Memorie DDR3 Extreme-Low Voltage da OCZ

Memorie DDR3 Extreme-Low Voltage da OCZ

Il produttore americano presenta nuovi kit memorie caratterizzati da tensioni di alimentazione particolarmente contenute, pur con frequenze sino a 1.600 MHz

di pubblicata il , alle 08:38 nel canale Memorie
OCZ
 

OCZ ha annunciato la disponibilità di nuovi kit memoria DDR3 caratterizzati da tensioni di alimentazione particolarmente contenute, divisi in versioni Ultra-Low Voltage (ULV) e Extreme-Low Voltage (ELV). La differenza tra le due tipologie riguarda la tensione di alimentazione richiesta: 1.35V per i moduli ELV e 1.5V per quelli ULV.

Alla base di queste tensioni di alimentazione troviamo il nuovo standard ratificato dal JEDEC, DDR3L, specifico per moduli memoria che operano con consumi più ridotti delle soluzioni DDR3 reference. Da questo una tensione di alimentazione delle soluzioni ULV che è inferiore agli 1.65V tipicamente richiesti per memorie DDR3 che operano certificate alla frequenza di clock di 1.600 MHz, soprattutto se in abbinamento a sistemi con processori Intel Core i7.

La versione ULV viene proposta con frequenze di clock di 1.333 MHz oppure 1.600 MHz, con capienza di 4, 8 e 12 Gbytes a seconda del tipo di kit. Per i moduli ELV le frequenze di clock massime rimangono invariate, con dimensioni dei kit pari a 4 oppure 6 Gbytes e quindi utilizzo di moduli da 2 Gbytes di capacità ciascuno.

ocz_ulv_elv_ddr3.jpg (23669 bytes)

Le nuove tipologie di memroria ELV e ULV sono disponibili in differenti famiglie di prodotti OCZ: dalla serie Platinum a quelle Reaper HPC sino alla soluzione Gold, modello differenziati tra di loro per i sistemi di raffreddamento utilizzati.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
djfix1317 Settembre 2010, 09:55 #1
....non riesco ad immaginare il risparmio energetico che ne emergerà! forse scalderanno un po' meno...forse
rollo8217 Settembre 2010, 10:03 #2
utilità praticamente nulla se non quella di farle pagare un botto. non sono memorie per portatili e non sono memorie per server, 2 ambiti dove un risparmio energetico può essere utile, da una parte perchè 10 minuti in più di batteria può far comodo, dall'altra perchè su server con magari 20 moduli di memoria che vanno 24/24, 7/7 risparmiare qualche watt non fa schifo.

però per l'ambito di utilizzo a cui sono destinate, sono inutili!
Davis517 Settembre 2010, 10:03 #3
certo che un raffreddamento a heatpipe se e' low voltage... non ha senso se non vengono massacrate in overclock...
sirol8117 Settembre 2010, 10:32 #4
forse le hanno fatte proprio perché cosí reggono meglio l'overvolt e sono piú adatte per l'overclocking in generale...
maumau13817 Settembre 2010, 12:25 #5
Originariamente inviato da: sirol81
forse le hanno fatte proprio perché cosí reggono meglio l'overvolt e sono piú adatte per l'overclocking in generale...


Infatti, se reggono 1,35 V a 1600 dovrebbero avere un buon margine portate a 1,65 V.
devil_mcry17 Settembre 2010, 12:44 #6
ragazzi sono i nuovi standard jedec le ddr3 1.35v -.-
keroro.9017 Settembre 2010, 14:33 #7
sarannno ank inutili ma stiamo andando verso le ddr4 che hanno un voltaggio molto simile..
dado200517 Settembre 2010, 16:19 #8
Originariamente inviato da: keroro.90
sarannno ank inutili ma stiamo andando verso le ddr4 che hanno un voltaggio molto simile..
Le DDR4 sono attese per il 2012 con feq di lovoro a partire da 2133MHz, Vcc di 1.0v e tecnologia produtiva almeno a 32 nm.
ARARARARARARA18 Settembre 2010, 00:55 #9
Originariamente inviato da: djfix13
....non riesco ad immaginare il risparmio energetico che ne emergerà! forse scalderanno un po' meno...forse


il vantaggioi è poco ma è bello vedere che chi produce hardware pensa sempre più ai consumi. 1 modulo consuma poco meno dei vecchi moduli, ma ci sono miliardi di computer al mondo, se togli il 10% di consumi da tutte le componenti di tutti i pc il risparmio energetico è immenso, certo ci vorrà tempo, ma più si va avanti e meno i pc consumeranno, e questo è bene!
Balthasar8519 Settembre 2010, 22:21 #10
Originariamente inviato da: ARARARARARARA
il vantaggioi è poco ma è bello vedere che chi produce hardware pensa sempre più ai consumi. 1 modulo consuma poco meno dei vecchi moduli, ma ci sono miliardi di computer al mondo, se togli il 10% di consumi da tutte le componenti di tutti i pc il risparmio energetico è immenso, certo ci vorrà tempo, ma più si va avanti e meno i pc consumeranno, e questo è bene!

Più che altro è buon marketing, utile per venderti a prezzi superiori un prodotto, per il resto il risparmio di 1/2v dubito che compensi il risparmio energetico.


CIAWA

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^