Torna indietro   Hardware Upgrade Forum > Off Topic > Discussioni Off Topic > Scienza e tecnica

Fujifilm GFX 50R, il medio formato si fa più abbordabile
Fujifilm GFX 50R, il medio formato si fa più abbordabile
La GFX 50R conferma quanto di buono è stato mostrato con la sorella 50S (basata su identica elettronica), ma propone un diverso fattore di forma, più vicino alle X-Pro, e, soprattutto, consente un sensibile risparmio economico. Il progressivo ampliamento del parco ottiche contribuisce a rendere il sistema GFX più interessante.
Microsoft Surface Pro 6: è ancora lui il miglior 2-in-1?
Microsoft Surface Pro 6: è ancora lui il miglior 2-in-1?
Con la sesta generazione di Surface Pro Microsoft lascia invariata la costruzione esterna, introducendo quale novità sotto la scocca i nuovi processori Intel Core i5 e Core i7 di ottava generazione con architettura quad core. Più potenza, quindi, con invariata la notevole flessibilità d'uso: basterà a farlo restare il miglior 2-in-1 in commercio?
Veeam: backup e ripristino di nuova generazione per il mondo IT in evoluzione
Veeam: backup e ripristino di nuova generazione per il mondo IT in evoluzione
Veeam è sempre più spesso sinonimo di backup, che si parli di piccole aziende o di imprese di grandi dimensioni. I software di backup e ripristino di Veeam consentono di mantenere il controllo sulla propria infrastruttura, qualunque sia la sua tipologia: on premise e cloud pubblico, privato o ibrido sono tutti scenari supportati. Parola d'ordine: availability
Tutti gli articoli Tutte le news

Vai al Forum
Rispondi
 
Strumenti
Old 15-05-2008, 20:13   #1
iuccio
Senior Member
 
L'Avatar di iuccio
 
Iscritto dal: Jan 2005
Città: padova
Messaggi: 2723
Fusione fredda: è vicina la soluzione del mistero? di Giuseppe Caravita

Quote:
Originariamente inviato da pindol Guarda i messaggi
Creo questo post riassuntivo dove linko tutti i video e le audio interviste uscite in materia e-cat, così da rendere più facile ai nuovi arrivati in argomento trovare subito le risposte alle tante domande che cercano:


-------------------------------------------------------------------


Video di presentazione al pubblico di E-cat 14/01/2011:

http://www.youtube.com/watch?v=z-0WvK2b7dU

http://www.youtube.com/watch?v=u-Ru1...eature=related

http://www.youtube.com/watch?v=dmHZr...eature=related



Inchiesta di Rainews24 sull'e-cat:

http://www.youtube.com/watch?v=ZGI12A3SWJ4



Speciale di Rainews24 sull'e-cat:

Parte 1: http://www.youtube.com/watch?v=_hX40Fgw4kQ
Parte 2: http://www.youtube.com/watch?v=R5pSxZDZXwg




Interviste Radio24:

MrKilowatt:

http://www.radio24.ilsole24ore.com/m...ogna-ny-teknik

http://www.radio24.ilsole24ore.com/m...alizer-focardi

http://www.radio24.ilsole24ore.com/m...-violante-enea

http://www.radio24.ilsole24ore.com/m...ti-ricercatori

http://www.radio24.ilsole24ore.com/r...mrkilowatt.mp3

http://www.radio24.ilsole24ore.com/m...dubbi-brevetto


Moebius:

http://www.radio24.ilsole24ore.com/m...o-blue-economy


Nove in punto:

http://www.radio24.ilsole24ore.com/p...oveinpunto.mp3


Reportage:

http://www.radio24.ilsole24ore.com/r...-reportage.mp3





Interviste Radio3 Scienza:

http://www.radio.rai.it/podcast/A9187330.mp3





Audio interviste di Radio Città del Capo (in ordine cronologico):

http://radio.rcdc.it/archives/lalba-...ova-era-69242/

http://radio.rcdc.it/archives/fusion...-realta-69509/

http://radio.rcdc.it/archives/sergio...da-ni-h-75679/

http://radio.rcdc.it/archives/stremm...umanita-77206/




Intervista ai fisici svedesi (ita sub):

http://www.youtube.com/watch?v=Uxz7063AZJ0



-------------------------------------------------------------------




Spero di non essermi dimenticato nulla, se mai basta che mi mandate in pvt il link e dove inserirlo.

