Torna indietro   Hardware Upgrade Forum > Componenti Hardware > Schede audio, altoparlanti, software e codec audio

GUIDA LIGHTROOM CC PARTE 3 - Gli strumenti di sviluppo essenziali
GUIDA LIGHTROOM CC PARTE 3 - Gli strumenti di sviluppo essenziali
Guida pratica al più noto e diffuso software di sviluppo e gestione dei file RAW: Adobe Lightroom. Terza lezione, dedicata al cuore del programma: in questa puntata il modulo Sviluppo e la prima metà degli strumenti "indispensabili" dei pannelli Base e Dettagli.
Lego Life, il social network dei mattoncini
Lego Life, il social network dei mattoncini
Lego ha presentato l'applicazione Lego Life, un vero e proprio social network per bambini tra i 7 e i 12 anni che permette loro di condividere la passione per i mattoncini tramite foto e sfide di costruzione. L'applicazione, disponibile per iOS e Android, è pensata per il pubblico più giovane e permette ai genitori di avere il pieno controllo della situazione, pur lasciando libertà ai piccoli utenti.
Pugio: punto di riferimento per il gaming da Asus ROG
Pugio: punto di riferimento per il gaming da Asus ROG
Abbiamo provato esaustivamente il nuovo Asus ROG Pugio, una periferica rivolta ai videogiocatori che potenzia alcune delle caratteristiche già viste nello Spatha. Scopriamo nella recensione quali sono i suoi punti di forza e di debolezza, anche in video
Tutti gli articoli Tutte le news

Vai al Forum
Rispondi
 
Strumenti
Old 09-03-2008, 18:49   #1
joeb
Senior Member
 
L'Avatar di joeb
 
Iscritto dal: Nov 2007
Città: Panettone con l'uveeeeeetta e canditi
Messaggi: 2630
Costruire un amply classe A 10W a 50 euro

Come costruire un amplificatore in classe A da 10W con 50 euro.
Direi di cominciare presentando il circuito, da me realizzato in modo speculare, e la lista componenti:




Come si nota è un circuito relativamente semplice e nello stesso tempo facile da realizzare, anche per chi non mastica l’elettronica tutti i giorni.
Premetto che non è un circuito inventato dal sottoscritto ma uno schema di circuitazione in classe A, inventato da J. L. Linsley Hood, nel lontano 1969 e tuttora utilizzato. Io mi sono, solo, limitato a piccole modifiche.

Ok , iniziamo con la costruzione:
In base alla scelta del dissipatore, per i TR3 – TR4 si possono utilizzare i TIP3055 o i 2N3055.
Io ho optato per i TIP3055, più consoni al dissipatore utilizzato.
La tensione di alimentazione non è vincolata al valore segnato nello schema. Certo , se si diminuisce la tensione si avrà un calo di prestazione in Watt.
Questo è il circuito stampato a due canali speculari : ho disegnato il circuito con pennarello indelebile su una piastra ramata, quindi l’ho immersa nell’acido e, successivamente, forata nei punti identificati per l’ alloggio dei componenti:



Si può, anche, utilizzare una piastra 1000 fori.

ecco due nuove versione del PCB: con collegamento ingressi inizio PCB o diretti al potenziometro:





Ecco il circuito stampato con parte dei componenti (ultima versione):



Dico parte dei componenti perché ho apportato modifiche nel corso del progetto.
Fatto questo, bisogna prendere fare una scelta :
Montare i finali TR3 e TR4 su un unico dissipatore di superficie 400mm X 300mm, o due dissipatori di superficie dimezzata, uno per canale. Queste due soluzioni sono le migliori, ma più costose. I dissipatori si fanno pagare.
O accettare un compromesso: un dissipatore più piccolo, e quindi minor spesa, con l’aggiunta di un o più ventole, da valutare in base alla temperatura che raggiungerà il dissipatore. Ecco alcuni esempi di test:



con PCB 1° versione


con PCB 1° versione


layout definitivo;


