LTE, WiMax Mobile, HSDPA 14,4Mbps? Quale sarà lo standard del futuro?

LTE, WiMax Mobile, HSDPA 14,4Mbps? Quale sarà lo standard del futuro?

3 UK punta alla copertura delle maggiori città del Regno Unito con HSPDA a 14,4Mbps e HSUPA a 5,7Mbps entro il 2010, ma quale sarà lo standard che sarà capace di imporsi nei prossimi anni?

di pubblicata il , alle 13:51 nel canale Telefonia
 

I prossimi due anni saranno cruciali per decidere il futuro commerciale delle diverse tecnologie di banda larga mobile che si sono candidate ad essere lo standard del futuro. Se i dispositivi WiMax Mobile cominciano a far parlare di sé con una cadenza più regolare, come vi abbiamo riportato in occasione del lancio dell'HTC Max 4G, e Nokia ha annunciato che vede nel suo futuro lo sviluppo delle tecnologie 4G LTE, dall'altro lato le attuali connettività 3G e 3,5G hanno intenzione di dare parecchio filo da torcere prima di lasciarsi pensionare.

Per esempio l'operatore 3 UK ha mostrato un'interessante roadmap per quanto riguarda l'espansione della copertura dei servizi HSDPA e HSUPA. La copertura del territorio del Regno Unito con banda a 3,6Mbps è ormai a buon punto, con copertura del 95% della popolazione inglese, come riportato da Register Hardware, ma sono le notizie in merito ai piani futuri a destare interesse.

Entro il 2010 l'operatore punta a fornire, a Londra e nelle più importanti città della Gran Bretagna, copertura con connettività HSDPA a 14,4Mbps teorici in download e HSUPA a 5,7Mbps teorici in upload. La copertura delle zone rurali avverrà invece con più lentezza.

Sarebbe interessante riuscire ad avere una roadmap così chiara anche per quanto riguarda il territorio italiano, non appena riusciremo ad avere dati in merito contiamo di rendervene immediatamente partecipi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

34 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
datasun17 Novembre 2008, 14:05 #1
Da quello che si vede in giro, LTE sembra più avanti come possibilità di successo rispetto al WiMax. Naturalmente se la prenderanno con molta calma per evitare gli errori del 3G
Kuarl17 Novembre 2008, 14:37 #2
da quello che sapevo io invece lte e wi-max condividono un approccio molto simile, e radicalmente diverso da quello dell'umts e derivati. E' indubbio che uno fra lte e wi-max sarà il futuro, ma nel frattempo inganniamo il tempo con il 3g+
SwatMaster17 Novembre 2008, 14:37 #3
In Italia si giungerà ad un servizio completo e funzionale solo nel 2050.
...Ed intanto c'è ancora gente che aspetta l'ADSL.
tommy78117 Novembre 2008, 14:41 #4
direi che con i mille problemi che abbiamo l'adsl in ogni casa dovrebbe essere all'ultimo posto nelle nostre priorità....
za8717 Novembre 2008, 17:23 #5
qui in italia sarà solo un gran casino...non serve avere una roadmap per capirlo...
sniperspa17 Novembre 2008, 18:51 #6
Mah del regno unito in tutta onestà mi interessa poco...sono più curioso di sapere che casino verrà fuori quà!

Intanto io mi sono dovuto atrezzare come potevo con una internet key 3,visto che se aspettiamo che questi vecchiacci diano copertura adsl,faccio a tempo a diventare un vecchiaccio pure io aspettando che si apra una pagina web!
Mr Resetti17 Novembre 2008, 19:10 #7
roadmap.. ma mi facciano il piacere... qui saltano di palo in frasca... l'ADSL l'abbiamo avuta all'inizio di quest'anno e dell'UMTS non ce n'è ancora traccia... e non siamo nemmeno in montagna!!!

sniperspa17 Novembre 2008, 19:47 #8
Originariamente inviato da: Mr Resetti
roadmap.. ma mi facciano il piacere... qui saltano di palo in frasca... l'ADSL l'abbiamo avuta all'inizio di quest'anno e dell'UMTS non ce n'è ancora traccia... e non siamo nemmeno in montagna!!!


Tranquillo conosco diversi paesi(pianura ovviamente) che non sono coperti da adsl e magari tutti i paesi attorno ce l'hanno..
nicgalla17 Novembre 2008, 23:10 #9
In Italia...
...che dire del 3G spesso non presente dove non c'è ADSL?
...e degli operatori fissi alternativi che coprono solo le città più grandi di 100mila abitanti?
...e della fibra ottica inutilizzata?
...e di Telecom con un management paralizzato tra i diversi soci, l'assenza di soldi da investire, la costante diminuzione delle linee fisse attive (fixed mobile substitution, grazie Vodafone Casa) e il debito schiacciante grazie alla privatizzazione fatta con i piedi?

Qui in Italia tutti preoccupati per gli aerei e le scuole, ma delle telecomunicazioni chissenefrega... voglio proprio vedere cosa succede se un giorno contemporaneamente saltassero telefoni fissi, mobili e internet che bel casotto.
CountDown_017 Novembre 2008, 23:26 #10
A me sembra che la situazione sia già chiarissima. Per i prossimi anni, HSPA e HSPA+ andranno per la maggiore. Poi LTE prenderà il sopravvento. Il WiMax sarà relegato ad una nicchia. D'altronde, non è solo una mia opinione... Lo è anche degli investitori! Per le licenze UMTS furono pagati, all'epoca, circa 27000 miliardi di lire: diciamo 13 miliardi di euro. E l'asta fruttò poco (soprattutto perché alla fine ci furono 5 licenze in palio e 5 offerte: ovvio che non c'è stata una vera asta!), in Germania arrivarono oltre i 50 miliardi di euro. Per il Wimax, in Italia è stata raggiunta una cifra considerata altissima: 130 milioni di euro. Cioè 100 volte meno.
Teniamo presente che il WiMax non offre niente di particolare rispetto a HSPA, con la differenza che quest'ultima tecnologia è già discretamente diffusa (non è presente in maniera massiccia, ok, ma chi vuole un cellulare o una chiavetta HSDPA li trova facilmente, così come la copertura, almeno nelle aree più popolate). Il WiMax verrà probabilmente lanciato maggiormente in aree in cui l'UMTS e l'ADSL ancora non arrivano, per combattere il digital divide. Bene, per carità: ma resta una nicchia, destinata ad erodersi col tempo.

Al momento, non investirei un centesimo, sul WiMax. E sono davvero curioso di vedere se riusciranno a guadagnare...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^