Western Digital presenta i modelli RE SATA e SAS da 4TB e 3,5 pollici

Western Digital presenta i modelli RE SATA e SAS da 4TB e 3,5 pollici

Due nuove linee di hard disk da 3,5 pollici vanno ad arricchire i listini di Western Digital, con una proposta consumer con interfaccia SATA e l'altra per il mondo server, con interfaccia SAS. Ecco i dettagli

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 08:19 nel canale Storage
Western Digital
 

Non di soli Solid State Drive vive il mondo dello storage, così come sarebbe riduttivo pensare che gli sforzi delle pochissime case produttrici di hard disk rimaste siano concentrate esclusivamente su modelli di dimensioni ridotte. Se da una parte è vero che buona parte della produzione è costituita da unità da 2,5 pollici, complice la diffusione sempre maggiore di PC portatili, dall'altra è pur vero che esistono linee produttive che sfornano in continuazione modelli da 3,5 pollici, che hanno ancora molto da dire e da dare.

WD

Un esempio su tutti viene proprio dalla presentazione di due nuove famiglie prodotto di casa Western Digital, con un posizionamento nella fascia alta di mercato. Le nuove unità possono infatti arrivare a ben 4TB di capienza, con una garanzia di 5 anni e la "storica" sigla RE, Raid Edition, che campeggia sui modelli più pregiati dell'azienda.

Le due famiglie differiscono per l'interfaccia di connessione, che può essere SAS (per il mondo enterprise e server in genere) e SATA, quest'ultima per utilizzi anche in ambito desktop casalingo. Come ogni modello RE, anche le due nuove famiglie sono certificate per utilizzi 24 ore su 24, 7 giorni su 7, e sono realizzate utilizzando fino a 5 piatti da 800GB ciascuno. Di seguito una tabella con i prezzi suggeriti al pubblico, in Dollari USA.

WD

Mancano indicazioni riguardanti le prestazioni, ma sarà nostra premura analizzarne il comportamento nel corso di test specifici. Ricordiamo ancora una volta che se i dischi tradizionali a piatti rotanti vantano ancora un netto vantaggio in termini di costo per GB, motivo per cui i nuovi modelli Western Digital potranno accontentare un'utenza sempre avida di storage, ma che al contempo cerca unità di grande affidabilità.

24 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
kratos028 Settembre 2012, 08:35 #1
Ce l'hanno fatta finalmente! Ora il mio unico dubbio è se faranno anche una versione Caviar Green...
WarSide28 Settembre 2012, 08:58 #2
Originariamente inviato da: kratos0
Ce l'hanno fatta finalmente! Ora il mio unico dubbio è se faranno anche una versione Caviar Green...


E' scontato che la facciano
Johnfuc28 Settembre 2012, 10:32 #3

Performance

Ragazzi dal sito ufficiale western digital ho trovato questo pdf di riferimento:
http://www.wdc.com/wdproducts/libra...2879-771386.pdf

Forse può essere utile per capire che scrive sui 182 megabites al secondo [MB/s] dati del datasheet.
kratos028 Settembre 2012, 10:49 #4
Originariamente inviato da: WarSide
E' scontato che la facciano


Dici? Eppure il caviar black da 3tb non è mai uscito
WarSide28 Settembre 2012, 10:58 #5
Originariamente inviato da: kratos0
Dici? Eppure il caviar black da 3tb non è mai uscito


?

WD30EZRS, WD30EURS, WD30EFRX

Ci sono i green normali, i green av ed i green da nas (che poi sarebbero gli re4-gp...), che altro vuoi?
Micene.128 Settembre 2012, 11:24 #6
vabbe 5 piatti
Grillo.M28 Settembre 2012, 12:01 #7
Originariamente inviato da: Johnfuc
Ragazzi dal sito ufficiale western digital ho trovato questo pdf di riferimento:
http://www.wdc.com/wdproducts/libra...2879-771386.pdf

Forse può essere utile per capire che scrive sui 182 megabites al secondo [MB/s] dati del datasheet.



182 con file di che tipo?
Bisognerebbe anche capire in che condizioni è stato tirato fuori quel numero.
Nemmeno un ssd mantiene la stessa velocità in tutti gli scenari figurarsi un hard disk.
Johnfuc28 Settembre 2012, 12:16 #8

Sequenziale

Credo che leggendo bene il pdf, quel valore sia riferito a dati sequenziali presenti sul disco.
Quindi diciamo condizioni massime[migliori], è chiaro che con file molto piccoli e frammentati quel valore resta teorico. Comunque è sempre utile leggerlo, vedo che con i vari programmi di test, a disco nuovo e fresco i valori sono sempre verificati, quindi è un ottimo indicatore per farsi un idea del disco sintetica. Poi se servono random write oppure estreme velocità, vabbè qua andiamo fuori tema.
amigafever28 Settembre 2012, 12:19 #9
mà io ho visto che i vari hd sono duraturi se hanno un unico piatto,+ piatti + calore e rotture.
finchè non faranno hd da 2-4gbyte con un unico piatto se li possono tenere.
Tedturb028 Settembre 2012, 12:51 #10
era ora..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^