Sarebbe magari utile metterlo nel primo post così chi entra per la prima volta possa trovare subito i link:


Pindol


Post originale di iuccio del 15/05/2008

La fusione fredda esce finalmente da quel limbo, un po' eretico e marginale, in cui viveva quasi da vent'anni, dopo i primi clamorosi annunci di Fleischmann e Pons? Lo sapremo con maggiore certezza tra una settimana, il prossimo 22 maggio, data fissata dal team dell'Università di Osaka che ha caparbiamente continuato le ricerche, e che ora vuole pubblicamente esibire il suo rivoluzionario reattore al lavoro, con tanto di eccesso di calore misurabile e reazione ripetibile.
E' da circa tre mesi che la comunità internazionale dei ricercatori sulla fusione fredda è in fermento. Qualcosa di nuovo, e forse di decisivo è nell'aria. Yoshiaki Arata, per vent'anni bandiera degli studiosi (spesso malfinanziati, e guardati con sufficienza dai colleghi) è l'eroe designato. La sua tecnologia raffinata, capace di imprigionare nanoparticelle di palladio per poi farvi ammassare dentro molecole di deuterio fino a pressioni tali da generare la fusione dei nuclei di idrogeno, conferemerebbe peraltro (e vendicherebbe in qualche misura) i primi, ma incauti, annunci di Fleischmann e Pons di vent'anni fa. Quando appunto proclamarono al mondo che erano in grado di far fondere in un catodo di palladio gli atomi di idrogeno, salvo poi non riuscire a ripetere, se non casualmente e per brevissima durata, il miracoloso processo.
Sarà in Giappone la soluzione del mistero? Di sicuro su questa trincea, da molti paragonata all'alchimia o alla parapsicologia, hanno resistito anche ricercatori italiani, all'Infn, all'Enea e in alcune università. Se a Osaka tutto andrà bene, potranno uscire di sicuro dalla semiclandestinità. E forse l'Italia si accorgerà di avere, di colpo, la seconda scuola scientifica mondiale su una frontiera strategica.

fonte: www.ilsole24ore.it

Qualcuno riesce a spiegarmi brevemente cosa si intende per "fusione" degli atomi di deuterio all'interno del Palladio?

Ho capito le reazioni di fissione nucleare (suppergiù) ma la fusione mi crea problemi...
__________________
La community italiana per la ricerca scientifica facile - Il blog sul mio viaggio in Giappone

Ultima modifica di iuccio : 31-05-2011 alle 14:23. Motivo: Aggiornamento richiesto
iuccio è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 15-05-2008, 20:25   #2
Spike
Senior Member
 
L'Avatar di Spike
 
Iscritto dal: Apr 2000
Città: Marte
Messaggi: 2027
da Wikipedia:

confinamento chimico

Questo tipo di confinamento, che è quello utilizzato anche da Fleischmann e Pons nella loro cella elettrolitica, consiste nell'utilizzare la proprietà del palladio (o di altri catalizzatori) di caricare all'interno del proprio reticolo cristallino atomi di idrogeno o dei suoi isotopi come il deuterio, formando deuteruro oppure idruro di palladio. C'è da mettere in rilievo che una condizione necessaria, ma non sufficiente, è che tale caricamento deve essere assai elevato e raggiungere una percentuale di Pd/H o Pd/D di almeno il 95%, ovvero per ogni atomo di palladio ci deve essere quasi un atomo di idrogeno o deuterio; condizione difficile da ottenere in tempi brevi, se non con particolari procedimenti di natura fisica e/o chimica. Questa difficoltà è, per molti autori, uno dei principali motivi di difficoltà per ottenere una buona riproducibilità in questo genere di esperimenti.

