Microsoft sospende il servizio chat

Microsoft sospende il servizio chat

Microsoft ha annunciato che dal 14 Ottobre il servizio di chat disponibile sul portale MSN sarà disattivato.

di pubblicata il , alle 17:05 nel canale Programmi
Microsoft
 

Microsoft ha annunciato che dal 14 Ottobre il servizio di chat disponibile sul portale MSN sarà disattivato; alla base dell'impopolare decisione vi è la consapevolezza da parte di Microsoft che il servizio chat viene spesso utilizzato da malintenzionati, adescatori ed altre attività poco lecite.

Per natura intrinseca del servizio, un controllo dei messaggi scambiati è abbastanza difficoltoso, anche se Microsoft ha dichiarato che in alcune aree (ad esempio in Germania) il servizio chat resterà attivo ma con un servizio di moderazione (un operatore, avvalendosi di particolari tools, potrà vigilare sulla regolarità dei messaggi scambiati tra gli utenti).

Il servizio sarà disattivato in tutta l'area EMEA, in Asia, e in America Latina, mentre negli Stati Uniti, Canada e Giappone sarà disponibile attraverso un abbonamento. Per sottoscrivere tale servizio, l'utente dovrà fornire i dati della propria carta di credito e di fatto resterà facilmente rintracciabile per eventuali malefatte.

Anche per gli altri servizi di Instant Messaging è in vista un giro di vite, infatti gli utenti dei client MSN/Windows Messenger sono stati recentemente invitati ad aggiornare i propri software. L'update a detta di Microsoft garantisce un migliore standad di sicurezza e non consentirà l'utilizzo del network da parte di utenti dotati di client alternativi.

Microsoft autorizzerà solo alcuni software alternativi ad accedere al proprio network, previa sottoscrizione di un contratto di licenza.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

43 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Keymaker24 Settembre 2003, 17:10 #1
Mi chiedo se effettivamente l'abbiano fatto per il bene comune o se sotto sotto c'è un'interesse di carattere personale.

libero8124 Settembre 2003, 17:12 #2
Microsoft autorizzerà solo alcuni software alternativi ad accedere al proprio network, previa sottoscrizione di un contratto di licenza..... curioso..
ultimate_sayan24 Settembre 2003, 17:24 #3
Credo che Microsoft l'abbia fatto con lo scopo di tutelarsi... visto ciò che circola nei suoi canali di chat, in futuro avrebbe potuto essere accusata di appoggiare tutte quelle attività illecite che vengono portate avanti nelle proprie chat. Sinceramente non sono molto contrario a quello che è avvenuto...
avvelenato24 Settembre 2003, 17:30 #4

la storia dei messenger "alternativi"

mi pare una stupidaggine.
perché non dovrei poter usare trillian? bàh.

avvelenato che non usa + msnmessenger da anni
ISOLA24 Settembre 2003, 17:53 #5
credo che stavolta microsoft abbia fatto una cosa giusta almeno stavolta
Wonder24 Settembre 2003, 18:09 #6
CHiedonola carta di credito cosi intanto se uno sgarra gli prendono dei soldi lol... scherzo!
aventrax24 Settembre 2003, 18:12 #7

un cosa giusta?

Sai, in internet girano i pirati e i pedofili, perchè non chiudiamo internet? Sarebbe una cosa giusta, no?
Keymaker24 Settembre 2003, 18:32 #8
Perchè non sarebbe giusto? Motiva la risposta.

Indipendentemente dai interessi che ci sono dietro, il risultato è cmq molto positivo, dato che mi pare di capire che la chat veniva frequentata per di più dal pubblico tutt'altro che adulto. Probabilmente ci sono state delle accuse sotto questo punto di vista che hanno portato alla chiusura del servizio.
Embryo24 Settembre 2003, 18:44 #9
e così si spostano su un'altra chat...
danige24 Settembre 2003, 18:44 #10
Era inevitabile che accadesse, ultimamente le chat di MSN erano diventate un calderone pieno di ogni tipo di schifezza in mano ad un gruppo di craker

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^