Microsoft brevetta il comando "sudo"?

Microsoft brevetta il comando "sudo"?

Riconosciuto a Microsoft un brevetto per un sistema che consente all'utente di elevare i propri privilegi a quelli di amministratore

di Andrea Bai pubblicata il , alle 12:19 nel canale Programmi
Microsoft
 

L'ufficio brevetti statunitense ha concesso a Microsoft un brevetto che descrive un metodo per l'esecuzione di comandi con privilegi di amministratore. Il documento ha sollevato polemiche piuttosto accese dal momento che da più parti è ritenuto essere una semplice riproposizione del comando "sudo" ben conosciuto in ambiente Unix, ideato nel 1980 dai membri del dipartimento di Computer Sience alla State University of New York di Buffalo.

Il brevetto titolato "Rights elevator" copre "sistemi e/o metodi per permettere all'utente di elevare i suoi privilegi". Microsoft si focalizza in particolare un una declinazione che fa uso di una GUI che viene mostrata quando l'account attivo non dispone dei sufficienti privilegi per l'esecuzione di un'operazione. L'interfaccia identifica quindi l'account che ha privilegi di amministrazione per determinati tasks.

I termini del brevetto hanno portato alla speculazione secondo la quale Microsoft potrebbe tentare di richiedere una forma di royalty su una eventuale concessione di una licenza legata a tale tecnologie alle delle che utilizzano il comando "sudo" o forme di esso nei loro sistemi operativi. Questo comando è attualmente presente in tutte le distribuzioni Linux e nel sistema operativo Mac OS X.

Secondo altri pareri, invece, sebbene il brevetto includa riferimenti a sudo, in realtà è basato su una interfaccia grafica che compare solamente a seguito del tentativo dell'utente di eseguire un task al di fuori del proprio dominio di azione. Sistemi simili, in ogni caso, sono piuttosto comuni a molti sistemi operativi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

115 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
montanaro7913 Novembre 2009, 12:24 #1
Pura follia ...
Gurzo200713 Novembre 2009, 12:26 #2
cioè hanno brevettato l'uac? cmq la follia è il sistema di brevetti sw
fendermexico13 Novembre 2009, 12:27 #3
un giorno brevetteranno anche il metodo esatto per eseguire la fellatio...
Mattz13 Novembre 2009, 12:27 #4
Ma pensa te O_o
Riccardo8213 Novembre 2009, 12:28 #5
e anche questo post si trasformerà in guerra...secondo me lo fanno apposta ;-)
dema8613 Novembre 2009, 12:29 #6
Hanno veramente rotto con questi brevetti dell'acqua calda. Veramente rotto.
Basta coi brevetti farsa, basta coi brevetti software, BASTA PAGLIACCIATE!
CaFFeiNe13 Novembre 2009, 12:31 #7
tralaltro, anche la versione "gui" di sudo, su linux esiste da una marea di tempo, con la richiesta di password....
altro che uac...
sono loro che hanno copiato... non possono brevettare cio' che vogliono...
DjLode13 Novembre 2009, 12:32 #8
Mi stupisce che non sia stata brevettata prima da qualcun altro...
al13513 Novembre 2009, 12:34 #9
devono introdurre il requisito del brevetto.
ummm
mi è venuta un idea
e se io brevetto il brevetto?
cavolo quanti soldi dovrebbero darmi!
Lotharius13 Novembre 2009, 12:34 #10
Ma non si vergogna neanche un po' Microsoft? Ci vuole una bella faccia da (_°_) a voler brevettare qualcosa che esiste già da 30 anni e che viene usato ovunque tranne nei suoi SO...
Quasi quasi corro all'ufficio brevetti e apro una richiesta per brevettare lo / così ogni SO quando dovrà organizzare le directory mi dovrà pagare le royalties... :-|

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^