Hardware Upgrade è testata giornalistica sul web specializzata nei temi legati alla tecnologia. Online nella sua prima forma dal 1997, è il sito più letto in materia in Italia. Alla sua pubblicazione giornaliera contribuisce uno staff consolidato nel tempo, che a differenza di molte altre realtà simili presenti nel web nazionale opera a stretto contatto in una redazione fisica.

Le origini

La prima versione di Hardware Upgrade è stata messa online nel mese di Settembre 1997, quale homepage personale di Paolo Corsini. Con molta fortuna, altrettanta inconsapevolezza e un po’ di incoscienza quella homepage è diventata, nei primi anni di vita, prima un sito vero e proprio incentrato sui temi tecnologici più vicini al mondo informatico, in seguito un lavoro full time per molte persone.

I temi trattati sono stati inizialmente quelli legati ai componenti hardware per PC: schede madri, processori, schede video, case, alimentatori e tutto quello che serve per assemblare un PC in proprio. In seguito abbiamo esteso i temi ad argomenti e prodotti complementari: dai notebook ai telefoni cellulari, passando attraverso il software e i giochi.

A oggi Hardware Upgrade è un prodotto editoriale molto eterogeneo, che raggruppa la testata principale e una serie di canali tematici verticali sviluppati su siti specifici. La nostra passione per la tecnologia è evoluta, nel corso degli anni, di pari passo con le novità del mercato: questo ci ha portato a parlare di nuovi temi senza per questo voler trascurare quanto inizialmente ha popolato queste pagine. Il minimo comun denominatore è la tecnologia a 360 gradi, letta e interpretata nelle sue concretizzazioni pratiche che riguardano, in forme differenti, la vita di ognuno di noi.

Questo approccio ha portato alla nascita a hwfiles, canale specializzato sul mondo software, seguito da gamemag, magazine sui videogiochi e l’intrattenimento, businessmagazine, l’alter ego di Hardware Upgrade rivolto agli operatori professionali, e fotografi digitali, rivista sul mondo della fotografia. A chiudere la nostra proposta editoriale troviamo appuntidigitali, blog sulla tecnologia, e TVtech, la nostra web TV.

Gli strumenti per informare

I contenuti pubblicati sulle pagine di Hardware Upgrade vengono proposti in differenti modalità:

  • notizia: è un contenuto cosiddetto breve, che riguarda una novità annunciata sul mercato, una informazione generale su prodotti o tecnologie o la pubblicazione di una indiscrezione su un contenuto specifico. In quest’ultimo caso si parla tipicamente di rumor, cioè notizie non confermate ufficialmente che dovranno venir in seguito verificate dai fatti (e che vengono sempre specificate per la loro natura particolare).
  • articolo: è l’approfondimento principale e quello che prevede lo sforzo di realizzazione più importante da parte della redazione. Può vertere sulla recensione di un prodotto, un approfondimento tecnico su un trend o una specifica tecnologia, il report da un evento, un’analisi comparativa o un’anteprima. Molto spesso le recensioni riguardano prodotti cosiddetti “sotto embargo”, cioè messi a disposizione della redazione prima del loro debutto ufficiale così che la nostra analisi possa venir pubblicata in concomitanza con il lancio sul mercato.
  • gallery: il nome dice tutto: si tratta di una raccolta di immagini di prodotti presenti in redazione, o mostrati in occasione di eventi specifici, con alcune note di spiegazione. Le gallery vengono tipicamente integrate all’interno di notizie o articoli ma possono venir presentate anche da sole.
  • video: da molti anni utilizziamo riprese video, tanto in redazione come in ambiente esterno, per parlare di tecnologia. I video confluiscono nel nostro contenitore apposito, TVtech, così che siano consultabili nel tempo da chiunque sia alla ricerca di informazioni raccolte con questo strumento.
  • first look: è un anello di congiunzione tra una notizia tradizionale e una recensione, strumento che cpermette di analizzare in tempi rapidi prodotti che sono a disposizione in redazione e sono interessanti dal punto di vista editoriale ma non sino al punto da richiedere lo sforzo in termini di tempo e analisi tipico di una recensione pubblicata come articolo.

