Google e CBS: nessun accordo

Google e CBS: nessun accordo

Nulla di fatto per il previsto accordo tra Google e CBS: le due realtà non hanno potuto prendere decisioni su alcuni punti chiave della trattativa

di pubblicata il , alle 09:47 nel canale Multimedia
Google
 

Sfuma l'accordo tra Google e la compagnia televisiva CBS. Le due realtà non sono infatti state in grado di raggiungere una serie di decisoni relative ad un progetto che avrebbe permesso la presenza di video comprendenti, ad esempio, puntate della serie "CSI" o dello show "The Late Show with David Letterman" sulla piattaforma YouTube.

Google e CBS non sono riuscite a prendere posizione in merito a punti chiave dell'accordo, come ad esempio la durata della partnership. Entrambi continueranno a collaborare su alcuni fronti, ma in modo molto più contenuto rispetto a quello che l'accordo avrebbe permesso.

Il mancato accordo con CBS è solo l'ultimo parziale insuccesso che la compagnia di Mountain View ha incontrato nell'ambito dell'industria televisiva statunitense. L'acquisizione di YouTube, infatti, ha segnato per Google l'inizio del deterioramento dei rapporti con gli studi televisivi: Viacom, dopo un breve periodo di confronto per esplorare la possibilità di una partnership, ha accusato Google di infrazione dei diritti d'autore chiedendo la rimozione di circa 100 mila video. La stessa Viacom ha annunciato questa settimana di aver raggiunto un accordo di licenza con Joost, una realtà nata da poco dallo stesso team alle spalle di Skype e Kazaa.

Anche con NBC la situazione non è delle migliori: sebbene nello scorso mese di Giugno lo studio televisivo abbia annunciato l'intenzione di voler inserire clip promozionali all'interno di YouTube, la scorsa settimana la stessa NBC ha inviato una lettera formale a Google chiedendo la rimozione di materiale non autorizzato.

Fonte: Dailytech

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Xile26 Febbraio 2007, 10:58 #1
Come sempre è solo questione di quanti soldi era disposta Google a sborsare...trovo molto difficile che dei spezzoni di video possano intaccare gli affari delle Major, capisco che loro ne detengono i diritti ma portrebbero sfruttare la cosa per avere maggior successo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^