Come detto all’inizio si può utilizzare l’alimentazione a scelta: in questo caso mi sono avvalso di 2 trasformatori toroidali, con queste caratteristiche: IN 230V – OUT 35V. I toroidali alimentano due circuiti switching che fungono da raddrizzatori di corrente e da stabilizzatori di tensione:



con PCB 1° versione


con PCB 1° versione


Consiglio l’utilizzo di un classico alimentatore, molto più robusto, composto da: trasformatore toroidale, ponte di diodi e condensatori. Il tutto rapportato alla tensione e corrente impiegata. Con l’eventuale aggiunta di filtro di rete.
Ecco lo chassis definitivo:





Come si può vedere in foto, per maggior sicurezza, i cavi utilizzati per collegare i TR3 – TR4, sono stati inguainati con guaina caricata al silicone per una maggior protezione contro le alte temperature.

ultima versione PCB e chassis


Ecco l’amplificatore pronto per suonare:



Importante: ricordarsi tramite i 2 trimmers R1 e R8 di abbassare la tensione al valore di 1/2 di quella dell’alimentazione, come si vede nello schema all’inizio tra TR3 e TR4.

Alcune finezze:
Inserire elettricamente un termostato da 85° NC dopo il fusibile F1, posizionandolo sul dissipatore così che, in caso di blocco delle ventole, oltre a quella temperatura apra il circuito togliendo tensione, così da evitare danni.
Un altro termostato da 50°, questa volta NO, collegato in serie all’alimentazione del circuito dalle ventole. Questo farà si che i finali raggiungano in breve tempo l’ ottimale temperatura di funzionamento.



Bene, ora vi dirò come suona questo amplificatore:
come references ho utilizzato tre amplificatori in mio possesso: Musical Fidelity E100, Cabre AS-202 ed infine un classe A, sempre da me costruito e battezzato il “Piccolo”. Quest’ultimo è stato costruito dopo aver visto un progetto postato nel forum dall’amico The_Joe e sfrutta il principio base di classe A. Ho voluto utilizzarlo per il confronto perché ritengo suoni molto bene. Grazie The_Joe per avermi stimolato.
Diffusori utilizzati: JM lab modello COBALT 816.
La differenza con il Musical F. è netta: quest’ultimo è in classe AB. I suoni riproposti si differenziano su tutta la gamma, il Classe A è lineare su tutta la banda mentre il M.F. ha bassi più corposi e meno nitidi, medi più arretrati ed infine alti meno taglienti, insomma un suono più rotondo.
Con il Cabre la differenza si attenua in quanto pecca leggermente sui medi. Ma per la sua linearità e pulizia del suono, vince il Classe A qui presentato.
Con il Piccolo: un altro classe A. Qua la sfida si fa dura. Tutti e due eccezionali, confesso che ho dovuto cambiare i condensatori C5 per recuperare un po’ le basse frequenze, così da star dietro al Piccolo.
In conclusione: scegliere tra i due è puramente una scelta personale, la differenza sostanziale è la potenza, nettamente superiore in quello del progetto in ballo.
L’amplificatore in questione ha un basso deciso e soprattutto pulito, medi presenti e naturali, alti dinamici e ben scanditi. Anche nei passaggi più impegnativi non mostra segni d’imprecisione.
Costruirlo è un gioco, il risultato ripaga di tutto.
Come dichiarato in apertura, di seguito vedrete confermato il costo totale di 50,00 euro ed il suo dettaglio :
N° 2 toroidali + switching 30,00 euro
N° 2 ventole 4,00 euro
Tutti i componenti elettronici 16,00 euro
Naturalmente non sono compresi il dissipatore e lo chassis che varia in funzione dei materiali utilizzati.


Accetto consigli per migliorare il circuito e o suggerimenti per l’involucro finale.

Saluti



12/06/2008
Per vedere l'amplificatore FINITO. clicca QUI

Alcuni passaggi nella realizzazione finale. Clicca QUI

Ultima modifica di joeb : 05-04-2017 alle 10:20. Motivo: ri-uppato foto. Sequenza non non originale...non la ricordo più... sorry
joeb è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-03-2008, 08:14   #2
the_joe
Senior Member
 
L'Avatar di the_joe
 
Iscritto dal: May 2003
Città: Lucca
Messaggi: 9514
Naturalmente MOLTI MA MOLTI complimenti per il lavoro.
the_joe è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-03-2008, 12:19   #3
joeb
Senior Member
 
