Il mercato dei tablet PC è stato un flop? colpa di Microsoft

Il mercato dei tablet PC è stato un flop? colpa di Microsoft

I dati relativi alle vendite dei tablet pc nel comparto EMEA non sono incoraggianti. Grandi colpe vengono mosse a Microsoft

di pubblicata il , alle 10:53 nel canale Portatili
Microsoft
 

I dati relativi alle vendite dei tablet pc nel comparto EMEA non sono incoraggianti: meno di 100.000 pezzi venduti dallo scorso Novembre.

Nome immagine

Secondo gli analisti di Canalys la colpa è di molti vendor che non hanno creduto nel progetto tablet pc (Sony, Dell ed IBM si sono tenute ben lontane da tale mercato), ma le critiche più grosse vengono mosse a Bill Gates, che in occasione del lancio ufficale dei primi sample affermò:

"il Tablet PC apre una nuova era...i limiti di tale tecnologia saranno dettati dall'immaginazione degli utenti".

Da tale affermazioni si credette che Microsoft "puntasse" molto su tale progetto e che quindi si sarebbe concretamente impegnata nello sviluppo del sistema operativo dedicato ai tablet pc.

Purtroppo l'impegno degli sviluppatori di Ms non ha rispettato le attese, infatti ad oggi Microsoft Windows Xp in versione Tablet PC supporta poche lingue oltre all'inglese.

Oltre al discorso della localizzazione, il vero problema è relativo ai software di gestione del display touch screen su cui si deve "scrivere" con l'apposito stilo. Il sistema operativo purtroppo è in grado di riconoscere oltre all'inglese, ben poche altre lingue della regione EMEA.

Secondo le analisi di Canalys per risollevare le sorti del comparto Tablet PC è necessario un forte sforzo da parte di tutti gli attori chiamati nella vicenda, ovvero da una parte gli OEM e dall'altra Microsoft.

fonte: theinquirer.net

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

22 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
csteo30 Luglio 2003, 11:02 #1
Sinceramente per me può anche morire subito.....

Non mi dite che son cattivo ,ma dal mio punto di vista non vedo nessuna utilità dei tablet ,a parte una possibile gestione degli elettrodomestici di casa (ovvero per lo 0,00001% delle persone in Italia)per il resto mi sembra un misto tra un palmare e un portatile
Yesterday30 Luglio 2003, 11:15 #2
Ad una conference in settmbre o ottobre 2002 (chi si ricorda, ne fanno una marea) il relatore di Microsoft ha candidamente ammesso che per la localizzazione in lingua italiana ci serebbero voluti 3 o 4 anni.
Praticamente ere geologiche nel campo informatico.

Se non danno una accelerata al S.O. il prodotto e praticamente morto.

Sull'utilita' del tablet?
Non sarei cosi' sicuro dell'inutilita'. Certo oggi, cosi' com'e' non e' ne' carne ne' pesce.
Solo un bell'esercizio di stile.
kaioh30 Luglio 2003, 11:49 #3
Se i produttori basano il loro business aspettando cosa farà Microsoft allora sono proprio idioti.Come se fosse l'uinico OS che può essere implementato in quei pc.Gli altri OS non li considerano mica?
Giatar30 Luglio 2003, 11:53 #4
Il tablet è utile nel campo militare a in altri limitati usi ma dubito che possa esserci un vero boom nel mercato consumer anche se localizzano il S.O.
Wonder30 Luglio 2003, 12:01 #5
Povera Microsoft...gli dicono dietro sia quando fa sia quando non fa
Arruffato30 Luglio 2003, 12:42 #6
Questo dice qualche cosa anche sull'Athlon 64 e e le sue probabilità di successo senza un Windows che supporti i 64 bit.
suppostino30 Luglio 2003, 12:47 #7
Anche i produttori hanno la loro parte di responsabilità in questo (iniziale?) insuccesso.
I primi Table PC costavano TROPPO, se devi aprire il mercato ad una nuova (mica tanto poi) categoria di prodotti o fai dei prezzi aggressivi o il prodotto deve essere rivoluzionario o ESTREMAMENTE utile.
joe4th30 Luglio 2003, 12:47 #8
Il problema e' che pensano che ci sia bisogno
di tutta questa tecnologia, mentre in realta' non
e' cosi', perché tale tecnologia, oltre a essere
inefficiente e scomoda non e' studiata per essere
"invisibile", bensi' per rifilarti la licenza
di qualche Windows (embedded o meno) con tecnologia
vecchia di 20 anni...; inoltre non si rendono
conto che tutti questi gingilli richiedono energia
elettrica per funzionare...
sidewinder30 Luglio 2003, 12:48 #9
Microsoft: dove vuoi andare oggi?
cdimauro30 Luglio 2003, 14:04 #10
Guardate che non è mica facile scrivere dei programmi di riconoscimento della scrittura (umana ovviamente).

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^