle 16:27 nel canale Programmi
 

L'ISO (Internationa Organization for Standardization) ha pubblicato le specifiche Open Document Format (ODF) come standard ufficiale, dopo l'approvazione avvenuta nel corso del passato mese di Maggio. Il formato ODF è quindi ora registrato sotto il nome standard di ISO/IEC 26300:2006.

Il formato ODF è basato su linguaggio XML ed è utilizzato per documenti di testo, fogli di calcolo, database e presentazioni multimediali. Dal momento che si tratta di uno standard aperto, è previsto l'accesso pubblico a chiunque voglia informarsi sulle sue caratteristiche, a dispetto di quanto avviene normalmente con formati proprietari.

Il formato ODF è attualmente supportato da OpenOffice 2.0, i cui documenti sono salvati in modo nativo in questo formato. Anche la suite di Google per gli applicativi SoHo supporta il formato ODF. Microsoft, che attualmente non dispone di supporto a ODF, ha comunque annunciato che in un futuro sarà rilasciato un plugin per Office che si assumerà il compito di convertire documenti in formato ODF.

Fonte: Arstechnica

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

24 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Pat7705 Dicembre 2006, 16:29 #1
Era anche ora
rpor05 Dicembre 2006, 16:46 #2
Ho iniziato finalmente a sviluppare macro con calc di OO2, questa notizia aggiunge un tassello in più alla mia personale comvinzione che per il 95% dei casi OO è equivalente a Office.
Pat7705 Dicembre 2006, 16:52 #3
Mediamente un file open document occupa pure di meno
Nemios05 Dicembre 2006, 16:56 #4
Per forza: è uno ZIP! Basta rinominarlo e si apre pure con winzip (o meglio, 7-zip), così potete guardarci dentro e vedere i vari XML...
liviux05 Dicembre 2006, 17:03 #5
Originariamente inviato da: rpor
Ho iniziato finalmente a sviluppare macro con calc di OO2, questa notizia aggiunge un tassello in più alla mia personale comvinzione che per il 95% dei casi OO è equivalente a Office.

Specularmente, si può considerare MS Office equivalente al 95% di OOo. Nel senso che i due pacchetti hanno una grande sovrapposizione di funzionalità, ma nessuno dei due offre tutto ciò che offre l'altro. Trovo scorretto considerare, come si fa spesso, OOo alla stregua di un "quasi MSO".
das05 Dicembre 2006, 17:31 #6
Originariamente inviato da: rpor
Ho iniziato finalmente a sviluppare macro con calc di OO2, questa notizia aggiunge un tassello in più alla mia personale comvinzione che per il 95% dei casi OO è equivalente a Office.


Ma solo io vedo come un difetto la lentezza nel caricamento di OpenOffice? Anche usando il preloader che comunque rallenta l'avvio del pc ?
T3mp05 Dicembre 2006, 18:02 #7
dio esiste
Pat7705 Dicembre 2006, 18:14 #8
Premetto che io ho word 2003 su un'altra macchina, è vero che è più veloce a caricare i documenti, ma pesa di più in generale sul pc in tutti gli altri ambiti, quidi presumo abbia una maggiore cache sempre attiva.

Pk77
AndreaG.05 Dicembre 2006, 19:00 #9
io uso OO, però devo dire che nei files di excel di grandi dimensioni (ma anche nei doc) mi si impalla sempre, così come mi si impalla firefox quando apre pagine cono documenti di testo lunghissimi (albo dei promotori finaniziari delle marche o della romagna, provate anche voi magari è un problema mio) a differenza dei prodotti microsoft
guerret05 Dicembre 2006, 19:07 #10
Come mi piacerebbe vedere un "embrace and extend" al contrario. Chissà...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^