L'Avatar di joeb
 
Iscritto dal: Nov 2007
Città: Panettone con l'uveeeeeetta e canditi
Messaggi: 2630
Grazie
joeb è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-03-2008, 12:50   #4
joeb
Senior Member
 
L'Avatar di joeb
 
Iscritto dal: Nov 2007
Città: Panettone con l'uveeeeeetta e canditi
Messaggi: 2630
the_joe
Pensavo di sostituire gli switching con tradizionali circuiti raddrizzatori
joeb è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-03-2008, 13:36   #5
the_joe
Senior Member
 
L'Avatar di the_joe
 
Iscritto dal: May 2003
Città: Lucca
Messaggi: 9514
Quote:
Originariamente inviato da joeb Guarda i messaggi
the_joe
Pensavo di sostituire gli switching con tradizionali circuiti raddrizzatori
Sinceramente non ho trovato alcuna controindicazione nell'usare degli alimentatori switching, anzi, secondo me se sono ben fatti, danno meno noie rispetto a quelli tradizionali fatti da ponte diodi + elettrolitici di filtraggio....

Poi tradizione Audiophile vuole che suonino meglio gli alimentatori tradizionali, ma personalmente non me ne sono accorto
the_joe è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-03-2008, 13:47   #6
joeb
Senior Member
 
L'Avatar di joeb
 
Iscritto dal: Nov 2007
Città: Panettone con l'uveeeeeetta e canditi
Messaggi: 2630
Quote:
Originariamente inviato da the_joe Guarda i messaggi
Sinceramente non ho trovato alcuna controindicazione nell'usare degli alimentatori switching, anzi, secondo me se sono ben fatti, danno meno noie rispetto a quelli tradizionali fatti da ponte diodi + elettrolitici di filtraggio....

Poi tradizione Audiophile vuole che suonino meglio gli alimentatori tradizionali, ma personalmente non me ne sono accorto
Concordo.

pensavo di sostituirli per via della loro fragilità.
Ne ho già bruciato uno! Fortunatamente me l'ha sostituito senza pretender nulla.

Quelli classici per bruciarli ci vuole il FUOCO

Ora il problema è: trovare o meglio costruire uno chassis, sono un po' a corto di idee
joeb è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-03-2008, 13:54   #7
the_joe
Senior Member
 
L'Avatar di the_joe
 
Iscritto dal: May 2003
Città: Lucca
Messaggi: 9514
Quote:
Originariamente inviato da joeb Guarda i messaggi
Concordo.

pensavo di sostituirli per via della loro fragilità.
Ne ho già bruciato uno! Fortunatamente me l'ha sostituito senza pretender nulla.

Quelli classici per bruciarli ci vuole il FUOCO

Ora il problema è: trovare o meglio costruire uno chassis, sono un po' a corto di idee
E' lo stesso problema che ho io, le scatole già pronte sono orrende, si trovano in giro contenitori per amplificatori, ma il loro costo è esorbitante, l'unica via di uscita credo sia di trovare qualche azienda che lavora i metalli e farsene costruire uno piegando 2 fogli di lamiera di alluminio....
the_joe è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-03-2008, 14:06   #8
joeb
Senior Member
 
L'Avatar di joeb
 
Iscritto dal: Nov 2007
Città: Panettone con l'uveeeeeetta e canditi
Messaggi: 2630
Quote:
Originariamente inviato da the_joe Guarda i messaggi
E' lo stesso problema che ho io, le scatole già pronte sono orrende, si trovano in giro contenitori per amplificatori, ma il loro costo è esorbitante, l'unica via di uscita credo sia di trovare qualche azienda che lavora i metalli e farsene costruire uno piegando 2 fogli di lamiera di alluminio....
Certo!, o in alternativa, come fanno tutti, realizzarlo in legno.

Domani vado da un nostro fornitore di alluminio. Mi faccio fare un preventivo per un dissipatore 400 X 300 mm, così da utilizzarlo anche come coperchio + il frontale spessore 4mm. Se non mi chiede in cambio un testicolo aggiungo due legni laterali e lo finisco
joeb è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-03-2008, 17:10   #9
Matthew_811
Senior Member
 
L'Avatar di Matthew_811
 
Iscritto dal: Mar 2008
Messaggi: 919
Ciao Ragazzi sono un appassionato di autocostruzioni audio (e elettroniche in genere) da tanto tempo e da qualche giorno leggevo con curiosita le vs. discussioni e vi faccio i miei complimenti per le vostre realizzazioni in classe A.