In pratica il Palladio agisce da catalizzatore permettendo l'interazione nucleare fra gli atomi di idrogeno. Probabilmente le nanoparticelle favoriscono la penetrazione dell'idrogeno.
__________________
Ask not what your country can do for you: Ask what you can do for your country.
Spike è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 15-05-2008, 21:57   #3
bjt2
Senior Member
 
L'Avatar di bjt2
 
Iscritto dal: Apr 2005
Città: Napoli
Messaggi: 6787
All'ENEA lo stavano studiando... Mi pare si chiamasse progetto 41 (provate a googlare)... Avevano anche formulato una teoria, secondo cui sopra una certa soglia di deuterio (appunto il 95%) c'era una risonanza per cui gli atomi riuscivano ad oscillare e avvicinarsi fino a fondere. Hanno anche misurato eccesso di elio ed energia perfettamente proporzionali...
__________________
0 A.D. React OS
La vita è troppo bella per rovinarsela per i piccoli problemi quotidiani...
IL MIO PROFILO SOUNDCLOUD! IL MIO CANALE YOUTUBE!
bjt2 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 15-05-2008, 22:00   #4
GUSTAV]<
Bannato
 
Iscritto dal: Jun 2007
Messaggi: 441
mah, io ho un idea ancora migliore, caricare di deuterio un cristallo di silicio o simile
e poi mandare la corrente alternata che con l'effetto piezoelettrico schiaccia gli atomi
e li fonde
http://www.infinite-energy.com/iemag...ansistors.html

Ultima modifica di GUSTAV]< : 15-05-2008 alle 22:33.
GUSTAV]< è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 15-05-2008, 22:01   #5
lowenz
Bannato
 
L'Avatar di lowenz
 
Iscritto dal: Aug 2001
Città: Berghem Haven
Messaggi: 13363
Quote:
Originariamente inviato da iuccio Guarda i messaggi
Ho capito le reazioni di fissione nucleare (suppergiù) ma la fusione mi crea problemi...
http://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=772680

Post di Christina
lowenz è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 15-05-2008, 22:37   #6
ale85xp
Senior Member
 
L'Avatar di ale85xp
 
Iscritto dal: Jun 2006
Città: ponte priula (TV)
Messaggi: 3169
Quote:
Originariamente inviato da iuccio Guarda i messaggi
E forse l'Italia si accorgerà di avere, di colpo, la seconda scuola scientifica mondiale su una frontiera strategica.
questo mi interessa di più.. potrbbe essere vero?
ale85xp è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 15-05-2008, 22:43   #7
DarKilleR
Senior Member
 
L'Avatar di DarKilleR
 
Iscritto dal: May 2003
Città: Paesello fuori Pontedera
Messaggi: 6829
[OT] Ma il reattore ARK che usa Iron Man....teoricamente nel film su che tipo di tecnologia è basata??? [/OT]


Cmq bene, speriamo che abbiano veramente trovato qualcosa di rivoluzionario in modo da poter affinare questa tecnologia a livello mondiale....
Potrebbe essere l'inizio di una svolta epocale...anche se per la produzione di energia in larga scala serve la FUSIONE "seria"
__________________

"Fatti non foste per viver in default, ma per seguir virtude ed overclock"
i7 2600K@4500 MHz | AsRock Extreme 4 P67 | 8GB DDR3 2133 Mhz CL9 Corsair Vengeance Pro | VTX HD7870 black edition 1240/1640 | Cooler Master Cosmos 1000 liquid cooled | Dual monitor Samsung 226BW + DELL 1908FP
DarKilleR è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 15-05-2008, 23:11   #8
lowenz
Bannato
 
L'Avatar di lowenz
 
Iscritto dal: Aug 2001
Città: Berghem Haven
Messaggi: 13363
Quote:
nanoparticelle di palladio per poi farvi ammassare dentro molecole di deuterio fino a pressioni tali da generare la fusione dei nuclei di idrogeno
Mamma mia che ridere a leggere frasi così, non vuol dire assolutamente niente

Se è deuterio non è idrogeno, è deuterio

lowenz è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 16-05-2008, 00:59   #9
songoge
Member
 
Iscritto dal: Nov 2001
Messaggi: 205
Ma guarda te che CASO. Appena il petrolio sfonda sopra i 100 dollari al barile e punta verso i 200 con velocità esponenziale, si rifanno vivi certi progetti messi nel cassetto del dimenticatoio.
Che CASO eheeh!!!
songoge è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 16-05-2008, 03:20   #10
D.O.S.
Senior Member
 