A queste forme se ne affiancano altre meno utilizzate, che si servono di uno degli strumenti tecnici per la pubblicazione (articolo o notizia) con uno stile diverso: ad esempio l’editoriale su un tema di specifico interesse.

La nostra linea editoriale

Al centro dell’informazione pubblicata sulle pagine di Hardware Upgrade vi è da sempre la volontà di essere comprensibili ed esaurienti. Parlare di tecnologia non è semplice: se non si approfondiscono gli elementi tecnici si corre il rischio di fornire un risultato superficiale. Se si scende nel tecnicismo fine a se stesso il risultato è quello di essere comprensibili solo a pochi, perdendo lo spirito divulgativo.

Per questo motivo abbiamo da sempre cercato in Hardware Upgrade di bilanciare l’approfondimento tecnico, necessario nell’analisi di prodotti per loro natura complessi, con una ricerca dell’esposizione che sia su differenti livelli. In questo modo ricerchiamo l’obbiettivo, molto difficile, di aiutare chi è alle prime armi a prendere possesso di una certa conoscenza in materia, fornendo allo stesso tempo a chi è più preparato gli strumenti di analisi adeguati.

Giudice ultimo del nostro lavoro è sempre e solo chi ci legge: se il nostro prodotto editoriale è sviluppato sulle basi dell’indipendenza, della chiarezza e della completezza ne emerge un risultato che è soddisfacente e utile per i nostri lettori.

Siamo quotidianamente a contatto con le aziende che operano, con i propri prodotti e tecnologie, nel mondo dell’ICT: parliamo e analizziamo quello che queste realtà sviluppano e propongono sul mercato. Questo non ci impedisce di usare uno spirito critico e di evidenziare, nelle nostre analisi dei prodotti, quello che non va bene e che può essere migliorato. Molto spesso leggiamo analisi nelle quali “tutto è bello”: ci piacerebbe avere sempre a che fare con prodotti tecnologici privi di problemi di qualsiasi tipo ma sappiamo bene, dopo anni di esperienza in test e analisi, che questo accade solo in un mondo reale. I prodotti che, pur se non perfetti, hanno limiti così ridotti da poter essere del tutto trascurati sono di gran lunga l’eccezione e non la regola.

Il nostro modello di business è quello editoriale puro: forniamo i nostri contenuti online liberamente, così che siano accessibili a chiunque, ricavando dagli inserzionisti pubblicitari quanto necessario a coprire i nostri costi. Consideriamo Hardware Upgrade una struttura nella quale vivono assieme, ma ben separate, l’anima editoriale e quella commerciale. La prima ha modo di esprimersi attraverso la redazione, responsabile della creazione dei contenuti editoriali che trovano nei nostri lettori il giudice ultimo. La parte commerciale, invece,  è quella a contatto con gli inserzionisti e responsabile di raccogliere quel fatturato necessario per pagare i costi della nostra struttura. Queste due anime, che si concretizzano nelle persone che lavorano nei nostri uffici, sono ogni giorno a contatto ma mantengono, come è giusto che sia, piena autonomia nello svolgere il proprio rispettivo lavoro. Se così non fosse non potremmo ricercare quell’indipendenza editoriale che è stata sin dal 1997 il nostro obiettivo finale.

Il mondo della tecnologia ha subito un processo di evoluzione radicale nel corso degli ultimi anni. Chiunque possiede più dispositivi il cui contenuto tecnologico è particolarmente avanzato, benché il loro utilizzo sia semplice e intuitivo. Da questo si deve adeguare anche il nostro modo di fare informazione sulle pagine di Hardware Upgrade: cambiano i temi e i prodotti ma non la cura e l’approfondimento che cerchiamo di mettere in ogni nostro lavoro.

Ulteriori informazioni sulla nostra struttura e su chi ogni giorno lavora in Hardware Upgrade sono disponibili nel nostro sito corporate, Hwmediagroup.

^