Sollevo un dubbio che non so se sia già stato chiarito....
Sarà possibile secondo voi fargli pilotare un carico da 4 ohm anzichè 8?

Mi serve un amplificatore in classe A che dovrà pilotare i miei medi e tweeter in un diffusore da pavimento autocostruito a 3 vie, (Il Woofer sarà pilotato da un altro ampli dedicato ai bassi).
Soltanto che il midrange al momento è a 4 ohm.


fatemi sapere cosa ne pensate
Matthew_811 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-03-2008, 17:22   #10
joeb
Senior Member
 
L'Avatar di joeb
 
Iscritto dal: Nov 2007
Città: Panettone con l'uveeeeeetta e canditi
Messaggi: 2630
Quote:
Originariamente inviato da Matthew_811 Guarda i messaggi
Ciao Ragazzi sono un appassionato di autocostruzioni audio (e elettroniche in genere) da tanto tempo e da qualche giorno leggevo con curiosita le vs. discussioni e vi faccio i miei complimenti per le vostre realizzazioni in classe A.

Sollevo un dubbio che non so se sia già stato chiarito....
Sarà possibile secondo voi fargli pilotare un carico da 4 ohm anzichè 8?

Mi serve un amplificatore in classe A che dovrà pilotare i miei medi e tweeter in un diffusore da pavimento autocostruito a 3 vie, (Il Woofer sarà pilotato da un altro ampli dedicato ai bassi).
Soltanto che il midrange al momento è a 4 ohm.


fatemi sapere cosa ne pensate
Certo che pilota carichi da 4 Ohm, può tranquillamente scendere a 2 Ohm

Come mai vuoi pilotare le casse con la biamplificazione?
joeb è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-03-2008, 17:24   #11
the_joe
Senior Member
 
L'Avatar di the_joe
 
Iscritto dal: May 2003
Città: Lucca
Messaggi: 9514
Quote:
Originariamente inviato da Matthew_811 Guarda i messaggi
Ciao Ragazzi sono un appassionato di autocostruzioni audio (e elettroniche in genere) da tanto tempo e da qualche giorno leggevo con curiosita le vs. discussioni e vi faccio i miei complimenti per le vostre realizzazioni in classe A.

Sollevo un dubbio che non so se sia già stato chiarito....
Sarà possibile secondo voi fargli pilotare un carico da 4 ohm anzichè 8?

Mi serve un amplificatore in classe A che dovrà pilotare i miei medi e tweeter in un diffusore da pavimento autocostruito a 3 vie, (Il Woofer sarà pilotato da un altro ampli dedicato ai bassi).
Soltanto che il midrange al momento è a 4 ohm.


fatemi sapere cosa ne pensate
Intanto rispondo io anche se è il thread di JoeB.

Non ci sono problemi a pilotare carichi bassi, col mio piccoletto, ho pilotato agevolmente anche 2 coppie di diffusori collegati in parallelo, comunque il bello dell'autocostruzione è che puoi apportare al volo le modifiche di cui hai bisogno, nel caso (e non è il nostro) che l'ampli non ce la facesse a pilotare i carichi bassi, basterebbe aumentare un po' la corrente di polarizzazione, ma ripeto visti i valori di polarizzazione che hanno le nostre realizzazioni, puoi andare tranquillo, specie poi se come dici si tratta di medi dove la richiesta di corrente è minore rispetto ai woofer.

Ciao

EDIT - JoeB mi hai battuto sul tempo
the_joe è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 10-03-2008, 23:51   #12
Matthew_811
Senior Member
 
L'Avatar di Matthew_811
 
Iscritto dal: Mar 2008
Messaggi: 919
Ciao raga.
dunque entrambi lavorano bene a 4 ohm. perfetto.


JoeB ho sempre costruito diffusori con crossover Passivi, non che essi non mi abbiano soddisfatto, anzi, ma mi è venuta voglia di provare un sistema tutto a crossover elettronici autoregolabili(Che dovrò autocostruire).