Iscritto dal: Jul 2006
Messaggi: 986
Quote:
Originariamente inviato da songoge Guarda i messaggi
Ma guarda te che CASO. Appena il petrolio sfonda sopra i 100 dollari al barile e punta verso i 200 con velocità esponenziale, si rifanno vivi certi progetti messi nel cassetto del dimenticatoio.
Che CASO eheeh!!!
dubito possa essere usata come sostituto del petrolio.
forse nelle centrali termoelettriche ammesso che funzioni veramente e sia conveniente .
D.O.S. è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 16-05-2008, 06:55   #11
Gargoyle
Junior Member
 
L'Avatar di Gargoyle
 
Iscritto dal: Apr 2006
Città: Firenze
Messaggi: 40
Quote:
Originariamente inviato da Spike Guarda i messaggi
In pratica il Palladio agisce da catalizzatore permettendo l'interazione nucleare fra gli atomi di idrogeno. Probabilmente le nanoparticelle favoriscono la penetrazione dell'idrogeno.
Ecco, a me questa sembra una baggianata.
Un catalizzatore chimico avvicina i nuclei a distanze dell'ordine dell'Angstrom, mentre le interazioni nucleari agiscono a distanze del Fermi, che è un valore centomila volte più piccolo.
Gargoyle è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 16-05-2008, 06:57   #12
stbarlet
Senior Member
 
L'Avatar di stbarlet
 
Iscritto dal: Apr 2003
Città: Torino
Messaggi: 6817
Quote:
Originariamente inviato da lowenz Guarda i messaggi
Mamma mia che ridere a leggere frasi così, non vuol dire assolutamente niente

Se è deuterio non è idrogeno, è deuterio



Concordo sul fatto che l'articolo lo ha scritto uno non troppo informato, ma la frase non è scorretta, ha parlato prima di deuterio e poi di idrogeno , non di protio.

Comunque , se la cosa dovesse rivelarsi non sono reale ma anche fattibile, qui in italia qualcuno dovrebbe gentilmente porgere la testa e farsi decollare..
stbarlet è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 16-05-2008, 14:30   #13
bjt2
Senior Member
 
L'Avatar di bjt2
 
Iscritto dal: Apr 2005
Città: Napoli
Messaggi: 6787
Quote:
Originariamente inviato da Gargoyle Guarda i messaggi
Ecco, a me questa sembra una baggianata.
Un catalizzatore chimico avvicina i nuclei a distanze dell'ordine dell'Angstrom, mentre le interazioni nucleari agiscono a distanze del Fermi, che è un valore centomila volte più piccolo.
La ricerca dell'ENEA parlava di effetti quantistici che facevano avvicinare gli atomi...

http://www.lenr-canr.org/acrobat/DeNinnoAexperiment.pdf

In appendice i fondamenti teorici. Ma anche la descrizione dell'esperimento e i risultato sono notevoli.
__________________
0 A.D. React OS
La vita è troppo bella per rovinarsela per i piccoli problemi quotidiani...
IL MIO PROFILO SOUNDCLOUD! IL MIO CANALE YOUTUBE!
bjt2 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 16-05-2008, 14:52   #14
lowenz
Bannato
 
L'Avatar di lowenz
 
Iscritto dal: Aug 2001
Città: Berghem Haven
Messaggi: 13363
Quote:
Originariamente inviato da bjt2 Guarda i messaggi
La ricerca dell'ENEA parlava di effetti quantistici che facevano avvicinare gli atomi...

http://www.lenr-canr.org/acrobat/DeNinnoAexperiment.pdf

In appendice i fondamenti teorici. Ma anche la descrizione dell'esperimento e i risultato sono notevoli.
Accidenti, sto leggendo ora, ed in effetti si direbbe che hanno ottenuto una fusione.....
lowenz è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 16-05-2008, 15:28   #15
guyver
Bannato
 
L'Avatar di guyver
 
Iscritto dal: May 2001
Città: Versilia
Messaggi: 1503
e dal 2002 il silenzio
pare che esista qualcosa (addirittura in alcuni casi ha fuso il palladio) perche non è iniziata una sperimentazione su la possibilità di un "reattore" di potenza???
per mantenere il petrolio e gli investimenti sulla fusione calda??(iter)..
guyver è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 16-05-2008, 15:39   #16
iuccio
Senior Member
 
