Microsoft: ancora problemi con il Browser Choice Screen

Microsoft: ancora problemi con il Browser Choice Screen

Il Browser Choice Screen non sarebbe stato disponibile su sistemi Windows 7 con SP1. La UE indaga e promette eventuali provvedimenti

di pubblicata il , alle 09:02 nel canale Web
MicrosoftWindows
 

Guai in vista per Microsoft e ancora una volta a causa di browser internet, choice screen e antitrust europeo. Come riportato in questa nota ufficiale gli organi comunitari hanno avviato un'indagine per verificare se Microsoft negli ultimi mesi abbia ottemperato o meno alle disposizioni previste dall'antitrust.

The European Commission has opened proceedings against Microsoft in order to investigate whether the company has failed to comply with its 2009 commitments to offer users a choice screen enabling them to easily choose their preferred web browser.

La questione è ben nota e ampiamente discussa: a conclusione di un lungo procedimento l'antitrust europeo aveva imposto a Microsoft l'introduzione del Browser Choice Screen, ovvero la possibilità per l'utente finale di scegliere il proprio browser preferito al momento dell'installazione e del primo utilizzo. Con questa operazione si voleva garantire anche ai concorrenti di Microsoft pari possibilità.

Pare però che con l'introduzione del primo service pack per Windows 7 il Browser Choice Screen non sia stato reintegrato, e se il tutto dovesse corrispondere a verità Microsoft si troverebbe in una situazione quanto meno delicata. La stessa società in alcuni report forniti agli organismi competenti aveva fornito rassicurazione e dettagli che invece pare non corrispondano a realtà.

Reuters riporta anche una dichiarazione di Microsoft: il tutto viene semplicisticamente ricondotto a un errore tecnico il cui effetto è stato proprio quello di inibire la disponibilità del Browser Choice Screen su sistemi Windows 7 con aggiornamento SP1. Il problema pare sia perdurato per circa sedici mesi.

Ora sta all'antitrust europeo considerare la situazione, verificare eventuali colpe e definire possibili sanzioni che terranno conto anche della recidiva e del lungo periodo durante il quale le precedenti disposizioni sono rimaste disattese. Le parole di Joaquín Almunia, Vice Presidente della commissione antitrust europea sono particolarmente dure:

"We take compliance with our decisions very seriously. And I trusted the company's reports were accurate. But it seems that was not the case, so we have immediately taken action. If following our investigation, the infringement is confirmed, Microsoft should expect sanctions",

UPDATE

Microsoft affida a un comunicato ufficiale il compito di spiegare quanto accaduto e di individuare un punto di accordo con le autorità. I PC coinvolti pare siano 28 milioni, il problema è noto dal 2 luglio scorso e a partire dal giorno successivo gli sviluppatori hanno reso disponibile un fix per risolvere il problema. Stando alle informazioni riportate da Microsoft circa il 90% dei sistemi interessati è già stato aggiornato.

Il comunicato ha toni piuttosto pacati, e si cerca una possibile mediazione: Microsoft sarebbe disposta a prolungare fino a 15 mesi il Compliance Period, il periodo concordato con la commissione antitrust durante il quale il Browser Choice Screen deve essere visualizzato.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

84 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor18 Luglio 2012, 09:17 #1
che palle però... questa era una cosa allucinante quando è nata e lo è ancora oggi. Se uno vuole un altro browser; se lo scarica. Se non sei capace, ti tienti Explorer. Mi domando se una cosa così ce l'abbia anche la Apple per permettere agli utenti di scegliere tra Safari e gli altri...
Insomma, ok tutto, ma quando compro l'auto prima di uscire dal concessionario non mi chiedono che tipo di ruote voglio!
shura18 Luglio 2012, 09:32 #2
concordo
esiste però purtroppo gente che si fa di queste paranoie

sono anni che installo SO puliti apro explorer per scaricare FF (se non ritrovo qualche installer su qualche vecchia cartella di backup) per poi ignorarlo quasi a vita.
the_joe18 Luglio 2012, 09:37 #3
Invece sarebbe buona cosa che MS fornisse i SO senza browser, ma così poi forse la UE si lamenterebbe perchè non sarebbe possibile scaricare altri browser.....

AlanBoo18 Luglio 2012, 09:39 #4
Dovrebbero(emmo) risarcire M$ per aver alimentato e rafforzato i marchi della concorrenza (Google)
ERRYNOS18 Luglio 2012, 09:39 #5
Mi sembra una storia abbastanza ridicola...ma la gente non è in grado di scaricarsi il browser che preferisce e ignorare IE per sempre?
Paganetor18 Luglio 2012, 09:43 #6
the_joe, senza browser poi la UE ti multerebbe perchè non metti gli utenti nelle condizioni di scaricare qualcosa!

E poi, vogliamo parlare delle connessione? Se non ce l'hai, come li scarichi? MS dovrebbe pensare a una connessione free, ovviamente a sue spese, epr permettere agli utenti di scaricarsi i browser concorrenti!
dexarti18 Luglio 2012, 09:44 #7
Se Microsoft si era impegnata a inserire sui suoi sistemi Browser Choice Screen
fino a una certo data in cambio era stata sospesa la multa.
nel momento che viene infranto l'accordo la multa viene inoltrata.

E come se tu avessi ricevuto una la sospensione di pena nel momento che fai un reato e vieni beccato ti viene inflitta sia la pena sospesa che la nuova

Microsoft non e che abbia rilasciato sp1w7 ieri e passato un po di tempo in avevano tutto il tempo di correggerlo
Tuvok-LuR-18 Luglio 2012, 09:48 #8
Ma non dovrebbero fornire una schermata anche per scegliere che calcolatrice voglio nel SO? BASTA COL MONOPOLIO DI CALC.EXE!
nickmot18 Luglio 2012, 09:48 #9
Premesso che trovo il ballot screen ridicolo e credo che per garantire la concorrenza e l'accessibilità si dovrebbe pensare di più all'aderenza agli standard ed ai formati standard (non necessariamente Open).
Però c'è una sentenza, c'è un accordo ed una soluzione non è che MS può bellamente ignorarla al primo SP spacciandolo per errore.
E' abbastanza grossolano da far pensare alla malafede.
Chrome sarebbe cresciuto alle percentuali attuali anche senza ballot (ed infatti credo che il ballot non abbia cambiato nulla, al massimo rappresentato un fastidio per l'utente, specialmente chi già si era instalalto un qualunque browser come predefinito), dopotutto ha banner infilati ovunque per la rete ed è allegato ad una quantità di SW impressionante, ovviamente selezionato di default in modo che il classico Avanti->Avanti->...->Avanti->Fine posrti ad una sua installazione.

Bah!
biometallo18 Luglio 2012, 09:51 #10
Originariamente inviato da: ERRYNOS
Mi sembra una storia abbastanza ridicola...ma la gente non è in grado di scaricarsi il browser che preferisce e ignorare IE per sempre?


Beh questo è proprio quello che la storia ci ha insegnato, al tempo quando Microsoft legò il suo suo browser IE5 a Windows (Se non erro 98se) conquisto in breve tempo tutto il mercato, portando la Netscape Corporation, che prima aveva coquistato il mercato, al tracollo.

Dai Sorgenti del browser Netscape, che erano stati rilasciati prima della morte del progetto poi, è nato Firefox 1.0...

Chissà se l'europa non si fosse mossa con 10 anni di ritardo come si sarebbe evoluto il mercato.

Detto questo a me sto benedetto screen dei browser è sempre apparso e continua ad apparire da Windows xp in su... (sotto windows2000 e 98 non ne ho idea... XD )

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^