Le "vittime" di questo esperimento saranno i miei 2 diffusori da pavimento a 3 vie autocostruiti


All'inizio mi limiterò a separare il Woofer dagli altri due altoparlanti tramite bi-amplificazione, all'ampli in classe A da 10w farò riprodurre le frequenze dai 150/200Hz in sù, al di sotto di tale frequenza lavorerà una mia creatura, un Ampli Audiosystem Car Audio del 1991 che ho riparato, rimesso a nuovo e accuratamente modificato in ogni parte. (Ora è un Classe AB con finali in Push Pull con circa 40w su 8ohm per ogni canale)

Ma quello che ho in mente è di eliminare anche il crossover passivo tra midrange e tweeter, costruendo anche un "Piccoletto" e piazzandolo al pilotaggio del tweeter, così avrei in pratica una TRI-amplificazione con frequenze di crossover regolabili.

c'è tanta differenza di omogeneità timbrica fra il piccoletto e il 10W costruito da JoeB?
Matthew_811 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 11-03-2008, 12:37   #13
joeb
Senior Member
 
L'Avatar di joeb
 
Iscritto dal: Nov 2007
Città: Panettone con l'uveeeeeetta e canditi
Messaggi: 2630
Quote:
Originariamente inviato da Matthew_811 Guarda i messaggi
JoeB ho sempre costruito diffusori con crossover Passivi, non che essi non mi abbiano soddisfatto, anzi, ma mi è venuta voglia di provare un sistema tutto a crossover elettronici autoregolabili(Che dovrò autocostruire).

Le "vittime" di questo esperimento saranno i miei 2 diffusori da pavimento a 3 vie autocostruiti


All'inizio mi limiterò a separare il Woofer dagli altri due altoparlanti tramite bi-amplificazione, all'ampli in classe A da 10w farò riprodurre le frequenze dai 150/200Hz in sù, al di sotto di tale frequenza lavorerà una mia creatura, un Ampli Audiosystem Car Audio del 1991 che ho riparato, rimesso a nuovo e accuratamente modificato in ogni parte. (Ora è un Classe AB con finali in Push Pull con circa 40w su 8ohm per ogni canale)

Ma quello che ho in mente è di eliminare anche il crossover passivo tra midrange e tweeter, costruendo anche un "Piccoletto" e piazzandolo al pilotaggio del tweeter, così avrei in pratica una TRI-amplificazione con frequenze di crossover regolabili.
Impresa ardua, la tua.

Quote:
c'è tanta differenza di omogeneità timbrica fra il piccoletto e il 10W costruito da JoeB?
No.
Penso, sostituendo i transistor TR3 e TR4 con quelli del piccolo o viceversa, i due amply dovrebbero suonare con la stessa timbrica.
Sono circuiti molto semplici, il segnale passa solo nei condensatori e transistor. utilizzando gli stessi per i due circuiti dovrebbero avere la stessa timbrica.


the_joe tu che ne pensi?

Ultima modifica di joeb : 11-03-2008 alle 12:40.
joeb è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 11-03-2008, 13:38   #14
the_joe
Senior Member
 
L'Avatar di the_joe
 
Iscritto dal: May 2003
Città: Lucca
Messaggi: 9514
Quote:
Originariamente inviato da joeb Guarda i messaggi
Impresa ardua, la tua.


No.
Penso, sostituendo i transistor TR3 e TR4 con quelli del piccolo o viceversa, i due amply dovrebbero suonare con la stessa timbrica.
Sono circuiti molto semplici, il segnale passa solo nei condensatori e transistor. utilizzando gli stessi per i due circuiti dovrebbero avere la stessa timbrica.


the_joe tu che ne pensi?
Io penso che non serva nemmeno cambiare i transistor, i circuiti sono molto simili, e ai fini del progetto di Mattew, il più importante sarebbe il 10W che pilota i medi che sono quelli che restituiscono le frequenze a cui le nostre orecchie sono più sensibili, poi come ho già detto, la sostituzione dei transistor finali ha una influenza molto marginale o addirittura nulla ai fini della timbrica, dalle prove che ho fatto, le differenze che ho avvertito, potrebbero rientrare nella categoria delle "seghe mentali" o meglio dell'autosuggestione o altro.

