Apple ritarda l'inizio della produzione di iPhone 5S, ma non l'annuncio

Apple ritarda l'inizio della produzione di iPhone 5S, ma non l'annuncio

Secondo le informazioni diffuse in queste ore, per colpa di un problema con il sensore di riconoscimento delle impronte digitali, Apple sarebbe costretta a rimandare l'inizio della produzione del nuovo melafonino

di Davide Fasola pubblicata il , alle 09:51 nel canale Apple
AppleiPhone
 

L'ultima volta che se ne era parlato sembrava che la produzione del nuovo iPhone, il cui nome potrebbe essere 5S, sarebbe dovuta iniziare a partire da questo trimestre. Tuttavia nuove informazioni diffuse in queste ore sembrano far slittare la data di inizio della produzione di qualche mese rispetto alle voci iniziali.

Stando a quanto diffuso, la colpa del presunto ritardo sarebbe da attribuire a uno dei nuovi componenti hardware, in particolare al sensore per il riconoscimento delle impronte digitali per il quale ancora non si sarebbe trovato un materiale che possa coprirlo e ripararlo dagli urti senza però interferire con il funzionamento.

Nonostante questo, anche se la produzione venisse posticipata al mese di luglio o di agosto, Apple potrebbe comunque annunciare il proprio nuovo melafonino a settembre, ovvero ad un anno di distanza dal suo predecessore.

Sempre secondo le voci di questi giorni anche il modello economico del terminale della mela morsicata dovrebbe essere annunciato nella stessa occasione ma la produzione dello stesso potrebbe avere inizio già il mese prossimo.

In entrambi i casi a produrre i dispositivi non sarà più solamente Foxconn. Dopo i numerosi problemi avuti con la produzione di iPhone 5, infatti, Apple ha deciso di arruolare più costruttori per assicurare un quantiativo di terminali sufficiente a soddisfare le richieste e garantire una qualità migliore dell'operato.

Nel frattempo, passando dagli smartphone ai tablet sembra essere stata scovata online nelle ultime ore una foto di quello che potrebbe essere lo chassis del nuovo iPad 5. La nuova tavoletta dovrebbe essere più sottile e leggera della precedente e, stando alle attuali informazioni giungerà in 4 versioni differenziate dal quantitativo di memoria a disposizione: 16,32,64 o 128GB.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

70 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
debrasteel23 Aprile 2013, 10:26 #1

iPhone ritirati

Articolo di Repubblica: "OTTO MILIONI di iPhone tornano in fabbrica. E per il futuro modello 5S, Foxconn non sarà l'unico costruttore sotto contratto con Apple, come invece è accaduto negli ultimi anni. Le vendite di iPhone in realtà continuano a crescere, ma Apple non sembra contenta del lavoro del partner. Otto milioni di unità sono infatti tornati ad Apple, restituiti per difetti o imperfezioni nella fabbricazione. Non solo difetti estetici, ma anche di funzionamento, che da quanto si ricostruisce Apple imputerebbe completamente a Foxconn. E questi otto milioni di smartphone torneranno tutti in Cina, dove presumibilmente verranno rigenerati per aderire alle specifiche del controllo qualità."
unwinder1323 Aprile 2013, 10:36 #2
Prevedo parecchie risse davanti gli Apple store nella settimana precedente la commercializzazione e nuovamente attese di 2/3 mesi per averlo! Il tutto per uno speed bump inutile e la comica delle impronte digitali
checo23 Aprile 2013, 10:59 #3
Originariamente inviato da: unwinder13
Prevedo parecchie risse davanti gli Apple store nella settimana precedente la commercializzazione e nuovamente attese di 2/3 mesi per averlo! Il tutto per uno speed bump inutile e la comica delle impronte digitali


diranno che è il primo cell con impronte, anzi che loro hanno inventato le impronte?
gino4623 Aprile 2013, 11:01 #4
Imho il lettore delle impronte digitali, verrà adottato entro un paio di anni da tutti i produttori, non avresti più bisogno di usare password e il telefono potrebbe riconoscerti ogni volta che sblocchi la schermata, questo è quello che ti dicono, in realtà c'è anche l'altra faccia della medaglia, sarebbe un modo semplice ed efficace per avere le impronte digitali di tutti.
Ottima idea quella di far giocare gli utenti con le loro impronte digitali e dall'altra parte un bel database in cui archiviarle.
Quando c'era il servizio di leva obbligatorio, agli uomini che andavano a fare la visita dei 2 giorni, venivano prese le impronte digitali, cosi eravamo tutti schedati, ora non più e comunque mancavano all'appello la maggior parte delle donne. In questo modo riusciresti a schedare tutti indipendentemente dall'età, dal sesso, razza, cultura, ecc.
gpat23 Aprile 2013, 11:03 #5
Uno dei punti di forza di Apple è sempre stato l'efficienza sulla catena di montaggio e sui tempi ridotti per la distribuzione. Motivo per cui non penso che questa notizia possa essere vera. Se lo è, però, è l'ennesimo segnale di declino dell'azienda che un tempo era gestita dal grande Steve.
checo23 Aprile 2013, 11:14 #6
Originariamente inviato da: gino46
Imho il lettore delle impronte digitali, verrà adottato entro un paio di anni da tutti i produttori, non avresti più bisogno di usare password e il telefono potrebbe riconoscerti ogni volta che sblocchi la schermata, questo è quello che ti dicono, in realtà c'è anche l'altra faccia della medaglia, sarebbe un modo semplice ed efficace per avere le impronte digitali di tutti.
Ottima idea quella di far giocare gli utenti con le loro impronte digitali e dall'altra parte un bel database in cui archiviarle.
Quando c'era il servizio di leva obbligatorio, agli uomini che andavano a fare la visita dei 2 giorni, venivano prese le impronte digitali, cosi eravamo tutti schedati, ora non più e comunque mancavano all'appello la maggior parte delle donne. In questo modo riusciresti a schedare tutti indipendentemente dall'età, dal sesso, razza, cultura, ecc.

beh scusa ma l'impronta rimane nel cell, pure sul notebook ho il lettore, ma la mia impronta mica è andata in giro per il web(almeno spero dato che non ho dato tale consenso.)

poi non è sta gran feature, almeno non come è stata implementata ad oggi, vedremo come la implemeta apple
inited23 Aprile 2013, 11:15 #7
I 128GB sono ormai necessari, abbiamo aspettato anche troppo.
Cappej23 Aprile 2013, 11:27 #8
Poveri bambini....
adesso verrano sciolti veramente nell'acido e mangiati... come diceva SILVIO... lo aveva predetto!
Mparlav23 Aprile 2013, 11:40 #9
Originariamente inviato da: gpat
Uno dei punti di forza di Apple è sempre stato l'efficienza sulla catena di montaggio e sui tempi ridotti per la distribuzione. Motivo per cui non penso che questa notizia possa essere vera. Se lo è, però, è l'ennesimo segnale di declino dell'azienda che un tempo era gestita dal grande Steve.


Almeno questa volta li hanno rimandati indietro i terminali al di sotto degli standard qualitativi, prima li mettevano direttamente in commercio

http://9to5mac.com/2013/04/22/iphon...cks-from-apple/

e le conseguenze si ripercuotono ancor oggi.
Marko#8823 Aprile 2013, 11:42 #10
Originariamente inviato da: inited
I 128GB sono ormai necessari, abbiamo aspettato anche troppo.


Addirittura necessari?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^