Memorie DDR3: utilizzo in massa nel 2009

Memorie DDR3: utilizzo in massa nel 2009

Il mercato delle memorie DDR3 prenderà il via già dal prossimo anno, ma servirà tempo affinché si possa parlare di tecnologia alla portata di tutti

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 10:25 nel canale Memorie
 

Facendo riferimento ad una roadmap di Intel pubblicata da HKEPC, è possibile trarre alcune considerazioni riguardanti il mercato delle memorie di sistema che saranno protagoniste del mercato nei prossimi 3 anni. L'introduzione del supporto alle memorie DDR3, come gli appassionati sapranno, è atteso per il secondo trimestre del 2007, periodo nel quale Intel presenterà le prime versioni del chipset "Bearlake", destinato ai propri processori desktop Core 2 Quad e Core 2 Extreme Yorkfield.

In ogni caso si tratterà solo dell'inizio, in quanto questa particolare tipologia di memoria dovrebbe diventare una realtà consolidata solo nel 2009. Le previsioni parlano infatti di quote di mercato di circa il 10% nel 2007, anche dovute al fatto che le prime piattaforme compatibili DDR3 garantiranno in ogni modo la retrocompatibilità con la tecnologia DDR2 di precedente generazione. Nel corso del 2007 infatti ci si attende un prezzo delle memorie DDR3 ancora sensibilmente superiore a quello delle DDR2, motivo per il quale molti utenti preferiranno optare per la "vecchia" DDR2.

Le cose cambieranno nel 2008, quando i prezzi dei modelli DDR3 saranno simili a quelli dei moduli DDR2; sarà dunque nel corso dell'anno 2009 che le memorie DDR3 faranno propria la quota di mercato maggiore. La fonte sottolinea in ogni caso la potenzialità prestazionale dei moduli DDR3, soprattutto se abbinati a frequenze di esercizio elevate.

Più di un appassionato tende a guardare con sospetto la tecnologia DDR3, in quanto gravata da valori di CAS Latency superiori a quelli dei modelli di precedente generazione. Questo parametro indica il numero di cicli di clock necessari affinché la memoria possa leggere e mettere a disposizione del sistema il dato richiesto. Più elevato è il numero di clock necessari, più in teoria la memoria è lenta.

Latency

In teoria, poiché se contemporaneamente cresce la frequenza operativa (e di conseguenza i clock nell'unità di tempo), il risultato finale è una maggiore resa in termini di performance delle DDR3, in quanto l'aumento della frequenza non solo ha annullato gli svantaggi dovuti ad una CAS Latency maggiore, ma ha persino permesso di raggiungere maggiori prestazioni.

Il consorzio JEDEC fornisce indicazioni sulla latenza delle memorie DDR2 con frequenze operative di 533, 667 e 800 MHz, indicando in 15ns un valore di riferimento. Con i moduli DDR3-1066 (CAS Latency 7), DDR3-1333 (CL 8), e DDR3-1600 (CL 9) per esempio, la latenza scenderebbe a circa 13.125ns, 12ns, e 11.25ns rispettivamente, apportando miglioramenti prestazionali in quanto la frequenza operativa sopperisce alla maggiore rischiesta in clicli di clock dei moduli DDR3, fornendo inoltre un surplus per l'aumento delle prestazioni generali.

Stando ad una roadmap di Samsung, i moduli DDR3-800/1066 saranno disponibili nel secondo trimestre del 2006, mentre i più performanti DDR3-1600 circa tre mesi più tardi. Più in ritardo, come consueto, l'approdo della nuova tecnologia in ambito mobile: i primi moduli DDR3 per PC portatili infatti vedranno la luce nel primo trimestre del 2008 (DDR3- 800/1066), seguiti a circa un anno di distanza dai moduli DDR3-1333.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

22 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ciolla200525 Ottobre 2006, 10:35 #1
Triplica la frequenza (DDR2 533 VS DDR3 1600) e le prestazioni aumentano solo del 25%!!!!!!

Vergognoso!!!!!!
Kintaro7025 Ottobre 2006, 10:36 #2
In effetti dubito che le DDR2 possano durare quanto sono durate le DDR.
Freisar25 Ottobre 2006, 10:38 #3
e io dovrei cambiare PC e passare alla DDR2?!!?


ale0bello0pr25 Ottobre 2006, 10:44 #4
mi sa che mi terrò anzi amplierò il mio corredo CORSAIR PC6400 da 2GB a 4GB x almenO altri 3 anni
Redvex25 Ottobre 2006, 10:52 #5
Che poi son 25% + veloci delle altre. Nella velocità complessiva di un sistema questo inciderà per il 2% a voler essere ottimisti.
JohnPetrucci25 Ottobre 2006, 11:09 #6
Originariamente inviato da: Redvex
Che poi son 25% + veloci delle altre. Nella velocità complessiva di un sistema questo inciderà per il 2% a voler essere ottimisti.

Quoto, le ram più costose hanno oramai uno scarso vantaggio di prestazioni rispetto alle ram value economiche.
Motivo per il quale quello sproposito che costano non è giustificato, soprattutto dall'ingresso delle ddr2 e con i Core 2 Duo.
E' rimasto solo il fattore frequenza per chi vuole maggiore libertà nel rapporto procio/ram in overclock.
Io per quanto mi riguarda sto andando benissimo avanti con delle ddr 400.
digieffe25 Ottobre 2006, 11:11 #7
Se leggo bene il 25% è solo il vantaggio della latenza, da 15 a 11.25 ns.
Poi c'è da aggungere il raddoppio della frequenza +100% e da tener presente comunque gli ultimi processori usciti che ovviano a problemi di latenza....
Quindi in media dovrebbero essere raginevolmente lontani da +100% ma ben più veloci del +25% ;-)

Ciao
digieffe25 Ottobre 2006, 11:14 #8

Addendum

e poi c'è da tener presente quanta banda di memoria sarà necessaria ai processori 4/8 core che saranno sul mercato quando ci saranno le ddr3 1600
Cappej25 Ottobre 2006, 11:15 #9
quoto tutti!
saltrò anche questa generazione fino ai primi AMD K8L o Conroe (a prezzi decenti) con chiset a DDR3... il binomio AM2+DDR... veramente inutile... a mio parere... ci mancherebbe... unico vantaggio; l'incredibile impennata dei prezzi delle ddr400... con il fatto che le moderne piattaforem sono tutte DDR2, la produzione in Volume delle DDR400 è andata a farsi friggere... pazienza! mi farò bastare 1,5 gb di RAM
ciao
Luca6925 Ottobre 2006, 11:20 #10
Speriamo che si abbassino uteriormente i consumi

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^