Le differenze di timbrica che possono esserci fra il piccoletto e il 10W dovrebbero essere per la maggior parte ascrivibili alla diversa alimentazione ed al diverso circuito, non credo che i transistor finali facciano la differenza.

Ultima modifica di the_joe : 11-03-2008 alle 13:40.
the_joe è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 11-03-2008, 15:16   #15
joeb
Senior Member
 
L'Avatar di joeb
 
Iscritto dal: Nov 2007
Città: Panettone con l'uveeeeeetta e canditi
Messaggi: 2630
Mi ripeto: la differenza tutt'ora è minima, tra i due.
Ritengo che, la qualità dei condensatori influisca, e se non ricordo male, letto da qualche parte, influisce anche il finale. Certo, non come un equalizzatore si parla di sottigliezze.

Lasciamo stare la teoria. In pratica, ascoltando il risultato finale... convengo, anche, con la tesi dell'autosuggestione che spinge a farci fare seghe mentali, ecc. Purtroppo, questo, è l'effetto collaterale di tutte le costruzioni in questo settore in assenza di strumentazione completa per testarle.
Si va a orecchio, come accordatori.
Più l'orecchio è educato e più si è esigenti, migliore sarà il risultato finale. Ma, sempre con un punto ? nella nostra testa.
joeb è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 11-03-2008, 15:31   #16
the_joe
Senior Member
 
L'Avatar di the_joe
 
Iscritto dal: May 2003
Città: Lucca
Messaggi: 9514
Quote:
Originariamente inviato da joeb Guarda i messaggi
Mi ripeto: la differenza tutt'ora è minima, tra i due.
Ritengo che, la qualità dei condensatori influisca, e se non ricordo male, letto da qualche parte, influisce anche il finale. Certo, non come un equalizzatore si parla di sottigliezze.

Lasciamo stare la teoria. In pratica, ascoltando il risultato finale... convengo, anche, con la tesi dell'autosuggestione che spinge a farci fare seghe mentali, ecc. Purtroppo, questo, è l'effetto collaterale di tutte le costruzioni in questo settore in assenza di strumentazione completa per testarle.
Si va a orecchio, come accordatori.
Più l'orecchio è educato e più si è esigenti, migliore sarà il risultato finale. Ma, sempre con un punto ? nella nostra testa.
La prossima prova che farò sarà di procurarmi un po' di transistor "di quelli buoni" e fare un ascolto incrociato così spero di dissipare anche questo dubbio, ma da una prova fatta con 2 NAD 3220pe uno con la coppia 2N3055/MJ2955 ed uno con una coppia di MJ15003/15004 sostituita a seguito di consigli dati da autocostruttori audiofili ed il risultato è stato che a casa mia è rimasto quello originale ed ho ri-venduto l'altro, perchè le differenze se c'erano erano talmente sottili che ho preferito tenermi quello in configurazione come mamma lo ha fatto.

Vedremo con uno dei nostri circuiti minimali come sarà la cosa.

PS - ho in sala di ascolto il single-ended in configurazione semi-definitiva, ora preparo il contenitore e lo taro con l'alimentatore da 19V e poi..........
the_joe è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 11-03-2008, 16:09   #17
joeb
Senior Member
 
L'Avatar di joeb
 
Iscritto dal: Nov 2007
Città: Panettone con l'uveeeeeetta e canditi
Messaggi: 2630
Quote:
Originariamente inviato da the_joe Guarda i messaggi
ho in sala di ascolto il single-ended in configurazione semi-definitiva, ora preparo il contenitore e lo taro con l'alimentatore da 19V e poi..........
...fammi sapere. Fai le foto!!!!!!!!!

Sono andato per comperare il dissipatore, purtroppo vende, solo, tutto il trafilato, 4 metri... che dici lo prendo?!?! manco dovessi costruire amplificatori in serie.

