VIA Epia aggiorna la gamma delle mini-itx

VIA Epia aggiorna la gamma delle mini-itx

VIA introduce la nuova gamma di schede mini itx EPIA EN con supporto HDTV

di pubblicata il , alle 15:00 nel canale Schede Madri e chipset
 

VIA ha presentato una nuova serie di schede madri in formato itx denominata EPIA EN che intende soddisfare anche eventuali impieghi multimediali.

Le nuove motherboard sono basate sul recente procesore VIA C7 (1,5GHz), ma sono disponibili anche versioni con cpu Eden (1,2GHz) e quindi prive di ventole di raffreddamento.

Il cipset scelto da VIA è il modello CN700 IGP che supporta HDTV (1080i e 720p), accelerazione hardware MPEG-2, supporto a DDR2 400/533MHz, SATA I RAID, lan Gigabit e connetore per modulo LVDS.

Ulteriori informazioni sono disponibili a questo indirizzo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

74 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Lotharius14 Marzo 2006, 15:34 #1
Molto interessante, è un'altra validissima scheda che permette di creare un PC multiuso orientato alla multimedialità mantenendo bassimssimi gli ingombri, l'assorbimento elettrico e il calore generato.

Sarei curioso di sapere se supporta il Sata2 con NCQ o il semplice Sata1.
Inoltre da quanto ricordo, il VIA C7 dovrebbe avere un bus a 133, giusto? In questo caso si accoppierebbe meglio con la DDR2-533 piuttosto che con la 400.

Una sola cosa mi lascia sempre e sistematicamente deluso: non si trovano negozi che vendano soluzioni di questo tipo con annessi e connessi (case, alimentatori ecc ecc...). L'unico modo per ottenere una piattaforma di questo tipo è ordinarla online, con conseguente aumento di prezzo. E comunque c'è sempre abbastanza confusione e fra la miriade di piattaforme mini-itx proposte da VIA non si capisce mai bene cosa le differenzi... :-\
MiKeLezZ14 Marzo 2006, 15:42 #2
Il problema è il costo.
Per avere un prodotto meno performante, devo pure spendere di più.
E allora buonanotte..
Lotharius14 Marzo 2006, 15:52 #3
Beh, tieni comunque conto che, solo grazie ai consumi energetici esigui, ammortizzi la spesa molto prima che con un qualsiasi sistema desktop.
E poi rimane sempre la solita questione: dipende da cosa ci si deve fare col pc e quanti anni ci si aspetta di usarlo.
Ovviamente una piattaforma desktop standard con un processore da 3,4Ghz magari costa pure di meno, ma dopo due anni di utilizzo avrai speso 10 volte tanto di corrente rispetto a questo mini-itx.

...per non parlare della parola magica: "silenzio". Zero ventole + zero rumore + zero sporcizia nel pc = zero rottura di scatole e relax totale
OverCLord14 Marzo 2006, 15:56 #4
Si pero' Mikelezz ha ragione: i costi sono spropositati.
Tanto vale prendersi delle Commel con il Pentium M che vanno molto di piu' i processori VIA sono delle lumache!!!
NoLimit14 Marzo 2006, 16:26 #5
Io penso che questi sistemi siano anche un pò di concetto.
Nel senso che li compri per avere un sistema minimalista, ingombri minimi, consumi minimi, prestazioni adeguate alle applicazioni che ci devono girare su...
Inutile sperare di giocare a Quake 4 qui, però puoi vedere film su HDTV, dimensioni consumi e rumore al minimo.

Già queste cose valgono il costo, che ammortizzi facilmente per via dei consumi, senza considerare ai modding che ti permette, è innegabile che puoi infilare quei sistemi ovunque, sicuramente in posti in cui neanche un M-ATX può stare.
diodorus14 Marzo 2006, 16:48 #6

OT

scusate, ma quanto costa all'ora **indicativamente** l'elettricita' necessaria per un desktop medio?
Lotharius14 Marzo 2006, 17:08 #7
Boh, credo che dipenda dal tipo di contratto e, nel caso, dalla tirffa per fascia oraria.
Considera comunque che un desktop di fascia media con monitor LCD può consumare dai 200 ai 300W...

Una piattaforma Epia dubito che possa consumare più di 50W
m_bianko14 Marzo 2006, 17:17 #8
nella sezione del forum dedicata ai case\alimentatori c'è un thread sui pc a basso consumo in cui si parla anche di queste piattaforme.
JohnPetrucci14 Marzo 2006, 17:22 #9
Originariamente inviato da: MiKeLezZ
Il problema è il costo.
Per avere un prodotto meno performante, devo pure spendere di più.
E allora buonanotte..

Hai ragione, se non si allineano a prezzi adeguati, di sicuro il minor consumo non giustificherebbe la spesa.
Klontz14 Marzo 2006, 18:03 #10

felice possessore di mini-ITX

Io ho un assemblato con mini-itx da quasi 3 anni.
Lo uso come server casalingo, e fin ora l'ho spento solo per qualche ora in 3 anni, giusto per toglere quel poco di polvere che si accumulava all'interno (ha una ventolina di 4 cm sul case).
Silnzio assoluto, consumi bassissimi (la cpu non arriva a 10 W a pieno carico)... al case è collegato il cavo dell'alimentazione e quello di rete e basta. Lo controllo in remoto mediante VNC.
E' vero, la mobo l'ho pagata 160 euro.. ma ho risparmiato i soldi per CPU e scheda video.
Questa la mia testimonianza.. poi come al solito tutto dipende da cosa ci deve fare uno con un PC.
Saluti

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^