Nero Enterprise Edition ora anche sotto linux

Nero Enterprise Edition ora anche sotto linux

Rilasciato Nero Enterprise Edition, la suite di Ahead piùdiffusa per la masterizzazione di cd rom e dvd.

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 18:06 nel canale Programmi
 
Rilasciato Nero Enterprise Edition, la suite di Ahead piùdiffusa per la masterizzazione di cd rom e dvd.

La nuova release permette di realizzare cd e dvd con immagini di tipo FAT utilizzabile quale boot device, supporta la tecnologia EFI (
Extensible Firmware Interface) e consente il semplice interscambio dati tra piattaforme Windows o Linux.
I dispositivi ottici supportati sono i seguenti:
CD-R, CD-RW, DVD+R, DVD+RW, DVD-R, DVD-RW, DVD-RAM .

Questa release di software è nativa a 64bit e supporta con emulazione architetture a 32bit; la vocazione enterprise è quindi molto chiara, ma se qualche dubbio vi fosse, con queste parole
Mike Richmond, manager Intel, chiarisce la questione:

"Ahead Software's support for the EFI standard and systems based on the Itanium® 2 processor provides customers with an easy and flexible means for creating bootable CD's,"

Nel momento in cui pubblichiamo questa news, non sono disponibili altri dettagli circa le caratteristiche di questo software.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
evil_getta19 Febbraio 2003, 18:45 #1

non ho capito

Vuol dire che ora Nero Burning Rom possiamo intallarlo anche sotto Linux? Oppure che legge le partizioni Linux???
Mazzulatore19 Febbraio 2003, 20:38 #2
Secondo me non vuol dire assolutamente niente.
Mahorello19 Febbraio 2003, 20:41 #3
mi sa che abbia ragione Mazzulatore
Octane19 Febbraio 2003, 21:45 #4
Scusatemi ma..
Mike Richmond con queste parole

"Ahead Software's support for the EFI standard and systems based on the Itanium® 2 processor provides customers with an easy and flexible means for creating bootable CD's,"

vorrebbe intendere che per un'attivita', notoriamente mission critical come creare CD di boot, e' necessario un Itanium 2?

Ben venga il supporto alle nuove piattaforme, ma qui si esagera con le affermazioni a solo beneficio del dipartimento marketing..
Ha ragione Mazzulatore..


Bye
sblantipodi19 Febbraio 2003, 23:10 #5
mi piacerebbe poter usare nero anche sotto Linux.

Strano però che sul sito ufficiale non ne parlino ancora.
Qualcuno di voi sa quando/se sarà possibile scaricare Nero Linux???
Mazzulatore19 Febbraio 2003, 23:31 #6
aah! Ho capito. Vuol dire che Intel ha dato un sacco di soldi alla ahead per questa "innovazione". Corro a comprarmi un sistema dual Itanium 2 così finalmente ho la possibilità di masterizzare cd buttabili!

Comunque ho capito (fooorse)... Intel finalmente si libera del bios a 16 bit e modalità reale!!! Quindi il cd di boot per architettura itanium si baserà su EFI e sarà una cosa tutta reinventata. Il link più comprensibile che ho trovato è questo. Comunque, niente di importante, capisco solo la mossa di attirare l'attenzione su IA-64.
MisterG19 Febbraio 2003, 23:32 #7
qweasdzxc20 Febbraio 2003, 00:13 #8
nero gira gia su linux tramite wine volendo.
ma a mio avviso e' totalmente inutile, ci sono software migliori e liberi.
bod20 Febbraio 2003, 08:09 #9
un programma molto simile a nero sotto linux e k3b, non e niente male
ErPazzo7420 Febbraio 2003, 13:49 #10
su tomshardware dice che a breve ahead rilascerà la versione di Nero x Linux.....
speriamo bene, e speriamo che sia presto.....
Riguardo ai 64Bit non ci ho capito molto ma penso che i CD saranno leggibili sia su sistemi a 64Bit che a 32Bit BOH?!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^