Mi resta un ultimo posto dove andare a bussare.
joeb è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 11-03-2008, 16:11   #18
Boxi80
Senior Member
 
L'Avatar di Boxi80
 
Iscritto dal: Apr 2007
Città: provincia di Bergamo
Messaggi: 1609
volendo costruire un alimentazione tradizionale, come sarebbe lo schema?
__________________
MyPC: CM690 | Enermax PRO82+ 525W | AsRock P67 Extreme4 | 2600k | Noctua NH-D14 | 16GB G.Skill Ripjaws-X | hd6950 | C300 64gb + Maxtor 160Gb + 320Gb | Lite-on LH-20A1L-12C | PB Maestro 220Wdv
Ho concluso positivamente con un sacco di persone...mai problemi qui sul forum
Profilo Diablo 3
Boxi80 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 11-03-2008, 16:16   #19
the_joe
Senior Member
 
L'Avatar di the_joe
 
Iscritto dal: May 2003
Città: Lucca
Messaggi: 9514
Quote:
Originariamente inviato da Boxi80 Guarda i messaggi
volendo costruire un alimentazione tradizionale, come sarebbe lo schema?
Lo trovi nel link all'amplificatore finale in classe A nella mia sign

questo:

http://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1207513

E' nel primo post

the_joe è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 11-03-2008, 16:31   #20
Boxi80
Senior Member
 
L'Avatar di Boxi80
 
Iscritto dal: Apr 2007
Città: provincia di Bergamo
Messaggi: 1609
Quote:
Originariamente inviato da the_joe Guarda i messaggi
Lo trovi nel link all'amplificatore finale in classe A nella mia sign

questo:

http://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1207513

E' nel primo post

grazie, adesso l'ho visto
comunque mi sa tanto che rinuncio... pensavo di costruire un ampli abbastanza economico da usare col pc e non solo, ma 5 elettrolitici da 10000 da soli consumano il mio budget
anche se dovevo considerarlo, essendo un ampli in classe A...
comunque complimenti per le vostre costruzioni!
__________________
MyPC: CM690 | Enermax PRO82+ 525W | AsRock P67 Extreme4 | 2600k | Noctua NH-D14 | 16GB G.Skill Ripjaws-X | hd6950 | C300 64gb + Maxtor 160Gb + 320Gb | Lite-on LH-20A1L-12C | PB Maestro 220Wdv
Ho concluso positivamente con un sacco di persone...mai problemi qui sul forum
Profilo Diablo 3
Boxi80 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
 Rispondi


GUIDA LIGHTROOM CC PARTE 3 - Gli strumenti di sviluppo essenziali GUIDA LIGHTROOM CC PARTE 3 - Gli strumenti di sv...
Lego Life, il social network dei mattoncini Lego Life, il social network dei mattoncini
Pugio: punto di riferimento per il gaming da Asus ROG Pugio: punto di riferimento per il gaming da Asu...
Clash Royale spiegato da uno dei più forti Clan al mondo Clash Royale spiegato da uno dei più fort...
Dell XPS 13, 2-in-1 tra i più compatti Dell XPS 13, 2-in-1 tra i più compatti
Nokia 3310 edizione 2017 ancora indistru...
Wifi.italia.it: il nuovo progetto per la...
John Romero rivela l'identità del Marine...
Microsoft, fatturato di quasi 100 miliar...
Lo smartwatch Huami Amazfit Bip Lite in ...
Smartphone alla guida, sospensione immed...
Blizzard smette di supportare Windows XP...
Vodafone Italia: chiuso il trimestre con...
Smartphone modulari, anche Facebook espl...
Intel presenta Movidius, una chiavetta U...
Ulefone Gemini Pro, il teardown ufficial...
iPhone 8, torna l'incubo del sensore d'i...
Hyperloop da New York a Washington: Elon...
Uno studio parla chiaro: in molti non ri...
Spyzie, l'app per monitorare tutti i dat...
Uranium Backup
GPU Caps Viewer
BitDefender Internet Security
BitDefender Antivirus Plus
Internet Download Manager
SuperRam
Zoom Player Free
HWiNFO64
DivX Play
HWiNFO32
Process Lasso
IObit Malware Fighter
K-Lite Mega Codec Pack
Comodo Internet Security
K-Lite Codec Pack Full
Tutti gli articoli Tutte le news Tutti i download

Strumenti

Regole
Non Puoi aprire nuove discussioni
Non Puoi rispondere ai messaggi
Non Puoi allegare file
Non Puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è On
Le Faccine sono On
Il codice [IMG] è On
Il codice HTML è Off
Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 17:50.


Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.
Served by www2v