Intel e MasterCard insieme per acquisti più semplici

Intel e MasterCard insieme per acquisti più semplici

Intel e MasterCard annunciano il raggiungimento di un accordo per lo sviluppo di soluzioni Ultrabook capaci di interagire con dispositivi NFC e PayPass, per il pagamento online

di pubblicata il , alle 10:30 nel canale Portatili
IntelUltrabook
 

Digitare noiosamente i 16 numeri della carta di credito per l'acquisto di un prodotto su internet è un'operazione che potrebbe presto appartenere al passato. Con un comunicato stampa ufficiale, infatti, Intel e MasterCard rendono pubblica l'intenzione di lavorare ad un sistema che permetta di pagare, attraverso un ultrabook, con una carta di credito Paypass.

In questo modo la gestione dei pagamenti risulterebbe non solo più comoda, ma anche più sicura e veloce. Dal punto di vista tecnico Intel porta la propria tecnologia di Identity Protection all'interno della piattaforma notebook: sarà così possibile far comunicare il proprio Ultrabook con uno smartphone con tecnologia NFC o altri dispositivi con supporto PayPass. Questo sistema permette di andare a proteggere i dati dell'utente da infezioni malware e renderebbe allo stesso tempo il pagamento più veloce e semplice.

I livelli di controllo che questo sistema permette di avere sono di due tipi: la classica protezione con password del sistema e il controllo attraverso piattaforma hardware.

Poter avere un ecosistema in grado di gestire in modo completamente cifrato i dati della nostra carta di credito rappresenta uno degli obbiettivo che le due aziende vogliono raggiungere, oltre ovviamente a consolidare la posizione in un mercato, quello delle vendite online, che ha raggiunto lo scorso anno i 176,2 miliardi di dollari.

E acquistare con un click, senza dover nemmeno più immettere i dati della carta di credito sarà forse più sicuro per l'utente finale, ma non per il suo portafogli.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
makaveli316bg14 Novembre 2011, 10:37 #1
Io ho VISA.....
BiG_BaBoL14 Novembre 2011, 10:42 #2
Originariamente inviato da: makaveli316bg
Io ho VISA.....


Anche io
rb120514 Novembre 2011, 12:03 #3
è proprio vero che la pigrizia è il motore del progresso.
demon7714 Novembre 2011, 13:00 #4
Io ho mastercard.. ma sono ben lieto di usare il mio ditino santo prima per decriptare il file dove tengo tutti codici di sicurezza e poi anche per digitare il numero della mia cata se devo comprare qualcosa!
eeetc14 Novembre 2011, 13:39 #5
ehh.. sai che fatica digitare tutti quei numeri..
e quanto andrà a costare questa infrastruttura hardware-software, costi che ovviamente andranno a scaricarsi sull'utente finale?
LZar14 Novembre 2011, 14:41 #6
" .... il set di sputacchiere tibetane del monastero di Spituk che tuo figlio ha ordinato su Internet pistolando a caso mentre giocava a Sonic su internet? 50 Euro al mese, con Mastercard. "
BigEyes8914 Novembre 2011, 15:22 #7
Quindi adesso, se dei malviventi rubassero il pc, oltre a farsi 1000 e passa euro di computer possono infierire con pagamenti illeciti?

(quando si dice: oltre al danno anche la beffa...)
Baboo8515 Novembre 2011, 09:38 #8
Paypass su un ultrabook AHUAHUHAUHUAHUAHUAHUAHUAHUA

Comodissimo

Ma se gia' un mio amico (e io dico: giustamente) ha comprato un portafoglio apposito schermato (alluminio credo?) prima di partire per l'america perche' ha preso una carta nuova che aveva il paypass incluso e a lui stava sulle balle...

Sinceramente da una parte questo tipo di pagamento al volo e' molto comodo e veloce. Dall'altra pero' il rischio che ti rubino qualcosa senza manco rubarti il portafoglio, e' molto piu' alta.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^