L'Avatar di iuccio
 
Iscritto dal: Jan 2005
Città: padova
Messaggi: 2723
Fusione fredda alla riscossa

Sempre da ilsole24ore.it

Recentemente si è tornato a parlare di fusione fredda, quell'esperimento molto discusso che da 19 anni appassiona, nel bene e nel male, ricercatori italiani e non solo. L'Italia svolge in questo preciso settore ricerche serie e approfondite che hanno dato esiti interessanti. Brevemente. Nel 1989 Fleischmann e Pons comunicarono al mondo di avere scoperto che con una semplice strumentazione di tipo chimico, a temperatura ambiente, si poteva verificare una reazione molto simile a quella di una fusione nucleare con l'emissione di energia termica in eccesso. La strumentazione usata era una semplice cella elettrochimica contenente un catodo di Palladio (Pd) con soluzione di sali in acqua pesante (cioè deuterata).

Le reazioni della comunità scientifica furono piuttosto negative. Le critiche riguardavano: scarsa riproducibilità del fenomeno; mancanza di prove della fusione nucleare avvenuta, cioè la presenza di particelle nucleari specifiche; incapacità delle teorie usualidi spiegareil fenomeno.Ma l'esperimento era intrigante e in diversi laboratori sparsi per il mondo le prove continuarono, e molte di esse dettero esito positivo, si riscontrava cioè calore in eccesso durante l'esperimento, anche se di basso valore assoluto e poco riproducibile. Alcuni ricercatori misurarono anche emissione di neutroni, di elio, di particelle cariche, e prodotti di trasmutazione.

Molte e diverse sono state in questi 19 anni le configurazioni sperimentali sviluppate e messe alla prova, ma la piena riproducibilità degli esperimenti è stata finora un problema. Si sono tenute ben 13 conferenze internazionali sull'argomento – segno che non si trattava proprio di una banalità –, e sono stati pubblicati moltissimi lavori, anche su prestigiose riviste internazionali. Tra gli autori, oltre ai ricercatori giapponesi che insistono tenacemente (hanno addirittura fondato una società specifica dedicata, la Jcf-Rs), c'è un vivace gruppo italiano dell'Infn che fa capo a Francesco Celani dei Laboratori nazionali di Frascati. Qui il gruppo di lavoro, ripercorrendo l'itinerario originale di un esperimento condotto da Yoshiaki Arata, ha affinato tecniche e procedure arrivando a riscontrare un eccesso di calore misurabile con un sistema strumentale a cella gassosa dove il ruolo chiave sta nella presenza di nanoparticelle di Pd assorbite in una matrice nanoporosa di allumina, immesse in una camera ad alta pressione (circa 60 atmosfere) con deuterio gassoso e portata rapidamente ad alta temperatura. La tecnica di fabbricazione ricorda quella usata per produrre le marmitte catalitiche delle automobili.

L'esperimento giapponese (e quindi anche il suo simile italiano) ha chiarito che l'eccesso termico è evidenziabile in maniera riproducibile se il palladio all'interno del quale viene fatto assorbire il deuterio si presenta in forma di nanoparticelle (diametro di 10-20 nanometri). La concentrazione di deuterio dentro le nanoparticelleè equivalente a una pressione di qualche milione di atmosfere nel materiale massiccio ed è proprio questa pressione locale, unitamente allo stimolo esterno di situazioni di non equilibrio, a spiegare l'avvenuta fusione nucleare. Si tratta di una nuova fisica, un "nanomondo" a sé stante dove le leggi della fisica sono diverse da quelle valide per i materiali macroscopici.

Il prossimo 22 maggio, nella "Arata Hall" dell'Università di Osaka verrà effettuato un esperimento pubblico in cui si dimostrerà, a livello macroscopico, tramite l'apparecchiatura di Arata (un reattore a camera singola) collegato a un mini motore termico, la produzione di calore per tempi abbastanza lunghi e senza alcun apporto energetico esterno. Il valore dell'eccesso energetico è centinaia di volte superiore a quello di qualunque reazione chimica nota. Non solo, ma la presenza di atomi di elio-4 alla fine della reazione, cioè la trasmutazione di parte del deuterio-deuterio iniziale in elio-4 all'interno delle nanoparticelle di Pd, significa che è avvenuta una Reazione nucleare nella materia condensata.
__________________
La community italiana per la ricerca scientifica facile - Il blog sul mio viaggio in Giappone
iuccio è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 16-05-2008, 16:21   #17
bjt2
Senior Member
 
L'Avatar di bjt2
 
Iscritto dal: Apr 2005
Città: Napoli
Messaggi: 6787
Quote:
Originariamente inviato da lowenz Guarda i messaggi
Accidenti, sto leggendo ora, ed in effetti si direbbe che hanno ottenuto una fusione.....
Effetto Preparata...

