Wordpress attiva la crittografia HTTPS su tutti i siti Wordpress.com

Wordpress attiva la crittografia HTTPS su tutti i siti Wordpress.com

Milioni di siti web della piattaforma WordPress.com utilizzeranno presto la cifratura HTTPS. Internet diventa d'improvviso molto più sicura

di pubblicata il , alle 13:11 nel canale Sicurezza
 

Wordpress ha annunciato che sta per aggiungere il supporto per la crittografia HTTPS attiva di default su tutti i siti progettati sulla propria piattaforma. La protezione era già disponibile su tutti i siti o blog che si trovano sotto il dominio wordpress.com (ad esempio nomesito.wordpress.com), ma verrà espansa a breve anche sui siti hostati da Wordpress.com ma che utilizzano un dominio custom. Si tratta di milioni di siti in tutto il web, i cui dati saranno automaticamente molto più sicuri con il protocollo HTTPS.

Wordpress è il CMS più popolare e diffuso sul web, e un cambiamento del genere perfezionato da una realtà così grande ha una portata enorme. Le novità saranno sin da subito disponibili per tutti i nuovi siti creati sul servizio utilizzando un dominio custom, mentre i siti esistenti verranno aggiornati gradualmente nel corso del tempo. I sottodomini Wordpress.com supportano HTTPS dal 2014, tuttavia l'implementazione della funzionalità sui domini custom ha richiesto molto più tempo per via della complessità superiore delle operazioni.

Wordpress ha avuto la possibilità di farlo grazie al progetto Let's Encrypt, grazie al quale implementare la crittografia HTTPS, e gestirne i certificati per ogni nome dominio nel caso in esame, è divenuto molto più semplice e veloce. Per ogni sito Wordpress.com che supporterà il protocollo HTTPS verrà mostrato sul browser il tradizionale lucchetto verde, il quale indica la protezione crittografica dei dati in entrata e in uscita. Il tutto avverrà automaticamente, senza alcuna azione richiesta al gestore del sito stesso.

Con le novità annunciate nel corso del fine settimana non ci sono vantaggi solamente per quanto riguarda la sicurezza. Di recente Google ha infatti segnalato che i siti HTTPS vengono favoriti nel posizionamento sulle ricerche del motore di ricerca, pertanto i siti protetti con crittografia verranno proposti più in alto rispetto ai siti meno sicuri generando potenzialmente un traffico superiore. Wordpress specifica infine che, grazie ai più recenti protocolli di compressione (SPDY e HTTP/2), non ci saranno variazioni consistenti per quanto concerne le performance dei siti.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Axios200611 Aprile 2016, 20:09 #1
Tipo dopo che hanno bucato il sito di Linux Mint e lo scandalo Panama Papers, Wordpress corre al riparo....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^