Postai questo PDF anche qualche tempo fa sempre qui... Evidentemente non sei stato attento...
__________________
0 A.D. React OS
La vita è troppo bella per rovinarsela per i piccoli problemi quotidiani...
IL MIO PROFILO SOUNDCLOUD! IL MIO CANALE YOUTUBE!
bjt2 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 16-05-2008, 16:56   #18
E85ROMA
Junior Member
 
L'Avatar di E85ROMA
 
Iscritto dal: May 2008
Città: Roma
Messaggi: 2
Molto interessante.
Lessi su internet, mi pare, che avevano trovato tracce di radioattività(con materiale scisso) sulla superifice del catodo(elemento pesante) dove avveniva la fusione.
Da allora la mia idea fu che la micro(livello atomico)-fusione del deuterio sia dovuto alla micro-fissione del palladio.
Aspetto con ansia...
__________________
L'Italia è destinata alle energie rinnovabili.
Sviluppiamole...

Ultima modifica di E85ROMA : 16-05-2008 alle 16:59.
E85ROMA è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 16-05-2008, 17:25   #19
lowenz
Bannato
 
L'Avatar di lowenz
 
Iscritto dal: Aug 2001
Città: Berghem Haven
Messaggi: 13363
Quote:
Originariamente inviato da bjt2 Guarda i messaggi
Effetto Preparata...

Postai questo PDF anche qualche tempo fa sempre qui... Evidentemente non sei stato attento...
lowenz è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 16-05-2008, 17:56   #20
stbarlet
Senior Member
 
L'Avatar di stbarlet
 
Iscritto dal: Apr 2003
Città: Torino
Messaggi: 6817
edit

Ultima modifica di stbarlet : 16-05-2008 alle 18:00.
stbarlet è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
 Rispondi


Fujifilm GFX 50R, il medio formato si fa più abbordabile Fujifilm GFX 50R, il medio formato si fa pi&ugra...
Microsoft Surface Pro 6: è ancora lui il miglior 2-in-1? Microsoft Surface Pro 6: è ancora lui il ...
Veeam: backup e ripristino di nuova generazione per il mondo IT in evoluzione Veeam: backup e ripristino di nuova generazione ...
DJI Osmo Action: doppio display e stabilizzazione super efficace DJI Osmo Action: doppio display e stabilizzazion...
OnePlus 7 Pro: sempre più in alto in tutto (anche nel prezzo). La recensione OnePlus 7 Pro: sempre più in alto in tutt...
Ricoh: alcuni utenti torneranno alle ref...
Autopilot attivo in un altro incidente s...
Wiko presenta Y60 e Y80: la nuova serie ...
The Jovian Concord migliora Giove in War...
Oltre 25 mila router Linksys a rischio, ...
Moto RAZR 2019: Lenovo utilizza un video...
Gimme5, un salvadanaio digitale per otte...
Apple Park: il campus apre ufficialmente...
Google traccia tutti i tuoi acquisti onl...
Facebook aggiorna l'algoritmo di gestion...
Hisense presenta i nuovi TV U7B e U8B, d...
Leica CL "100 jahre bauhaus" Edition: un...
AMD EPYC: specifiche e clock ci CPU a 32...
Inviare e ricevere criptovalute con What...
WhatsApp, Night Mode in arrivo prestissi...
NTLite
Backup4all
HWiNFO Portable
HWiNFO
IrfanView
ICQ
Opera Portable
Opera 60
Dropbox
Chromium
Skype
CCleaner Portable
CCleaner Standard
Audacity
Avira Internet Security Suite
Tutti gli articoli Tutte le news Tutti i download

Strumenti

Regole
Non Puoi aprire nuove discussioni
Non Puoi rispondere ai messaggi
Non Puoi allegare file
Non Puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è On
Le Faccine sono On
Il codice [IMG] è On
Il codice HTML è Off
Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 21:41.


Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Served by www3v